Cina: la nuova Superleague maschile si disputerà a ottobre

105
Foto CVA

Di Redazione

Dopo 8 mesi di interminabile attesa e innumerevoli rinvii causati dalla pandemia di Covid-19, la Cina sembra aver finalmente deciso di annullare la Superleague maschile 2021-2022, a cui avrebbero dovuto partecipare, tra gli altri, anche gli italiani Filippo Lanza e Luca Vettori (ovviamente, i giocatori stranieri sono già da tempo partiti per altri lidi). “Sembra” perché a dire il vero la comunicazione ufficiale della CVA non è ancora arrivata, ma secondo il Beijing Daily la decisione è ormai presa, dopo che a lungo la Federazione aveva insistito sul fatto che il campionato si sarebbe comunque giocato nella seconda metà dell’anno.

Se la notizia fosse confermata, si tratterebbe della prima edizione della Superleague ufficialmente cancellata: anche nel 2020, nel pieno della prima ondata della pandemia, si era comunque riusciti a giocare un torneo in versione ridotta e senza stranieri. In compenso però, sempre secondo il quotidiano della capitale, il campionato 2022-2023 potrebbe essere disputato già a ottobre, prima di quello femminile (anziché nella tradizionale data di gennaio). Questa sarebbe la novità più interessante per i club europei, perché “libererebbe” prima del previsto i giocatori stranieri impegnati nel campionato cinese: su tutti Matt Anderson, che dovrebbe vestire la maglia del Beijing insieme al connazionale Thomas Jaeschke.

(fonte: Sina Sports)