Maratona Mondiale: favorite e outsider di un torneo imprevedibile

287
Foto Volleyball World

Di Alessandro Garotta

Archiviati i Campionati Mondiali maschili e l’eccezionale vittoria dell’Italia a 24 anni dal primo successo, è tempo di immergersi nel torneo femminile, sognando quella che sarebbe una straordinaria (e inedita) doppietta. Dopo l’eliminazione nei quarti di finale alle Olimpiadi di Tokyo e l’oro agli Europei 2021, c’è grande curiosità per vedere all’opera le azzurre nella rassegna iridata. Specie se si pensa che, solo due mesi fa, la nazionale guidata in panchina da Davide Mazzanti ha conquistato il suo primo oro alla Volleyball Nations League. Una bella carica di entusiasmo e di autostima in vista dei Mondiali, che si disputeranno in Olanda e in Polonia da oggi, venerdì 23 settembre, al 15 ottobre.

La formula è diversa da quella dei Mondiali maschili: le 24 nazionali partecipanti sono suddivise in 4 gironi da 6. Alla seconda fase accederanno le migliori quattro classificate di ogni raggruppamento, che si porteranno dietro i risultati della prima fase, formando due gironi da 8 squadre: Pool E (a Rotterdam) e Pool F (a Lodz). Ogni nazionale giocherà solo contro le squadre non affrontate nel round precedente, per un totale di quattro partite. La terza fase vedrà in campo le prime quattro classificate della Pool E e della Pool F, che si sfideranno nei quarti di finale incrociati (ad Apeldoorn e Gliwice), per poi passare alle semifinali e alle finali, che si svolgeranno ad Apeldoorn il 15 ottobre.

Andiamo dunque a scoprire le prospettive, girone per girone, delle partecipanti a questa manifestazione, in una breve guida.

Foto Volleyball World

GIRONE A
Nel complesso un gruppo livellato verso il basso, ad eccezione ovviamente dell’Italia. Quasi impossibile che non siano Paola Egonu e compagne (candidate numero uno anche per la vittoria finale) a guardare tutti dall’alto in basso il 2 ottobre, giorno della conclusione dalla prima fase, mentre sotto è probabile che ci sia bagarre. Il fattore tifo, l’esperienza internazionale della squadra e il talento di Nika Daalderop farebbero pensare a un’Olanda favorita per la seconda posizione, ma il percorso con tanti alti e bassi all’ultima VNL (conclusa con 4 successi in 12 partite) sembra poter dare una chance al genio e sregolatezza di Portorico. All’insegna dell’incertezza, invece, le prospettive del Belgio, nazionale con grandi spaccature interne e numerose assenze, che proverà a sovvertire i pronostici di questo raggruppamento affidandosi alla sua punta di diamante: Britt Herbots. Gita premio ad Arnhem – a meno di ribaltoni – per Camerun e Kenya, uniche due formazioni africane al via, per le quali strappare anche solo una vittoria ed evitare l’ultimo posto sarebbe un traguardo degno di nota.

Pronostico: Italia, Olanda, Portorico, Belgio, Camerun, Kenya

Foto Volleyball World

GIRONE B
Anche questo girone offre la tentazione di dare per scontati esiti che tanto scontati potrebbero non essere. Ovvio, ad esempio, sembra il primato della Turchia di Giovanni Guidetti, con Polonia e Repubblica Dominicana a giocarsi la seconda piazza. Non è da escludere, però, che spinte dal pubblico di casa le ragazze di Stefano Lavarini non riescano a fare uno sgambetto alle turche nella quinta giornata. Certo, per le polacche non sarà facile superare l’ostacolo Repubblica Dominicana, con Bethania De La Cruz e socie che sono riuscite ad avere la meglio nell’ultimo combattutissimo confronto giocato a luglio. E a provare a scombinare i piani di queste tre squadre ci sono anche Thailandia e Croazia: le asiatiche, pur potendo contare su giocatrici tecniche, esplosive e grintose, potrebbero pagare pegno in termini di fisicità. Per questo, è possibile che le insidie maggiori provengano dalle croate, team coriaceo e con poco da perdere, la cui stella polare è Samanta Fabris. Difficile provengano invece dalla Corea del Sud, una squadra alla disperata ricerca di una nuova identità dopo il ritiro dalla nazionale della leggenda Kim Yeon-Koung.

Pronostico: Turchia, Polonia, Repubblica Dominicana, Croazia, Thailandia, Corea del Sud

Foto Volleyball World

GIRONE C
All’apparenza un girone “a più velocità”. La Serbia non è più quella del 2018 ma, se non altro per la presenza di una grande fuoriclasse come Tijana Boskovic, affiancata da Jovana Stevanovic e da alcune giovani cresciute esponenzialmente sotto la guida di Daniele Santarelli, rimane la favorita insieme alle campionesse olimpiche degli Stati Uniti, che restano tra le candidate alla vittoria finale nonostante la rivoluzione operata da Karch Kiraly. Il confronto fra queste due squadre rischia di essere l’anteprima di un match della fase finale. A giocarsi il terzo posto troviamo, invece, Canada e Germania. La prima è una nazionale in costante crescita che, aggrappandosi alle qualità offensive di Alexa Gray e Kiera Van Ryk, tenterà l’impresa di mettere i bastoni tra le ruote alle big. Mentre per la compagine tedesca saranno anche lontani i tempi delle due finali continentali consecutive (2011 e 2013), ma dalle parti di Berlino la volontà di ottenere un buon piazzamento rimane sempre forte: non a caso qualche mese fa è stato scelto Vital Heynen come commissario tecnico. Per il resto, difficile che la Bulgaria di Lorenzo Micelli e il Kazakhstan di Darko Dobreskov riescano a insidiare seriamente le altre quattro. 

Pronostico: Serbia, USA, Canada, Germania, Bulgaria, Kazakhstan

Foto Volleyball World

GIRONE D
Forse il vero girone di ferro di questa prima fase, il gruppo D non sembra avere vittime sacrificali designate. Certo, la Repubblica Ceca parte da forte candidata all’ultimo posto, ma le ragazze di Giannis Athanasopoulos hanno mostrato già nelle qualificazioni agli Europei 2023 di saper vendere cara la pelle. I fuochi artificiali, ovviamente, ce li si aspetta da Brasile e Cina, tra le favorite non solo del gruppo ma dell’intera manifestazione. Di difficile lettura le sudamericane Argentina e Colombia: “Las Panteras”, nonostante una fase di ricambio generazionale soft, possono contare su varie giocatrici scafate oltre che su giovani dalle prospettive interessanti; le colombiane, pur senza grandi star nel roster, hanno un sistema di gioco efficace, una buona organizzazione in campo e un allenatore esperto (il brasiliano Antonio Rizola Neto) che le rendono avversarie ostiche per chiunque. In fase di parziale rinnovamento, teoricamente, ci sarebbe anche il Giappone, che però nel percorso di avvicinamento al Mondiale ha dimostrato di non essere poi così lontano dalle principali contenders, impressionando nella prima parte di VNL e sciorinando prestazioni brillanti nelle amichevoli di settembre.

Pronostico: Brasile, Cina, Giappone, Argentina, Colombia, Repubblica Ceca

IL CALENDARIO

PRIMA FASE
Girone A (Arnhem): Olanda-Kenya ven 23/9 ore 20; Belgio-Portorico sab 24/9 ore 14; Italia-Camerun sab 24/9 ore 15; Belgio-Kenya dom 25/9 ore 13; Olanda-Camerun dom 25/9 ore 16; Italia-Portorico lun 26/9 ore 18; Italia-Belgio mar 27/9 ore 18; Camerun-Kenya mar 27/9 ore 20; Olanda-Portorico mer 28/9 ore 20; Italia-Kenya gio 29/9 ore 18; Portorico-Camerun gio 29/9 ore 21; Olanda-Belgio ven 30/9 ore 20; Portorico-Kenya sab 1/10 ore 16; Belgio-Camerun dom 2/10 ore 13; Olanda-Italia dom 2/10 ore 16.

Girone B (Arnhem/Gdansk): Polonia-Croazia ven 23/9 ore 18 (ad Arnhem); Turchia-Thailandia sab 24/9 ore 13 (ad Arnhem); Rep.Dominicana-Corea del Sud sab 24/9 ore 18.30 (ad Arnhem); Turchia-Corea del Sud mar 27/9 ore 14; Rep.Dominicana-Croazia mar 27/9 ore 17.30; Polonia-Thailandia mar 27/9 ore 20.30; Thailandia-Croazia mer 28/9 ore 14; Turchia-Rep.Dominicana mer 28/9 ore 17.30; Polonia-Corea del Sud mer 28/9 ore 20.30; Corea del Sud-Thailandia gio 29/9 ore 14; Turchia-Croazia gio 29/9 ore 17.30; Polonia-Rep.Dominicana gio 29/9 ore 17.30; Rep.Dominicana-Thailandia sab 1/10 ore 14; Corea del Sud-Croazia sab 1/10 ore 17.30; Polonia-Turchia sab 1/10 ore 20.30.

Girone C (Arnhem/Lodz): USA-Kazakhstan sab 24/9 ore 19.30 (ad Arnhem); Germania-Bulgaria dom 25/9 ore 19 (ad Arnhem); Serbia-Canada dom 25/9 ore 20.30 (ad Arnhem); Germania-Kazakhstan lun 26/9 ore 15.30 (ad Arnhem); Serbia-Bulgaria lun 26/9 ore 16 (ad Arnhem); USA-Canada lun 26/9 ore 21 (ad Arnhem); Canada-Kazakhstan gio 29/9 ore 13; Serbia-Germania gio 29/9 ore 16; USA-Bulgaria gio 29/9 ore 19; Serbia-Kazakhstan ven 30/9 ore 13; Bulgaria-Canada ven 30/9 ore 16; USA-Germania ven 30/9 ore 19; Bulgaria-Kazakhstan sab 1/10 ore 13; Germania-Canada sab 1/10 ore 16; USA-Serbia sab 1/10 ore 19.

Girone D (Arnhem): Brasile-Rep.Ceca sab 24/9 ore 20.30; Cina-Argentina dom 25/9 ore 14; Giappone-Colombia dom 25/9 ore 14.15; Giappone-Rep.Ceca lun 26/9 ore 14.15; Brasile-Argentina lun 26/9 ore 18.30; Cina-Colombia mar 27/9 ore 14; Cina-Giappone mer 28/9 ore 14.15; Brasile-Colombia mer 28/9 ore 15; Argentina-Rep.Ceca mer 28/9 ore 18; Cina-Rep.Ceca ven 30/9 ore 14; Brasile-Giappone ven 30/9 ore 14.15; Colombia-Argentina ven 30/9 ore 18; Brasile-Cina sab 1/10 ore 14; Colombia-Rep.Ceca sab 1/10 ore 18; Giappone-Argentina dom 2/10 ore 14.15.

SECONDA FASE
Mar 4/10-Dom 9/10
Girone E (Rotterdam): 1A, 2A, 3A, 4A, 1D, 2D, 3D, 4D.
Girone F (Lodz): 1B, 2B, 3B, 4B, 1C, 2C, 3C, 4C.

QUARTI DI FINALE
Mar 11/10
1E-4E (ad Apeldoorn)
2E-3E (ad Apeldoorn)
1F-4F (a Gliwice)
2F-3F (a Gliwice)

SEMIFINALI
Vincente quarti 1-vincente quarti 2 (a Gliwice) mer 12/10
Vincente quarti 3-vincente quarti 4 (a Gliwice) gio 13/10

FINALI
Sabato 15 ottobre (ad Arnhem)