A1 Femminile: Foppapedretti si prende gara 1

143
foto Rubin / LVF

Modena – La legge della classifica è stata rispettata nella prima gara dei quarti di finale scudetto dove si sono affrontate la quarta della graduatoria, Foppapedretti Bergamo, e la quinta  Liu Jo Modena . Uno spettacolo durato ben due e diciassette minuti con le bianconere che non concretizzando il terzo parziale, con diverse palle set a proprio favore, si ritrovano a dover rincorrere fino ad un tiebreak guidato dall’inizio alla fine dalle ospiti.

Coach Gaspari manda sul taraflex rosa   Ferretti – Brakocevic, Ozsoy e Bosetti in posto quattro, Heyrman e Belien al centro, Leonardi libero. Dall’altra parte della rete c’è Lo Bianco in regia, Partenio opposta, Gennari e Sylla schiacciatrici, Popovic e Guiggi al centro con Cardullo libero.

1°set:
Inizio di parziale sinonimo di “sfida nella sfida” tra Bosetti da una parte e Partenio dall’altra. Partono avanti 4-2 le ospiti poi ricuce la schiacciatrice bianconera con l’ace del 5-5. Formazioni contratte, un po’ meno Bergamo che ne approfitta e va avanti 9-12 anche grazie ad un fallo di formazione bianconero. Gaspari ferma allora il gioco chiamando il primo time out a sua disposizione e la squadra reagisce prontamente: dopo l’attacco out di Gennari due ace di Brakocevic, inframezzati dal muro di Heyrman su Sylla per il sorpasso. Ancora un ace della capitana al ritorno in campo poi il momento di difficoltà di Bergamo continua con due attacchi out per il 16-12. Di furbizia Lo Bianco trova il cambio palla e poi la Foppapedretti ritorna in scia sul 18-17. Gaspari si gioca anche il secondo time out a questo punto, ma il set ha preso la via del grande equilibrio perché Ozsoy trova il muro e poi Gennari un ace millimetrico per il sorpasso. Sul 20-20 sono due errori a regalare i break decisivi alle ospiti. Bosetti ricuce per il 23-24, poi Sylla trova il mani fuori di Brakocevic per chiudere a proprio favore il set sul punteggio di 23-25.

2°set:

Avvio del secondo parziale copia e incolla del precedente con  Partenio mette subito a terra il pallone e si mantiene al 100% in attacco, ma per parte modenese ci sono Bosetti e Brakocevic che ripartono da dove avevano finito. Modena si aggrappa al cambio palla e ritrova lo spunto sul turno di servizio di Brakocevic, con i muri di Bosetti e Ferretti per il 13-11. Time out Bergamo e al ritorno in campo c’è Ozsoy con un muro e due attacchi nel giro di pochi palloni per il 18-14 Modena. Ferma ancora il gioco Lavarini, ma non serve perché la Liu•Jo Nordmeccanica ha trovato una maggior quadratura in campo e si prende il parziale 25-21.

3°set:

Testa a testa nel terzo set fino a che sale in cattedra anche Belien con due attacchi e due muri per l’11-9, ma Bergamo risponde subito e piazza un parziale di 4-0 difendendo ogni palloni. Subito time out, allora, per Gaspari che ha visto alcune disattenzioni in campo. Modena stringe la morsa e pareggia sorpassando con Ozsoy sul 18-17. Time out Lavarini che intanto ha inserito Paggi per Popovic al centro e con Sylla torna avanti 19-20, ma Modena non molla e piazza lo strappo ancora sul turno di servizio di Brakocevic.  Lo Bianco trova l’ace che regala alle sue il set point. La sfida si allunga, serve un doppio video check per l’attacco out senza tocco a muro di Partenio ed è sempre lo stesso fondamentale ma su Ozsoy  che chiude 28-30 il parziale.

4°set:

Primo break emiliano regalato dal muro di Heyrman  4-2. Brakocevic con una diagonale stretta dell’8-5 costringe al time out  Bergamo ma c’è il primo tempo di Belien e l’ennesimo contrattacco del capitano che danno un’altra spallata al parziale. Il muro di Ferretti vale poi il 13-7 e Lavarini è costretto a giocarsi anche il secondo stop discrezionale che, però, non riesce a cambiare la situazione in campo. Le bianconere hanno trovato il ritmo e alla Foppa non resta che cercare risorse dalla panchina, ma si va al quinto set con il muro del 25-15 firmato da Heyrman su Partenio.

5°Set:

Ultimo parziale che pronti via fa ritrovare le ospiti che volano subito sullo 0-3 costringendo Gaspari alla sospensione di tempo, si va sul cambio campo con il medesimo divario, sull’8-5, sono due muri consecutivi di Belien a far sperare in un riaggancio quando il punteggio dice 9-8 ma Bergamo tiene testa e alta la tensione e sfruttando due attacchi out di Bosetti e chiude 15-10 facendo propria gara 1.

L’appuntamento per i quarti di finale, ora, è per lunedì 17 aprile, con le gare 2 tra Conegliano e Firenze e tra Igor Gorgonzola Novara e Savino Del Bene Scandicci. Bergamo e Modena torneranno in campo martedì 18 aprile, mentre sarà la sfida del PalaRadi di mercoledì 19 tra Pomì Casalmaggiore e Unet Yamamay Busto Arsizio a chiudere il quadro di questa serie di sfide.

 

LIU JO NORDMECCANICA MODENA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 2-3 (23-25, 25-21, 28-30, 25-15, 10-15)

LIU JO NORDMECCANICA MODENA: Brakocevic Canzian 27, Belien 12, Valeriano, Heyrman 14, Leonardi (L), Marcon, Bosetti 16, Ferretti 3, Ozsoy 14, Garzaro. Non entrate Caracuta, Petrucci, Bianchini. All. Gaspari

FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Santana Pinto, Partenio 14, Popovic 7, Gennari 13, Cardullo (L), Guiggi 13, Venturini 1, Paggi 1, Lo Bianco 5, Sylla 24. All. Lavarini

ARBITRI: Zanussi, Zucca
NOTE – durata set: 30′, 25′, 40′, 24′, 18′; tot: 137′.