La Polonia è la prima finalista! Il Brasile si inchina al tie break

231
Foto Volleyball World

Di Redazione

Per la terza volta consecutiva la Polonia vola in finale dei Campionati Mondiali maschili, e la giocherà davanti al suo pubblico, come nel 2014: i 12mila dell’infuocata Spodek Arena di Katowice hanno assistito oggi alla vittoria nella prima semifinale contro gli eterni rivali del Brasile, inchinatosi solo al tie break dopo una sfida affascinante. Polonia che ha tremato nel primo set, andando in difficoltà in ricezione, e dopo aver vinto con autorità il secondo e il terzo ha sofferto nel quarto il cambio di assetto dei brasiliani con l’ingresso di Bruno in palleggio; e chissà come sarebbe finita se non fosse stato per l’infortunio alla caviglia di Ricardo Lucarelli, che ha privato i verdeoro di un riferimento indispensabile nel tie break.

Meritata, comunque, la vittoria dei padroni di casa, trascinati dai colpi di Kamil Semeniuk (23 punti con il 52%) e dall’intelligenza di un superlativo Aleksander Sliwka (19 con il 62%), oltre che da un Bartosz Kurek a tratti devastante, ma con qualche pausa di troppo (7 errori). Ottima gara anche per Janusz e Bieniek. Il Brasile soffre la giornata negativa di Wallace (12 punti con il 33%) e deve trovare alternative in attacco: finché può gliele garantiscono Lucarelli (18 punti) e la premiata ditta LucaoFlavio al centro, poi Dal Zotto gioca l’ultimo asso con l’ingresso di Bruno, che “rischia” di essere ancora decisivo. Ma non basta e il Brasile resta fuori dalla finale per la prima volta dal 1998.

Sarà dunque una sfida tutta europea ad assegnare l’oro iridato: la Polonia attende la vincente tra Italia e Slovenia, che si affronteranno stasera, a questo punto con un po’ di ritardo rispetto al previsto orario delle 21.

Foto Volleyball World

I SESTETTI – Nessuna sorpresa nelle formazioni iniziali: Zatorski è recuperato ed è titolare nella Polonia insieme a Janusz in palleggio, Kurek come opposto, Bieniek e Kochanowski al centro, Semeniuk e Sliwka in posto 4. Il Brasile conferma Cachopa in diagonale con Wallace, Flavio e Lucao centrali, Lucarelli e Leal schiacciatori e Thales libero.

1° SET – Dopo le schermaglie iniziali, il primo break lo siglano Sliwka in attacco e Bieniek a muro (5-2), costringendo Dal Zotto al time out. Il Brasile si rimette subito in scia con Wallace (5-4) e pareggia i conti sull’8-8 grazie a un errore di Kurek. L’ace di Lucarelli vale il primo vantaggio verdeoro (10-11) e un altro attacco out dell’opposto porta i brasiliani sull’11-13, spingendo Grbic a fermare il gioco. Il Brasile però allunga con Lucarelli (12-15) e Leal (14-18), e i padroni di casa non riescono a riavvicinarsi, subendo anche il muro di Wallace per il 17-21. Kurek riesce ad accorciare le distanze (21-23), ma Leal si procura tre set point. Il finale è thrilling: l’errore in battuta di Leal e il muro di Kochanowski annullano le prime due chance (23-24), Sliwka sembra cancellare anche la terza, ma un lungo video challenge rileva l’invasione a rete e concede al Brasile il punto del 23-25.

2° SET – Spinta dal suo pubblico, la Polonia prova a reagire subito e Semeniuk mette a segno il break del 5-3. Bieniek in attacco e a muro fa esplodere la Spodek Arena (9-6); un altro errore di Kurek riavvicina gli avversari (9-8), ma per sua fortuna anche Leal sbaglia e ristabilisce le distanze (11-8). Dal 12-10 la Polonia prende il volo: parziale di 5-0 con tre errori brasiliane, malgrado il time out e i cambi di Renan. Kochanowski “esagera” con l’ace del 19-11 e la supremazia dei padroni di casa è totale. Solo nel finale Wallace recupera qualcosa (21-16) e spinge Grbic a fermare il gioco, ma Sliwka è implacabile in attacco (23-17) e si procura anche il set point, trasformato subito dal muro di Kochanowski per il 25-18.

Foto Volleyball World

3° SET – In avvio c’è maggiore equilibrio, con il Brasile che ritrova il vantaggio sul 2-3 e poi firma il break con Flavio (3-5). La Polonia ristabilisce la parità già sul 7-7 con un ace di Bieniek, ma Lucao a muro riporta avanti i sudamericani (7-9); dal 10-12 però ci pensa ancora Bieniek, stavolta a muro, a riequilibrare il set. Poi sale in cattedra Semeniuk, che realizza tre punti consecutivi riportando avanti i suoi sul 15-13. Wallace prova a reagire, ma anche Kurek si scatena in attacco (17-14) e Sliwka completa l’opera con il 18-14 che costringe Renan al time out. C’è la mano di Sliwka anche sul 20-15, e Semeniuk rende ancora più netto il vantaggio polacco (22-16). Bieniek si procura 6 set point; il Brasile ne annulla due, Grbic ferma il gioco e al rientro ci pensa Semeniuk a chiudere (25-20).

4° SET – Dal Zotto riparte con Bruno come regista titolare al posto di Cachopa. L’errore di Semeniuk vale l’1-3, ma Kurek pareggia immediatamente con un ace (3-3); si procede punto a punto finché il servizio di Janusz consente a Kurek di firmare il 9-7. Il CT verdeoro prova a puntellare la ricezione con Rodriguinho e arriva subito il pari, stavolta grazie alla battuta di Lucarelli (9-9). Riprende il testa a testa (11-12): tenta il Brasile di staccarsi con Lucarelli (14-16), ma viene ancora raggiunto da Kurek. Poi lo schiacciatore si scatena con due punti personali, inframmezzati dall’errore di Sliwka, per il break del 16-19; Grbic chiama time out, al rientro però il servizio di Bruno continua a fare danni (16-21) per un parziale complessivo di 0-5. Sul 18-22 deve uscire Lucarelli per un problema alla caviglia (al suo posto Adriano): il Brasile sembra accusare il colpo e la Polonia si riporta sotto con Semeniuk (21-23), ma sul più bello Kochanowski sbaglia la battuta concedendo 3 set point. Chiude Bruno con il muro vincente che manda tutti al tie break (21-25).

5° SET – Il Brasile si presenta con Leal e Rodriguinho in posto 4. Due attacchi vincenti di Kurek aprono il set, ma Leal con attacco e ace riequilibra il punteggio (4-4); poi sono ancora applausi per Kurek, che in collaborazione con il muro di Kochanowski firma il break del 7-4. Dopo il time out, però, il Brasile recupera ancora: muro di Rodriguinho ed errore dell’opposto per il 7-7, stavolta è Grbic a fermare i suoi. Si va al cambio di campo sull’8-7 e si continua punto a punto, con un altro attacco out di Kurek che regala il primo vantaggio al Brasile (10-11). Semeniuk ribalta il risultato, Leal sbaglia la battuta del 13-12 e Sliwka si procura due match point: dentro Adriano per Leal, ma sulla battuta di Semeniuk un altro pasticcio brasiliano vale il definitivo 15-12.

Polonia-Brasile 3-2 (23-25, 25-18, 25-20, 21-25, 15-12)
Polonia: Popiwczak (L) ne, Kaczmarek, Kurek 24, Klos ne, Lomacz, Sliwka 19, Kochanowski 6, Semeniuk 23, Zatorski (L), Kwolek ne, Janusz, Bieniek 7, Fornal, Poreba ne. All. Grbic.
Brasile: Bruno 1, Adriano, Wallace 12, Leal 13, Rodriguinho 2, Cachopa, Maique (L) ne, Lucao 10, Thales (L), Lucarelli 18, Leandro ne, Felipe Roque, Flavio 10, Darlan. All. Dal Zotto.
Arbitri: Simonovic (Svizzera) e Mokry (Slovacchia).
Note: Polonia: battute vincenti 3, muri 10, errori 34. Brasile: battute vincenti 3, muri 8, errori 30.