L’Italia si riscatta al PalaVesuvio: battuta la Polonia per 3-1

338
Foto Federazione Italiana Pallavolo

Di Redazione

Primo successo dell’Italia nel DHL Test Match Tournament, il torneo amichevole tra nazionali femminili in corso di svolgimento al PalaVesuvio di Napoli. Dopo aver perso la gara d’esordio contro la Turchia, la squadra di Davide Mazzanti si è riscattata battendo per 3-1 la Polonia in una partita comunque non priva di difficoltà per le azzurre, che hanno dovuto lottare fino al 28-26 del quarto set. Bella la cornice di pubblico nell’impianto partenopeo: 1900 spettatori presenti, tra cui il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi.

Nel pomeriggio la Turchia aveva intanto festeggiato la sua seconda vittoria, superando sempre per 3-1 la Serbia di Daniele Santarelli: anche qui una partita molto combattuta e decisa solo da un quarto set concluso ai vantaggi (25-22, 25-22, 23-25, 27-25). Quella di domani sarà una giornata di riposo per le quattro partecipanti, mentre il torneo si chiuderà giovedì 15 settembre con le ultime due gare: Polonia-Turchia alle 17 e Italia-Serbia alle 20 (in diretta tv su RaiSport +HD).

La cronaca:
Le campionesse d’Europa sono scese in campo con Orro al palleggio, Egonu opposta, centrali Chirichella e Bonifacio (che ha preso il posto di Danesi), Sylla e Bosetti schiacciatrici, De Gennaro libero. Per la squadra di Stefano Lavarini in campo Wolosz in palleggio, Stysiak opposta, Kakolewska e Witkowska al centro, Rozanski e Gorecka in posto 4 e Stenzel libero.

Nel primo set le azzurre sono scese in campo determinate e hanno impiegato pochi scambi per balzare al comando. Un’ottima Bosetti ha permesso all’Italia di allungare ulteriormente e le avversarie sono andate ancor di più in difficoltà. Nel finale la nazionale tricolore ha commesso qualche errore, prima di chiudere i conti sul 25-18.

L’Italia ha provato a ripetere il copione nella seconda frazione, ma la squadra di Lavarini si è dimostrata più combattiva. Le campionesse d’Europa e le polacche sono rimaste a contatto fino sul 17-15, momento in cui le ragazze di Mazzanti con un bello sprint sono balzate al comando; il punto decisivo è stato messo a segno da Sylla a muro (25-21).

Il terzo parziale ha visto le due squadre restare in parità fino al 12-12, poi la Polonia ha preso il comando. Le azzurre hanno accusato un lungo passaggio a vuoto in cui l’attacco è stato poco efficace (15-19). Mazzanti ha operato diversi cambi, inserendo Danesi e Gennari e trovando una reazione dalle sue ragazze, capaci di riportarsi a un punto di distanza, ma non di portare a termine la rimonta (23-25).

L’inizio del quarto set è stato favorevole alla Polonia, mentre le campionesse d’Europa hanno faticato ad ingranare. Bosetti e compagne, nonostante le difficoltà, hanno avuto il merito di non mollare (8-12) e con pazienza hanno dato vita a un lungo inseguimento. Le ragazze di Mazzanti prima hanno trovato la parità e poi si sono portate sul match point (24-23). Le polacche hanno annullato le prime tre chance, ma sulla quarta non hanno potuto nulla (28-26).

Italia-Polonia 3-1 (25-18, 25-21, 23-25, 28-26)
Italia: Egonu 27, Bosetti 18, Chirichella 7, Orro 4, Sylla 8, Bonifacio 5, De Gennaro (L), Lubian, Malinov 2, Danesi 4, Gennari N.e.: Fersino, Nwakalor, Degradi, Pietrini. All. Mazzanti.
Polonia: Wolosz 3, Rozanski 14, Kakolewska 11, Stysiak 18, Gorecka 1, Witkowska 3, Stenzel (L). Alagierksa 4, Galkowska 3, Fedusio, Szlagowska 6, Wenerska. N.e.:Stencel, Szczyglowska, Czymianska, Gryka, Grabka, Jurczyk. All. Lavarini.
Arbitri: Talento, Autuori.
Note: Spettatori 1900. Durata set: 23’, 24′, 33′, 32′. Italia: a 5, bs 14, mv 12, et 30. Polonia: a 3, bs 18, mv 9 et 31.

(fonte: Comunicato stampa)