Oleh Plotnytskyi è tornato a Perugia: “Ai Mondiali ero in gran forma”

120

Di Redazione

Da ieri la Sir Safety Susa Perugia può contare anche su Oleh Plotnytskyi: dopo le fatiche dei Campionati Mondiali, il mancino ucraino si è già messo a disposizione di coach Andrea Anastasi. È stato un Mondiale eccezionale per l’Ucraina, arrivata fino ai quarti di finale e uscita di scena solo dopo una gara combattutissima contro la Slovenia, e strepitoso per Plotnytskyi, capitano e faro della squadra e autore di un torneo di altissimo livello, chiuso come miglior battitore della manifestazione. Addirittura 18 gli ace di Oleh, di gran lunga il primatista del fondamentale.

È stato un risultato storico per l’Ucraina, frutto soprattutto di una buona preparazione – dice Plotnytskyi –. Abbiamo passato praticamente tutta l’estate insieme, dimostrando già dalle amichevoli di poter giocare ad un buon livello. L’inizio dei Mondiali non è stato dei migliori, eravamo tesi e non ci siamo espressi al meglio. Poi però abbiamo fatto un grande torneo pensando, come diceva il nostro allenatore e come da capitano ricordavo anche io ai miei compagni, a giocare ogni punto sempre insieme senza guardare il punteggio, ma solo concentrandoci sulla squadra“.

Sono contento anche personalmente delle mie prestazioni – continua lo schiacciatore – questo è il primo torneo con la nazionale al quale sono arrivato dopo aver fatto un’ottima preparazione, ed i risultati si sono visti. Ero in forma ed anche mentalmente stavo benissimo. Posso solo ringraziare lo staff tecnico ed i miei compagni che mi hanno aiutato tanto“.

Ora via verso la quarta stagione con la maglia di Perugia: “Sono sempre contento quando torno qui e poi non posso immaginarmi senza Bino (Rizzuto, n.d.r.)! Non vedevo l’ora di rivedere il PalaBarton, di essere di nuovo in citta, anche Anna e Sviatoslav (la compagna ed il figlio, n.d.r.) sono felici. E ora si riprende a lavorare duro, ho conosciuto il nuovo coach, mi ha fatto un’ottima impressione“. Plotyntskyi, uno degli idoli della curva dei Sirmaniaci, ha anche un messaggio per i suoi tifosi: “Farò tutto il possibile per girarmi tante volte verso la curva indicando i Sirmaniaci dopo un ace!“.

(fonte: Comunicato stampa)