Revivre Milano, tra certezze e possibili arrivi

171
Ufficio Stampa Powervolley Milano

Lavori in corso in casa Milano per ampliare la rosa che per ora vede con la maglia della società meneghina solamente il baby regista Sbertoli e l’opposto Abdel Aziz e il posto tre Averill.

Come riportato dalla Prealpina si sta complicando il mercato della Revivre che sta vedendo progressivamente sfumare i suoi obiettivi nel reparto schiacciatori.

Nel ruolo di S1 i due giocatori più graditi, ovvero Tine Umaut e Julien Lyneel, sembrano ormai diretti altrove, con l’ex Ravenna molto vicino a trasferirsi in Argentina al Bolivar. Stanno quindi tornando di attualità i nomi dei due canadesi Nicholas Hoag, già a Milano Io scorso anno, e Stephen Maar, visto in maglia Kioene Padova, mentre il tecnico Andrea Giani sta valutando con attenzione un paio di elementi al lavoro con lui in nazionale tedesca. Per il ruolo di S2 resta invece aperta la pista che porta a Klemen Cebulj, sicuro partente da Civitanova ma al centro di parecchie voci di mercato (anche se la dirigenza biancorossa smentisce l’indiscrezione che lo vorrebbe già al Resovia).

L’ultimo aggiornamento riguarda il reparto centrali: in attesa di uno sblocco della situazione legata a Galassi (sospeso tra rinnovo del prestito e acquisto a titolo definitivo), Milano ha formulato un’offerta ufficiale per portare in biancorosso Simone Anzani centrale classe ’92 molto gradito a Giani che lo ha allenato a Verona. Si attende una risposta nei prossimi giorni assieme alla fumata bianca per la riconferma di capitan Giorgio De Togni.