De Giorgi: “Non dobbiamo pensare alla partita dell’anno scorso”

177
Foto Fipav / Galbiati - Rubin

Di Redazione

Continua la preparazione in vista dell’importante sfida di domani contro la Slovenia che varrà un posto in finale di questo Campionato del Mondo. Gli azzurri questo pomeriggio si sono allenati nella Spodek Arena e si apprestano a breve ad entrare in riunione per la seduta video nella quale verranno esaminati gli aspetti tecnico-tattici.

Nel frattempo il CT Ferdinando De Giorgi ha parlato alla stampa accreditata e naturalmente tra le domande rivoltegli c’era anche il riferimento alla sfida di un anno fa che è valsa il titolo continentale: “Un anno dopo ancora la Slovenia si, l’avversario è lo stesso, ma le cose sono molto diverse; è passato un anno e di cose ne sono successe. Innanzitutto questo è un Mondiale e quindi sono presenti tutte le formazioni migliori al mondo. I valori tecnici espressi in questa manifestazione sono davvero notevoli; non che questo non accada negli Europei – basti pensare che 3 squadre su 4 sono del Vecchio Continente – ma un mondiale è un mondiale, ci sono tutte le più forti. Al di là di questo, l’aspetto più importante è che nel giro di un anno le cose fisiologicamente cambiano; ognuno ha i propri percorsi e quindi qualcosa di diverso c’è anche se poi gli organici sono molto simili. Noi arriviamo qui con un percorso fatto di preparazione, le tante partite della VNL e poi, appunto, questo torneo così ricco di fascino e fin qui soddisfazioni”.

De Giorgi poi prosegue: “Se pensassimo che quello fatto un anno fa possa portarci qualche vantaggio allora commetteremmo un grosso errore, questa è una semifinale mondiale, chiunque affronteremo sarà un avversario difficile che non ci regalerà nulla; dipenderà da come ci porremo noi, ma ovviamente se partissimo convinti di essere avvantaggiati allora saremo costretti a soffrire. Noi vogliamo continuare a giocare con la testa giusta, così come abbiamo fatto contro la Francia e non vogliamo fermarci. Contro di loro sarà complicata e la gara dello scorso ne è la testimonianza più eloquente, fu durissima e lo sarà anche domani. La Slovenia è una squadra di carattere, che gioca una buona pallavolo che non molla mai e per questo andrà affrontata con spirito di sacrificio e con la voglia di non mollare mai. Noi giocheremo per vincere, come sempre”.   
   

Semifinali
10/9: Katowice ore 18: Polonia-Brasile
10/9 Katowice ore 21: Italia-Slovenia

Finali
11/9 ore 18 Katowice
11/9 ore 21 Katowice

Italia-Slovenia in TV e web
Diretta tv Rai 2 e Sky Sport Action, diretta web Rai News.it, Rai Play, Now e volleyballworld.tv

(fonte: Comunicato Stampa)