De Giorgi e la Coppa del mondo “infiammano” il raduno degli arbitri di A

134
foto Pinelli/FIPAV

Di Redazione

È iniziata a Chianciano Terme la nuova stagione degli arbitri di serie A. Al termine di una fitta tre giorni di lavoro, i 175 ufficiali di gara (108 di A, 28 di ruolo B gruppo 1 top, 39 di ruolo B gruppo 1) si sono dati appuntamento sui campi di A in vista della oramai imminente ripresa dei campionati.

Confronto e dialogo hanno caratterizzato questo importante momento formativo nel corso del quale sono stati affrontati focus su casistiche, novità regolamentari e utilizzo del videocheck. Programma aperto dal Segretario Generale della Fipav, Stefano Bellotti, e arricchito nella giornata di sabato, dall’intervento da remoto del CT della nazionale maschile neo campione del mondo, Ferdinando De Giorgi, con il quale la classe arbitrale italiana si è confrontata circa il rapporto in campo tecnico-arbitro in situazione di gioco ai massimi livelli. Ospite d’eccezione dell’evento è stata anche la Coppa del Mondo sollevata al cielo di Katowice una settimana fa da capitan Giannelli e compagni.

foto Pinelli/FIPAV

Nella prima tappa di un annunciato Trophy Tour, il simbolo del trionfo azzurro ha scatenato l’entusiasmo della classe arbitrale italiana risvegliando le emozioni provate nell’ultima grande impresa mondiale. Nella consueta cena di gala, svolta alla presenza del consigliere federale, Elio Sità, del presidente della Lega Pallavolo Serie A, Massimo Righi, e della vicepresidente della Lega Pallavolo Femminile, Carla Burato, Ilaria Vagni e Nicola Traversa sono stati premiati come, rispettivamente, migliori arbitri di A1 e A2 femminile della scorsa stagione.

Importante e significativo anche il confronto avvenuto a margine del raduno tra i vertici arbitrali italiani e alcuni rappresentanti della stampa nazionale. Una prima volta assoluta voluta dalla Federazione Italiana Pallavolo per analizzare, in un clima di massima trasparenza e collaborazione, le novità regolamentari con l’obiettivo di inaugurare una stagione all’insegna del continuo dialogo.

foto Pinelli/FIPAV

“Vogliamo dimostrare che i campionati più belli del mondo saranno diretti dalla migliore classe arbitrale del mondo – ha esordito Daniele Rapisarda, Commissario Arbitri Ruolo A -. Sappiamo che al di là delle eccellenze assolute, possiamo vantare un livello medio dei nostri arbitri davvero alto ed è per questo che ci aspettiamo grandi cose nella prossima stagione. Dialogo e confronto portano alla crescita e nello specifico la condivisione tra arbitri esperti e di grande spessore con i più giovani è alla base del successo del nostro settore. Inoltre abbiamo inaugurato un dialogo con la stampa per abbattere quella cortina di fumo che da sempre ha separato l’arbitro dal giornalista mostrando in maniera trasparente metodi e obiettivi oltre a discutere delle ultime novità regolamentari”.

“Questo raduno rappresenta l’inizio di una stagione che come settore stiamo preparando già da qualche mese – ha proseguito il Responsabile del Settore Nazionale Ufficiali di Gara, Luigi Roccatto -. Consapevoli di poter lavorare con una classe arbitrale di grandissimo valore, è nostro compito quello di proseguire il percorso formativo intrapreso per migliorare e gettare le basi per un continuo ricambio generazionale. In vista del ritorno in campo, mi aspetto una stagione caratterizzata da elevati livelli di competenza, professionalità e capacità di gestione di quelli che sono certamente i campionati più belli del mondo”.

foto Pinelli/FIPAV

(fonte: Comunicato stampa)