Pomì corsara a Busto

172
Foto Gabriele Aleman

Busto – La fase più calda (e più bella) della stagione è iniziata e se il buongiorno si vede dal mattino, quella tra la Unet Yamamay Busto Arsizio e la Pomì Casalmaggiore sarà una serie di quarti di finale playoff al cardiopalma. Stesse due compagini che pochi giorni fa si sono affrontate nelle semifinali di CEV Volleyball Cup che hanno sorriso alle farfalle per ben due volte, risultato però che sembra non avere effetto sul rendimento della  compagine di Coach Caprara che  si vendica e  sbanca il PalaYamamay per 3-2 rimontando dall’1-2.

Mencarelli sceglie come 6+1 Signorile – Diouf, Berti – Stufi, Martinez – Fiorin, Spirito libero. Caprara risponde con Peric – Turlea, Gibbemeyer – Stevanovic, Bosetti – Tirozzi, Sirressi a difendere la seconda linea.

Primo set
Le due squadre rimangono punto a punto  (3-3) fino a quando Martinez firma due break biancorosso (5-3) e (7-4), Berti va a segno per l’8-4 che fa chiamare tempo a Caprara. Tirozzi trova cambiopalla (8-5), Bosetti mura il -1 (9-8) e tiene sempre vicine le ospiti (11-10). Turlea trova il pari sull’11-11 e due errori di Berti tengono in parità le avversarie  15-15 . Il servizio di Tirozzi si arrampica sul nastro, 16-17 ma è  la solita Martinez a togliere le castagne dal fuoco per le sue (17-17). Fiorin attacca out (17-18), Fabris e Bosetti allungano e Mencarelli ferma il gioco (19-21). Nel finale Stevanovic e Gibbemeyer accelerano, Tirozzi firma il 21-24 e l’ace di Guerra(entrata proprio per questo fondamentale) chiude il parziale 21-25.

Secondo set
Diouf schiaccia sull’acceleratore e porta le casalinghe subito sul +3 (4-1), Stufi fa male sia davanti in fast del 6-3 che dalla linea di fondo campo ( 7-3), Martinez  continua ad essere in palla e firma  l’8-4 e per il 9-5, Bosetti  riapre il parziale fino al 12-10 e con Tirozzi la Pomì pareggia e supera le bustocche (13-14) e da quel momento inizia la danza del punto su punto con Diouf schiaccia la doppietta del 15-14 e Tirozzi che si fa valere dai 9 metri con l’ace del 15-16,  Martinez pareggia (17-17), ma Fabris passa ancora per il 17-19 e Diouf spara largo il 17-20. L’opposto si rifà poco dopo con l’attacco del 18-20 (dentro Vasilantonaki per Fiorin), poi i troppi errori bustocchi portano al 21-24. La Pomì regala qualcosa, miracolo di Spirito con il piede, ma Tirozzi fa 24-25. Guerra stavolta non trova il campo con il servizio e un errore in attacco consegna il set point a Busto: annulla Turlea, 26-26. Altro muro, di Signorile su Tirozzi. Diouf difende e Martinez completa l’opera: 28-26 e 1-1.

Terzo set
Prende fiducia la Unet Yamamay, soprattutto in difesa e in attacco ci pensa Diouf per il primo allungo. Si fa male alla caviglia Sirressi, medicata in panchina mentre Stevanovic inchioda il 4-5. Tris di Tirozzi, caldissima: 4-7. Fast a segno di Stevanovic e Mencarelli chiama a rapporto le sue giocatrici. Peric indovina il tocco di seconda e 5-11. C’è Gibertini in campo, secondo libero rosa.  Anche Martinez sale di colpi, doppio muro su Stevanovic e 15-17 che costringe Caprara al time out. Non c’è la copertura sul muro di Diouf, quindi la neo entrata Vasilantonaki spolvera la riga di fondo e parità 18-18. La temperatura sale e con essa gli errori: 20-20. A Turlea risponde Vasilantonaki, sull’ace di Guerra c’è un fischio affrettato del primo arbitro ed è sempre parità. Avanza Busto con Martinez, 23-22. Tirozzi a segno, pure la dominicana (24-23). Fuori la pipe di Turlea e la Unet Yamamay è avanti 2-1.

Quarto set
Sempre out Sirressi a inizio quarto set,  Turlea e Tirozzi suonano la carica (1-4), con Bosetti che firma l’ace dell’1-5. Mencarelli ferma il gioco sull’1-6, ma la ricezione bustocca vacilla sui servizi di Bosetti (1-7). Tirozzi raggiunge quota 20 punti personali griffando il 2-8, e in casa farfalle l’unica è Martinez che prova a reagire (4-8), Gibbemeyer mura l’8-13. Bosetti affonda il +6 cremonese (8-14) e Mencarelli chiama tempo. Ora la Pomì è padrona del campo (10-17 dentro Vasilantonaki per Fiorin) e amministra senza problemi il vantaggio fino al 17-25, mandando tutti al quinto set.

Tie-break
Mencarelli sceglie Vasilantonaki su Fiorin, ma la partenza sorride Casalmaggiore che mura l’1-3 con Gibbemeyer e colpisce Negretti in ricezione con Bosetti (1-4 tempo Mencarelli). Vasilantonaki trova il cambiopalla (2-4), Martinez c’è (3-4), ma Diouf spara lungo il 3-5 (dentro Fiorin).  Parità sull’errore di Bosetti, sorpasso biancorosso grazie al muro su Tirozzi. Guerra dà fiato alla capitana rosa, ma il suo servizio è lungo e al cambio di campo è 8-7. Parziale Pomì: due muri di Bosetti e Gibbemeyer gelano il PalaYamamay, 8-10 e time out Mencarelli. Fast di Gibbemeyer, tocco di Guerra da seconda linea: 9-12. La statunitense è una sentenza, ancora block-in su Diouf (10-13). Stufi out con la fast, il punto decisivo è di Guerra.

Gara 1 che termina  dopo ben due ore e 14 di battaglia e che vede sorridere dunque la  Pomì Casalmaggiore per 3-2. Tanto rammarico per le farfalle di Mencarelli che, sotto 1-0, hanno trovato la forza di reagire e ribaltare lo score (2-1), anche recuperando svantaggi importanti. Stevanovic (12 punti, 42%) è risultata la MVP, ma anche il contributo di Tirozzi (24) e Bosetti (18)  è stato determinante. In casa Unet invece, Martinez (23) è stata sicuramente la migliore.

Ora le farfalle si concentrano sulla CEV Cup: discorso play-off rimandato al 19-20 aprile con Gara 2 ed eventuale Gara 3 al Pala Radi di Cremona.

 

Unet Yamamay Busto Arsizio – Pomì Casalmaggiore 2-3 (21-25, 28-26, 25-23, 17-25, 11-15)

Unet Yamamay Busto Arsizio: Stufi 7, Signorile 1, Cialfi ne, Spirito (L), Fiorin 9, Witkowska ne, Martinez 23, Diouf 19, Moneta, Berti 4, Negretti, Pisani ne, Vasilantonaki 7. All. Mencarelli, 2° Musso. Battuta: errori 7, punti 3. Muri 10.

Pomì Casalmaggiore: Bacchi ne, Zuleta ne, Lloyd ne, Peric 1, Sirressi (L), Turlea 12, Gibbemeyer 18, Bosetti 12, Gibertini (L), Guerra 3, Fabris 4, Stevanovic 12, Tirozzi 24. All. Caprara, 2° Bolzoni. Battuta: errori 10, punti 6. Muri 14 (7 Gibbemeyer).