Si alza il sipario sulla Final Four dei Playoff Challenge Unipolsai

183

Al via oggi nella bellissima cornice dell’AGSM Forum di Verona la Final Four dei Play Off Challenge UnipolSai, l’evento che in tre partite assegnerà il 5° posto finale del Campionato 2016/17 e quindi un posto in Europa.

La prima partita che darà il via a questa due giorni sarà quella delle 17.30 tra LPR Piacenza e Gi Group Monza, alle 20.30 invece i padroni di casa della Calzedonia Verona sfideranno la Bunge Ravenna.

Guardando la classifica della stagione regolare le due favorite per giocarsi il posto in Europa dovrebbero essere Calzedonia e Lpr, che hanno terminato il campionato rispettivamente in quinta e in sesta posizione. Considerando le sfide giocate fra le partecipanti alla Final four, Verona è stata la squadra capace di conquistare il maggior numero di punti, ben quindici, davanti ai biancorossi con nove, a Ravenna, ferma a 7 e a Monza, che chiude la particolare classifica a quota 5.

Questo il programma:

Play Off Challenge, Semifinali

Domenica 23 aprile 2017, ore 17.30

LPR Piacenza – Gi Group Monza Diretta Lega Volley Channel

Domenica 23 aprile 2017, ore 20.30

Calzedonia Verona – Bunge Ravenna Diretta Lega Volley Channel

Play Off Challenge, Finale

Lunedì 24 aprile 2017, ore 20.30 Diretta Lega Volley Channel

Analizzando singolarmente le quattro compagini, la padrona di casa Calzedonia Verona, è alla 3a presenza nei Play Off Challenge UnipolSai. Una stagione dalla doppia faccia, quella dei gialloblù: un nuovo anno, iniziato nel migliore dei modi, che fa da contraltare ad un 2016 caratterizzato da un novembre e un inizio di dicembre piuttosto travagliati. La stagione 2016/2017 si è contraddistinta, infatti, dalle dimissioni di Andrea Giani e dall’arrivo sulla panchina della Calzedonia Verona di Nikola Grbic, allenatore della Nazionale serba. Importante anche, a stagione in corso, l’arrivo dalla Cucine Lube Civitanova di Luigi Randazzo. Lo schiacciatore catanese, classe ‘94, è andato a sostituire lo statunitense Sam Holt, ceduto alla Sieco Service Ortona. La Calzedonia Verona, dopo la sconfitta al tie break di gara 5 nei Quarti di Finale Play Off Scudetto della scorsa stagione contro Perugia, ha riprovato quest’anno a raggiungere la semifinale ma non ci è riuscita: dopo aver vinto gara 1 contro i Campioni d’Italia dell’Azimut Modena, gli scaligeri hanno subito il convinto ritorno dei gialli, bravi a chiudere la serie 2-1. Ora per Baranowicz e compagni c’è l’obiettivo qualificazione Challenge Cup, vinta la passata stagione in finale contro il Fakel Novyj Urengoj.

Anche la Bunge Ravenna è  alla sua  terza partecipazione ai Play Off Challenge UnipolSai. La sua regular season è stata quella del rinnovamento e, dopo due anni giocati a Forlì, del ritorno a Ravenna, in un Pala De André entusiasta e spesso sold out. Partita ad inizio stagione dalla terza fascia di merito, almeno secondo i pronostici da parte degli addetti ai lavori, la squadra dell’esordiente Soli ha sfiorato la qualificazione ai Play Off Scudetto, perdendo all’ultima giornata la sfida diretta con Vibo Valentia. Dopo un’andata in cui ha raccolto 13 punti, la giovanissima formazione ravennate (i più “vecchi” sono i classe ’90 Lyneel e Van Garderen) nel girone di ritorno ha compiuto una vera e propria rimonta, conquistando ben 19 punti, tre dei quali in casa dei Campioni d’Italia di Modena in quella che verrà ricordata come l’impresa più bella della stagione. I ravennati si sono qualificata alle Final Four dei Play Off Challenge UnipolSai grazie alla netta vittoria per 3 a 0 nella serie nei quarti di finale contro la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. I ragazzi di Soli troveranno in semifinale la Calzedonia Verona di Nikola Grbic, la stessa squadra che lo scorso anno li eliminò nei quarti di finale dei Play Off Challenge UnipolSai, impedendogli di raggiungere l’atto finale della competizione.

Altra veterana di questo trofeo è la LPR Piacenza, anch’essa alla 3a presenza nei Play Off Challenge UnipolSai. Una Piacenza che fino ad ora ha centrato, e in alcuni casi superato, tutti gli obiettivi prefissati e torna a far parte delle big della SuperLega UnipolSai. Con un sestetto completamente rinnovato la squadra di Giuliani, al secondo anno sulla panchina biancorossa, è riuscita a far nuovamente appassionare e innamorare il pubblico del PalaBanca anche grazie al buon percorso in CEV Cup, seconda competizione europea, che l’ha vista lottare per la fase finale della manifestazione. Il trio cubano Hierrezuelo, Hernandez eMarshall, capace di rendere difficile la vita a tutte le avversarie, regala spettacolo e colpi di scena ravvivati anche dalle importanti e incisive presenze del posto 4 Clévenot, dei centrali Alletti, Yosifov e Tencati e dei liberi Manià e Papi, quest’ultimo, insieme a Zlatanov, che hanno appena annunciato il ritiro a fine stagione.

Piacenza, spina nel fianco delle squadre d’alta classifica e non certo inizialmente favorita, è invece riuscita nella Del Monte® Coppa Italia ad annientare Perugia nei Quarti e a far tremare nella Semifinale la capolista Civitanova in un match avvincente ed emozionante conclusosi solo ai vantaggi del tie break. Ora una LPR in possesso di “un DNA da combattente”, come sottolineato da coach Giuliani a inizio stagione, si trova a gareggiare per un posto in Europa dopo averlo conquistato nella passata stagione sempre sul mondoflex del Pala Olimpia di Verona, in finale contro la Top Volley Latina.

New entry in questa competizione sono invece i ragazzi del Gi Group Team Monza che  sono arrivati all’ultimo atto della competizione che mette in palio un posto in Europa grazie alla vittoria nella serie dei quarti di finale contro l’Exprivia Molfetta. Con questo risultato, quindi, la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley raggiunge un altro prestigioso traguardo in una stagione che l’ha vista protagonista di tante prime volte rispetto alle precedenti esperienze in SuperLega: miglior piazzamento di sempre in regular season (settimo posto), record di vittorie stagionali tra campionato, Del Monte® Coppa Italia, Play Off Scudetto e Play Off Challenge (quindici), prima qualificazione ai Play Off Scudetto e, in ultimo, proprio l’accesso alle Final Four del 23 e 24 aprile.

Nel Palmares della Challenge leggiamo il nome di Piacenza nella prima edizione del 2011/2012 che ha battuto in finale la Sisley Belluno, nel 2013/2014 il trofeo è stato sollevato da Ravenna che ha avuto la meglio su Cuneo ed infine nella scorsa stagione di nuovo a sorridere è stata Piacenza che ha battuto Latina.

Appuntamento, dunque, alle ore 17.30 per il primo fischio d’inizio di questa due giorni di Volley che vedrà solamente una squadra staccare il pass per l’Europa.