Serie B1, Giorgione in campo contro la violenza sulle donne

62
Foto Azimut Giorgione

Di Redazione

Il 1522 è il numero pubblico anti violenza e stalking. Lo faranno conoscere le atlete dell’Azimut Giorgione, pronte a scendere in campo contro la violenza sulle donne. Domenica prossima, in occasione di Azimut – Tecnimetal Piadena in programma a Castelfranco alle 17.30, le ragazze della B1 giocheranno con un segno rosso in viso, richiamando l’attenzione sulla tematica sociale condivisa universalmente il 25 novembre di ogni anno. C’è di più. La Giorgione Pallavolo inviterà il proprio numeroso pubblico ad un ingresso responsabile a offerta libera che sarà devoluta a favore del Centro Antiviolenza N.I.L.D.E. di Castelfranco Veneto. E una rappresentanza di sponsor come Azimut, Fraccaro Café, Manzotti Automobili e Integrus si impegnerà a raddoppiare il ricavato.
A nome della squadra, il capitano Giorgia De Bortoli: “La violenza sulle donne e sulle bambine, seppur con caratteristiche diverse nei vari paesi, rimane una delle violazioni più estese dei diritti umani, nella maggior parte dei casi perpetrata da persone care come il partner o i familiari. Come persona, donna, atleta e capitano della squadra dell’Azimut Giorgione, sono estremamente orgogliosa e felice di far parte di una società sportiva così attenta a queste problematiche sociali e attiva, comunque, a sostegno di molte associazioni benefiche del territorio”.

L’intera squadra parteciperà all’iniziativa scendendo in campo con un segno rosso in viso – aggiunge il capitano – Inoltre, invitiamo tutto il nostro numeroso pubblico a sostenerci e a contribuire con un’offerta libera a favore del Centro Antiviolenza N.I.L.D.E. di Castelfranco Veneto. Penso che attraverso la partecipazione della società civile, che rappresenta uno degli strumenti più importanti per sensibilizzare le persone, si possa arrivare ad agire sulle cause più profonde e radicate che costituiscono il terreno fertile del persistere di tale tipo di violenza”.

(fonte: Comunicato Stampa)