Igor, il dg Marchioni: “Sfida affascinante, ma sarebbe stato meglio rimandarla…”

155
Igor Volley

Di Redazione

Ancora una volta la sorte non è stata amica dell’Igor Gorgonzola Novara nei sorteggi della nuova edizione della Champions League. Tra le tre possibili avversarie di prima fascia (non erano consentiti derby con Conegliano o Monza) le piemontesi hanno pescato proprio la peggiore, il VakifBank Istanbul campione in carica e rinforzato dall’innesto di Paola Egonu, colei che portò la Champions a Novara nel 2019.

Sfidare i campioni in carica – commenta il dg Enrico Marchioniè sempre affascinante e motivante, però avremmo certamente preferito ‘rimandare’ questo appuntamento a una fase successiva della competizione. A ogni modo, Novara è da anni un club ambizioso, per cui è giusto dire che prima o dopo vanno affrontati tutti gli avversari, anche quelli più forti, se si vuole provare a vincere. Per il resto sarà un piacere accogliere al Pala Igor una squadra come Potsdam, alla sua prima partecipazione alla Champions League, mentre aspettiamo di scoprire chi sarà l’ultima avversaria: in bocca al lupo alle quattro squadre in corsa per un posto“.

Già definita anche la successione delle gare: Novara esordirà tra il 6 e l’8 dicembre in casa contro l’SC Potsdam, per poi andare in trasferta tra il 20 e il 22 dicembre in casa della squadra vincitrice dei turni preliminari (una tra Stella Rossa Belgrado, Polkky Kuusamo, Mladost Zagreb e Calcit Kamnik). Il girone di andata si chiuderà tra il 10 e il 12 gennaio al PalaIgor contro il Vakif. Poi tra il 17 e il 19 l’ultima sfida casalinga contro la qualificata dai preliminari, mentre tra il 31 gennaio e il 2 febbraio è fissata la trasferta in Germania e l’8 febbraio il big match conclusivo a Istanbul.

(fonte: Comunicato stampa)