Andrea Anastasi non si fida: “Ziraat squadra ostica e temibile”

136
foto Sir Safety Perugia

Di Redazione

L’urna della Champions League non ha riservato brutte sorprese alla Sir Sicoma Monini Perugia, inserita come testa di serie nella Pool E insieme ai tedeschi dell’Swd Powervolleys Düren, ai turchi dello Ziraat Bank Ankara e gli sloveni dell’ACH Volley Ljubljana. “Un buon girone in un anno particolare senza squadre russe” commenta il direttore sportivo Goran Vujevic, presente al sorteggio nella capitale belga insieme al presidente Gino Sirci e al neo-bianconero Kamil Semeniuk, ospite e protagonista dell’estrazione delle squadre nel torneo femminile.

C’è una squadra importante come lo Ziraat – continua il ds – che vorrà fare bene in Champions e che certamente è l’avversario più pericoloso della Pool. Lubiana rappresenta una nazione che sta investendo molto nella pallavolo. Tornano in Champions ed hanno giocatori da non sottovalutare. Duren, dopo diverse stagioni nelle altre Coppe europee, è un avversario più da scoprire. Sono soddisfatto del sorteggio, è importante arrivare primi per accedere subito ai quarti di finale, cercheremo di farci trovare pronti per questa nuova avventura“.

Tiene gli occhi bene aperti il tecnico Andrea Anastasi: “Lo Ziraat è una squadra ostica e temibile, ha giocatori in rosa di spessore come l’opposto olandese Ter Maat, il bulgaro Atanasov in banda insieme all’altro olandese Tuinstra e diversi nazionali turchi. Duren e Lubiana sono due squadre più da scoprire ed avremo tempo di studiarle. L’obiettivo? Il primo posto per qualificarci direttamente per i quarti di finale“.

(fonte: Comunicato stampa)