De Gennaro: “Con la Cina mi aspetto una battaglia”. Mazzanti: “Sarà divertente”

510
Foto Galbiati/Fipav

Di Redazione

L’Italia ha superato per 3-0 l’Argentina blindando la qualificazione ai quarti di finale dei Campionati Mondiali ma, com’è normale che sia, nel clan azzurro tutti sono concentrati sulla prossima partita: quella di sabato alle 13.30 con la Cina che può valere il primo posto nel girone. “Mi aspetto una battaglia – commenta Moki De Gennaro perché loro quando vogliono difendono tantissimo, hanno attaccanti importanti di palla alta e centrali molto forti. Bisogna far staccare la palla in ricezione, perché se no diventa un problema quando giocano veloce. Ma penso che ci faccia bene giocare queste partite. Vedo la squadra sempre in crescendo, il clima è ottimo e stiamo bene“.

Anche il CT Davide Mazzanti guarda subito avanti: “Oggi siamo stati molto in controllo, tatticamente era una partita non complicata e l’abbiamo gestita bene in attesa di una delle gare che aspettiamo di più, per tanti motivi. Mi aspetto una partita divertente: la Cina è stata sempre un crocevia importante nel nostro percorso e lo sarà anche domani, sia per la classifica sia per dare un po’ di temperatura alla squadra in vista dei quarti di finale“.

Mazzanti, del resto, sa bene cosa attendersi dalle avversarie: “Hanno cambiato qualcosina nel sistema di gioco, però sono sempre loro, è una delle squadre che conosciamo meglio. Dipenderà dalla battuta ma non solo da quello: con loro devi essere bravo anche nel muro-difesa, perché hanno angoli importanti. A volte la battuta non basta, la cosa veramente importante è che dia fastidio ai centrali“.

Contro l’Argentina ha avuto un’occasione anche Sylvia Nwakalor, sia pure solo per qualche punto: “Sono molto contenta, perché quando entro in campo cerco di dare il massimo e oggi ho sentito il supporto di tutte le mie compagne, c’era un’atmosfera che mi ha messo nelle condizioni di dare il mio contributo. Stiamo iniziando a esprimere il nostro gioco, ma possiamo sicuramente fare ancora uno step in più: so quanto valiamo, è un’Italia in crescendo“.

(fonte: YouTube Federazione Italiana Pallavolo)