Cinque set in equilibrio, ma si qualifica la Polonia

545
Foto Fivb

Di Redazione

Festeggia la Polonia, è qualificazione in semifinale dove affronterà il Brasile, dopo un’autentica maratona contro la squadra a stelle e strisce che saluta invece un Mondiale in cui partiva tra le favorite.
L’Italia di De Giorgi è a Katowice, dopo un viaggio aereo un po’ turbolento a causa delle condizioni meteo. Con gli azzurri hanno viaggiato però pure gli sloveni avversari di sabato prossimo alle 18. A meno di mezz’ora d’auto a Gliwice, sempre nel Sud della Polonia, deve uscire la quarta formazione che compone le semifinali e affronterà il Brasile di Leal e Bruno. Gli oltre 13mila dell’Arena sono praticamente tutti per Kurek e compagni.
I due volte campioni del mondo della Polonia sono a caccia del tris consecutivo, impresa già riuscita in passato soltanto a Brasile e Italia. Partono favoriti così gli uomini di Grbic contro gli Stati Uniti, in quella che poteva tranquillamente essere anche una finale del torneo.  

I padroni di casa partono con il consueto 6+1 Janusz in palleggio, Kurek opposto, Kochanowski e Bieniek centrali, Semeniuk e Sliwka in posto 4 e Zatorski libero. Anche Speraw non è in vena di esperimenti, anche se nel corso del match dovrà ricorrere spesso alla panchina a causa della giornata negativa della sua stella Defalco. Christenson in regia con Anderson opposto, al centro Smith e Jendryk con Averill pronto a entrare al servizio, un concreto Russel e un inconsistente Defalco (sostituito da Muagututia) laterali e Shoji libero.

Equilibrio nel primo set fino al 5 pari, poi una pipe di Russel e un mani out su Kurek sempre dello schiacciatore americano fanno il 7-5 a stelle e strisce. La Polonia però non si spaventa, impatta sul 7-7 e manda al servizio Kochanowski, che fa il suo primo ace e nella rotazione successiva spacca il parziale. Sulla sua rotazione (altri due ace) la Polonia arriva al massimo vantaggio 19-14 e manda in crisi Defalco. Speraw chiama dalla panchina Tuaniga ed Ensing, ma i valori non si spostano, Kochanowski fa il 24 e Defalco sbaglia per il 25-20 finale.

Equilibrio assoluto nel secondo parziale, con Muagututia preferito a Defalco. Si procede punto a punto, con pochissimi errori se non qualche battuta finita nella zona verde del taraflex. La nazionale a stelle strisce sembra potere avere la meglio quando un ace di Russel fa il 21-19. Grbic chiama time out e la Polonia dopo due azioni grazie a Bieniek è nuovamente appaiata agli avversari 21-21. Dentro i muscoli dell’altro Russel, Kyle ed è la scelta giusta perché Muagututia chiude di seconda intenzione il 23-21. Errori di Russel e poi di Muagututia per il 23-23. Gli Usa si giocano comunque il primo set point, ma la Polonia impatta e sono gli europei a ribaltare le sorti con Bieniek che sbatte la porta in faccia a Jendryk chiamato da Christenson per un primo tempo troppo telefonato finisce 27-25 per i padroni di casa.

Nel terzo set Speraw lascia ancora in panchina Defalco, Averill viene preferito a Jendrix, ma solo fino al 6-5 per la Polonia. Cade un pallonetto in mezzo al campo e Grbic fa uscire dal campo Semeniuk per Fornal. Challenge chiesto dalla Polonia, ma la decisione dell’arbitro Stefano Cesare viene confermata 8-7 Stati Uniti. Tanti errori dai nove metri, la partita rallenta. Anderson tira a tutto braccio una pipe, poi Russel da posto uno 13-11 Stati Uniti e time out Polonia. Ace di Muagututia 16-13. Christenson vuole solo Anderson e si arriva al 19-15. Dentro il Russel con i baffi sul 21-17, ma Kochanovski buca il muro con il suo primo tempo. Difese impossibili e attacchi forzati, ma sono gli Stati Uniti a scappare ancora 22-18. Doppio cambio Usa. Fornal tiene in partita la Polonia 23-20, sbaglia poi Kochanovski 24-20 e un errore al servizio di Kurek fa il 25-21 finale. Si va al quarto.

Il 4-2 per gli Stati Uniti è un fallo di Lomacz nella penetrazione, Grbic prende pure un cartellino giallo. Due azioni più tardi si è sul 4-4. Strappetto polacco con il doppio vantaggio 10-8, Fornal chiude una bella azione prolungata 11-8. Grande muro su un Kurek meno brillante dei primi due set come un po’ tutta la Polonia. Poi di nuovo Russel ed è il sorpasso 11-12. La partita si accende, Grbic ferma il gioco, vuole parlare ai suoi. Dentro Kaczmarek su Janusz e Lomacz su Kurek, sorpasso Polonia corretto però dal challenge e ribaltone Usa nell’azione successiva. Il livello si alza ancora 16-16 dentro Klos su Sliwka, ma è 18-16 Stati Uniti. Un errore del rientrato Sliwka vale il 20-17 e Grbic deve fermare ancora il gioco per evitare l’avvicinarsi del tie-break. Ace di Averil 21-17. Che partita. Gli Stati Uniti si complicano però la vita con un errore in palleggio di Christenson per il 23-21 ed è Speraw a chiamare time out. Al rientro Fornal sbaglia dai nove metri, cambio Usa, annullato il primo set point 24-22. Kurek schiaccia out, ma vuole un tocco a muro, ma è 25-22 Usa. Deciderà il tie-break.

Kurek torna a fare punti, muro su Russel, mini-break ed è 4-2 Polonia.  Time out Speraw e Russel si fa perdonare ben smarcato da Christenson. Ace del rientrato Semeniuk, poi sbaglia e sbaglia pure Bieniek per il 6-5. Si va al cambio di campo con la Polonia avanti 8-5 grazie a un ace di Bieniek. Torna in campo anche Defalco per la battuta, un suo recupero volante non salva però gli Usa dal 10-7. Pasticcio tra Russel e Muagututia, un errore di Averill per il 12-9 dei padroni di casa. Grbic vuole un altro doppio cambio, ma con fuori Kurek accorciano gli Stati Uniti 12-11. Azione concitata, Grbic chiama un challenge a gioco in corso e fa bene perché Christenson aveva toccato la rete 13-11 e ace di Semeniuk sulla palla successiva 14-11. Triplo match point Polonia per gli Usa servirebbe un miracolo. Va Russel la servizio sul 14-12, chiude Sliwka 15-12.

Polonia-USA 3-2 (25-20, 27-25, 21-25, 22-25, 15-12)

STATI UNITI: Anderson 18, Russell A. 24, Defalco 3, Christenson 2, Averill 3, Smith 6, Shoji (L), Jendryk 7, Ensing 1, Russell K., Tuaniga.  All: Speraw
POLONIA: Kurek 22, Sliwka 11, Kochanowski 18, Semeniuk 7, Janusz 3, Bieniek 16, Zatorski (L), Popiwczak (L2), Kaczmarek 2, Lomacz, Kwolek, Fornal 8. All. Grbic

QUARTI DI FINALE
Italia-Francia 3-2 (24-26, 25-21, 23-25, 25-22, 15-12).
Slovenia-Ucraina 3-1 (18-25, 26-24, 25-19, 25-23)
Argentina-Brasile 1-3 (16-25, 25-23, 22-25, 21-25)
Polonia-USA 3-2 (25-20, 27-25, 21-25, 22-25, 15-12)

SEMIFINALI
Sab 10/9 ore 18 e 21
Italia-Slovenia
Polonia-Brasile

FINALI
Sab 11/9 ore 18 e 21