Santarelli: “Una partita assurda, ma arriviamo bene alla Supercoppa”

456
Foto LVF

Di Redazione

Se nemmeno il trionfo nel big match con la Vero Volley lo aveva pienamente soddisfatto, era fin troppo facile prevedere che il faticoso 3-1 nell’anticipo su Firenze non potesse fare contento Daniele Santarelli. E infatti l’allenatore della Prosecco DOC Imoco Conegliano non le manda a dire alle sue in conferenza stampa: “Abbiamo fatto una partita assurda. Dopo un’ottimo primo set c’è stato un secondo veramente indegno, costellato di errori, disattenzioni e imprecisioni. Dobbiamo trovare una via di mezzo e mantenerla con più costanza. Capisco che non è semplice trovare sempre le motivazioni giuste, gli alibi potrebbero anche esserci, però questa squadra deve darsi come obiettivo di fare sempre bene“.

Poi, però, il coach gialloblu addolcisce un po’ i toni: “Ovvio che sto cercando il pelo nell’uovo, se mi avessero detto che a inizio stagione avremmo vinto 10 partite su 10 forse non ci avrei creduto. Ma io non sono mai contento, lo sapete, e quindi mi rimangono impressi il secondo e il quarto set più del primo e del quarto. D’altronde i problemi che avevamo tre giorni fa li abbiamo anche oggi, perché abbiamo fatto un solo allenamento di un’ora e mezza tra una partita e l’altra“.

Il risultato ottenuto al Palaverde è comunque molto importante: “Quello che volevamo – sottolinea Santarelli – era arrivare alla Supercoppa convinti dei nostri mezzi: ci portiamo a Firenze i punti che abbiamo in classifica, la sicurezza che la squadra fa bene fisicamente e che possiamo ruotare le pedine per tirarci fuori dai momenti difficili. Per la prima volta ho davvero l’imbarazzo della scelta e di questo sono contento. Stanchezza? Se non siamo stati stanchi per dieci giornate, non lo saremo certo per l’undicesima e per un trofeo che per noi vale molto“.

Marina Lubian, una delle migliori in campo, è stata “risparmiata” dalla battuta nel finale per un fastidio alla spalla accusato nel corso del quarto set: “È stata difficile – commenta – secondo me abbiamo sentito un po’ di stanchezza per le tante partite giocate, però mi è piaciuta molto la reazione che abbiamo avuto nel terzo set. Sono molto contenta, anche se c’è da lavorare su diversi aspetti. Loro non sono mai una squadra facile contro cui giocare e noi nel finale abbiamo dimostrato di volere questi tre punti“.

Per Firenze è Carlotta Cambi ad analizzare il match: “Noi eravamo rimaneggiate, ma loro sono sotto carico per la Supercoppa di sabato e un po’ ci immaginavamo di non trovarle al cento per cento. Peccato, perché almeno un punto forse ce lo potevamo portare a casa; c’è tanto rammarico per essere uscite dal campo senza riuscire a sfruttare le tante occasioni che abbiamo avuto per chiudere. Ci teniamo la prestazione? Ora non più di tanto, magari domani sì“.

(fonte: Imoco Volley, Comunicato stampa)