Spoleto vince al tie break e porta in parità la serie contro Siena

142
Ufficio Stampa Monini Spoleto

Una vittoria di testa e di cuore quella della Monini Spoleto che si aggiudica al tie break la gara2 delle semifinali play off dopo una vera e propria battaglia sportiva durata due ore e venti minuti. Gli umbri ottengono 39 punti dalla coppia Morelli-Bertoli e al termine di cinque set lottatissimi pareggiano il conto nella serie dopo che Siena aveva vinto la prima partita sette giorni fa. In campo si torna giovedì 20 aprile per gara3 alle ore 20,30 al PalaEstra.

Coach Paolo Tofoli manda in campo capitan Fabroni e Padura Diaz sulla diagonale palleggiatore-opposto, Russomanno e Noda Blanco come schiacciatori di banda, Spadavecchia e Patriarca centrali, Cesarini libero. La Monini Spoleto è in campo con capitan Monopoli in cabina di regia, Morelli opposto, Bertoli e Mariano in banda, Zamagni e Bargi al centro, Romiti libero.

1°set: partita che inizia subito a livelli molto alti con Morelli, che mette a terra il primo pallone della sfida.  Il muro senese  all’inizio funziona: Russomanno ferma ancora Morelli per il punto del 5-4. Il brasiliano del team senese si ripete un istante dopo con un pallone che tocca le mani del muro locale e finisce fuori. Siena, poi, mette anche la testa avanti con l’ace di capitan Fabroni: 5-6. Comincia una fase di grande equilibrio in cui merita una menzione la difesa di piede in rovesciata del libero senese Cesarini, ma anche i colpi d’attacco di un ispiratissimo Mariano. Sul 15-17 Provvedi chiama il suo primo time out e manda in campo Segoni per Morelli, i suoi lottano su ogni pallone ma i martelli della Emma Villas sono praticamente perfetti in ricezione e in attacco. L’ultimo squillo oleario è l’ace del neo entrato Festi, è di Spadavecchia invece l’attacco che chiude il primo set sul 22-25.

2°set: secondo parziale che vede come protagonista assoluto lo schiacciatore Romolo Mariano (autore di 5 punti in questo set). Adesso la Monini riesce a murare assai bene (4 muri-punto degli umbri nel secondo set), dopo avere trovato difficoltà ad inizio partita. Sono proprio i muri di Mariano e di Zamagni su Padura Diaz e Patriarca a propiziare il break degli spoletini. Un vantaggio che si amplia e che raggiunge le sei lunghezze (15-9) grazie a due punti dell’opposto Michele Morelli. Lui e Matteo Bertoli fanno la differenza e spingono avanti la Monini fino al +7, la banda  mette a segno anche un ace grazie ad un servizio con straordinaria potenza. Bargi si esalta su Padura Diaz e il parziale si chiude sul 25-16 per Spoleto.

3°set – La Emma Villas rientra in campo con il giusto atteggiamento:  le percentuali dei biancoblu si alzano, mentre Spoleto diventa sbagliona. Fabroni cerca al centro e trova Spadavecchia e Patriarca che danno risposte importanti. Quando Morelli spedisce out un lungolinea Siena si ritrova avanti di 3: 6-9 ma i padroni di casa accelerano di nuovo: un attacco di Spadavecchia murato, un errore di Padura Diaz che non trova le mani del muro avversario e una battuta vincente del solito Romolo Mariano producono il nuovo mini-break degli spoletini. Vien fuori la furia agonistica di Sergio Noda Blanco, che mura Morelli e poco dopo mette a terra un pallone eludendo il muro locale. Il muro senese torna a materializzarsi in un momento cruciale della sfida, quando Russomanno e Patriarca bloccano Morelli: 21-23. La Monini, però, pareggia ancora, Zamagni realizza un ace su un’azione discussa, con l’aiuto del nastro ed è l’errore di Noda Blanco chiude il terzo set sul 26-24.

4°set: il match è intensissimo: Siena non ci sta e comincia alla grande il quarto parziale con due ottimi attacchi di Noda Blanco e una pazzesca giocata di Fabroni per Spadavecchia (3-6), il time out è obbligatorio per la panchina olearia. Come nel set precedente, Provvedi trova gli accorgimenti giusti a far si che i suoi rientrino subito, anche se un muro di Spadavecchia riporta Siena sul più due (9-11). E’ un altro muro, di Russomanno su Morelli, a decretare il più 3 (17-20), Siena chiude 20-25 e porta le sorti del match al tie-break.

5°set: tie break che comincia con un durissimo scontro sotto rete tra Bargi e Morelli, attimi di tensione ma per fortuna i due si alzano sulle proprie gambe e proseguono il match. La tensione che si respira è anche quella agonistica, per un match che conta tantissimo e che le due squadre tentano di vincere con grande orgoglio. Si cambia campo con la Monini Marconi avanti 8-5 e il Palarota che ribolle di entusiasmo. Morelli ferma il neo entrato Vedovotto, 12-8 Spoleto, il punto che fa esplodere il Palarota è di Mariano che chiude la pratica Gara 2 sul punteggio di 15-11.

Una partita al cardiopalma quella andata in scena nel giorno di pasqua, dove alla fine il cuore ha contato più della tecnica. Ora serviranno almeno altre due partite per decretare la finalista. Prossimo appuntamento quindi a Gara3 si giocherà al PalaEstra di Siena giovedì 20 aprile alle ore 20,30. La gara4 sarà disputata a Spoleto domenica 23 aprile alle ore 18. E l’eventuale gara5, la cosiddetta “bella”, si giocherà infine a Siena mercoledì 26 aprile alle ore 20,30.

 

Monini Spoleto – Emma Villas Siena 3-2 (22-25; 25-16; 26-24; 20-25; 15-11)

MONINI SPOLETO: Morelli 20, Bargi 12, Mariano 15, Festi 2, Vanini, Iaccarino, Garofalo, Zamagni 11, Monopoli 1, Marta (L), Joventino, Segoni 1, Bertoli 19, Romiti (L). Coach: Provvedi.

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 4, Noda Blanco 12, Vedovotto 3, Gradi, Padura Diaz 12, Patriarca 11, Russomanno 16, Cannistrà, Braga, Spadavecchia 13, Di Tommaso, Cesarini (L), Battista (L), Menicali. Coach: Tofoli.