HomeSerie ASuperlega MaschilePrima vittoria in Superlega per la neopromossa Taranto: 3-0 a Ravenna

Prima vittoria in Superlega per la neopromossa Taranto: 3-0 a Ravenna

Di Redazione

Si è giocato alle 18 il primo anticipo della seconda giornata di Superlega. La Gioella Prisma Taranto porta a casa con un secco 3-0 il match contro la Consar Ravenna. La prima vittoria in Superlega per la neopromossa pugliese.

Coach Di Pinto schiera in campo Falaschi palleggiatore, Stefani opposto, Alletti e Di Martino centrali Joao e Randazzo schiacciatori, Laurenzano libero. Ravenna risponde con Biernat al palleggio, Klapwijk opposto, Erati e Fusaro al centro, Ulrich e Vukasinovical centro e Goi libero.

Ottima prestazione di squadra per la formazione ionica, in evidenza il giovane libero Gabriele Laurenzano e lo schiacciatore Luigi Randazzo (14 punti). Ravenna lotta, cercando di rimanere incollata punto a punto, ma è nei momenti cruciali che spreca palle importanti, pagando il fatto di aver titolari con poca esperienza in Superlega, al contrario di Taranto che pur essendo neopromossa può contare su giocatori come Randazzo, Sabbi e Alletti, veterani di questo campionato.

PRIMO SET –  Inizia bene Taranto. Subito un ace di Joao Rafael: 0-1. Primo punto anche per la Consar: 1-1. Diagonale troppo stretto di Ravenna, palla out: 2-3. Errore al servizio di Ravenna, torna avanti Taranto: 3-4. Diagonale stretta di Joao Rafael: 4-5. Azione lunga chiusa da Ravenna: 5-6. Pipe di Randazzo al limite del campo, il video-check assegna il punto a Taranto: 5-7. Mani fuori di precisione di Klapwijk: 8-8. Punto e sorpasso di Ravenna: 10-9. Primo tempo vincente di Alletti: 10-11. Attacco out di Ravenna, Taranto torna sul +2 e Zanini chiama time-out: 10-12. Randazzo forza dai nove metri ma la palla finisce lunga: 12-13.  Stefani tenta il mani fuori, Taranto chiede video check e ha ragione, il tocco del muro c’è: 12-14. Muro vincente di Taranto: 12-15. L’arbitro stesso chiede il video-check, il diagonale di Joao Rafael è out e non c’è tocco a muro: 13-17. Vukasinovic passa sopra il muro, il libero tarantino Laurenzano prende un colpo alla testa contro i tabelloni nel tentativo di salvataggio: 15-18. Muro vincente di Taranto: 15-20. Lungo il servizio di Joao Rafael, sospiro di sollievo per Ravenna: 16-21. Altro muro di Taranto: 16-23. Ravenna annulla il primo set point: 18-24. Sabbi mette palla a terra: 11-11. Un errore al servizio di Vukasinovic e gli ionici si aggiudicano il set: 18-25.

SECONDO SET: Ace di Ulrich: 1-0. L’attacco di Vukasinovic questa volta esce: 2-1. Lunghissimo il servizio tarantino: 3-2. Ancora Vukasinovic: 4-3 e Joao Rafael risponde in pipe: 4-4. Stefani di gran potenza e determinazione passa in mezzo al muro: 4-5. Diagonale strettissima di Klapwijk e un muro vincente di Ravenna: 8-6. Monster block di Taranto: 8-8. Ulrich la spara fuori e taranto sorpassa: 8-9. Di Pinto cambia l’opposto e per Stefani entra Sabbi. Taranto  spreca la freeball e Ravenna torna in parità: 9-9. Sabbi mette palla a terra: 11-11. . Sabbi sbaglia dai nove metri, tanti errori in questi ultimi scambi da ambo le parti e si va su punto a punto: 13-13. L’attacco di Sabbi finisce fuori, Ravenna torna avanti. Time-out Taranto: 16-15. Scambio lungo, Taranto spreca con l’attacco out di Randazzo: 18-17. La palla spiove e nessuno la prende, Taranto torna avanti e Zanini chiama tempo: 18-19. L’attacco di Sabbi è out ma Vukasinovic ammette il tocco e si prende il cartellino verde del fair-play: 20-20. Sabbi forza dai nove metri, ma la palla è fuori: 21-20. Una grandiosa azione di Taranto: Sabbi si tuffa e salva miracolosamente il pallone, poi Alletti ferma a muro il primo tempo avversario: 21-21. Scambio cambio confuso, il punto va a Taranto. Giallo per proteste a Zanini, che poi chiama tempo: 21-22. Klapwijk passa, e Di Pinto chiama time-out: 22-23. Errore al servizio di Ravenna: 22-24. Giulio Sabbi mette a terra il punto più importante e gli ionici conquistano anche il secondo set: 22-25.

TERZO SET: Primo punto a Taranto: 0-1. Sabbi di potenza: 1-2. Primo tempo di Erati a segno: 2-2. Joao Rafael trova il varco ritardando il colpo, ma l’arbitro fischia accompagnata: 4-4. Altro scambio lungo, Joao Rafael trova un punto incredibile sulle mani del muro: 6-6. Due muri consecutivi di Taranto, Zanin ferma tutto: 6-8. Pipe di Randazzo: 7-9. Il muro tarantino finisce out, nuova parità: 10-10.  Taranto allunga col turno in battuta di Sabbi, time-out Ravenna: 10-13. Troppo corto il servizio di Ulrich: 13-16. Ravenna torna sotto, Di Pinto ferma tutto: 15-16. Taranto chiede il videocheck e fa bene, il tocco a muro c’è: 15-18. L’arbitro vede il tocco di Sabbi, punto a Ravenna: 16-19. Grandiosa alzata di Falaschi: 16-20. Primo tempo di Alletti: 17-21. Ulrich trova un mani fuori: 18-21. Ulrich attacca fuori: 18-23. Primo tempo di Alletti da posto tre, match point Taranto: 19-24. Ci pensa Joao Rafael a mettere a terra il pallone che vale la vittoria per gli uomini di Di Pinto: 19-25.

Nonostante la vittoria, Alletti, intervistato da Maurizio Colantoni per Rai Sport si è detto poco soddisfatto della prestazione: “Non abbiamo espresso il nostro potenziale, ma in partite tirate è importante portare a casa i 3 punti e noi l’abbiamo fatto. Il potenziale c’è e ne siamo consapevoli, dobbiamo prendere il ritmo ma possiamo dire la nostra“.

Concorde Randazzo: “Si è vista un po’ tensione, ma possiamo giocare meglio. La partita era complicata, ma nei momenti caldi del set siamo stati li con la testa“.

Giulio Sabbi: “Questa vittoria ci dà fiducia per andare avanti. L’obiettivo a livello di squadra è quello di rimanere in Superlega. Siamo partiti più aggressivi e loro hanno subito maggiormente la pressione.”

Il commento di coach Zanini “Sapevo che sarebbe stata una partita molto difficile ma il punteggio oggi è stato brutale nei nostri confronti per quello che si è visto nei primi due set. Poi nel terzo set li abbiamo un po’ lasciati andare e questo è l’aspetto che più mi dispiace, perché le partite si possono sempre riaprire. Onestamente, almeno uno dei primi due set dovevamo portarlo a casa e aldilà del punteggio, che non sempre dice tutto dell’andamento di un match, ci sono state anche situazioni delicate nel secondo set che ci hanno penalizzato enormemente”.

Tabellino
Consar RCM Ravenna – Gioiella Prisma Taranto 0-3 (18-25, 22-25, 19-25)
Consar RCM Ravenna: Biernat 0, Ljaftov 3, Fusaro 1, Klapwijk 17, Vukasinovic 8, Erati 2, Pirazzoli (L), Ulrich 9, Goi (L), Candeli 2, Dimitrov 0, Peslac 0. N.E. Orioli. All. Giombini
Gioiella Prisma Taranto: Falaschi 1, De Barros Ferreira 9, Di Martino 6, Stefani 3, Randazzo 14, Alletti 8, Pochini (L), Laurenzano (L), Sabbi 9, Palonsky 0, Gironi 0. N.E. Pellegrino, Freimanis. All. Di Pinto.
ARBITRI: Zavater, Florian.
NOTE – durata set: 30′, 34′, 33′; tot: 97′.

Dicembre 2021

Events for 30 Novembre
Events for 1 Dicembre
Events for 2 Dicembre
Events for 3 Dicembre
Nessun evento
Events for 4 Dicembre
Events for 5 Dicembre
Events for 6 Dicembre
Nessun evento
Events for 7 Dicembre
Events for 8 Dicembre
Events for 9 Dicembre
Events for 10 Dicembre
Events for 11 Dicembre
Events for 12 Dicembre
Events for 13 Dicembre
Events for 14 Dicembre
Events for 15 Dicembre
Events for 16 Dicembre
Events for 17 Dicembre
Events for 18 Dicembre
Events for 19 Dicembre
Events for 20 Dicembre
Nessun evento
Events for 21 Dicembre
Events for 22 Dicembre
Events for 23 Dicembre
Events for 24 Dicembre
Nessun evento
Events for 25 Dicembre
Nessun evento
Events for 26 Dicembre
Events for 27 Dicembre
Nessun evento
Events for 28 Dicembre
Nessun evento
Events for 29 Dicembre
Events for 30 Dicembre
Events for 31 Dicembre
Nessun evento