Play Off Superlega: una Trento schiacciasassi annichilisce Perugia e vola in Finale

141
Ufficio Stampa Trento

Nella partita dell’ “all’in ” che sanciva il passaggio in Finale Playoff Unipolsai per una squadra e la fine di un campionato per l’altra, i padroni di casa della Diatec Trentino hanno espresso una pallavolo a dir poco esemplare  e hanno vinto con il massimo risultato contro la corazzata della Sir Safety Conad Perugia.

Lo starting six della Diatec Trentino non regala novità: Lorenzetti sceglie Stokr nel ruolo di opposto, Giannelli in regia, Urnaut e Lanza in banda, Solé e Van de Voorde al centro e Colaci libero. Lorenzo Bernardi preferisce nuovamente Birarelli per Buti al centro della rete in diagonale a Podrascanin e conferma le altre due coppie De Cecco-Atanasijevic e Zaytsev-Berger laterali, con Bari libero.

1°set: i padroni di casa escono dai blocchi di partenza con addosso tanta determinazione, quella che mettono in attacco Lanza e Stokr per l’iniziale 6-3. L’opposto ceco è in palla e firma il successivo +4 (9-5), dopo che Bernardi ha già interrotto discrezionalmente il gioco. Nella parte centrale Perugia prova a riavvicinarsi (12-10) con un muro di Atanasijevic su Urnaut, ma poi è lo stesso sloveno a riscattarsi e a spingere di nuovo i suoi avanti di quattro lunghezza (16-12) con una splendida pipe. La Diatec Trentino è molto lucida e sicura e con un cambiopalla che funziona a meraviglia si porta sul 21-15. Nel finale però Zaytsev col servizio e Atanasijevic da seconda linea riavvicinano Perugia (23-20); Lorenzetti spende i time out a disposizione e ottiene la risposta che voleva dalla sua squadra: Solé chiude il primo parziale con un primo tempo (25-22).

2°set: sono ancora i padroni di casa a provare l’allungo sin dai primi scambi; Urnaut picchia forte sul muro umbro per il 7-5, poi Giannelli realizza direttamente col servizio il 9-6 che costringe Bernardi ad interrompere già il gioco. Alla ripresa l’eccessiva fallosità di Stokr e Lanza riporta in corsa Perugia (12-12); Trento non si disunisce e con Urnaut (15-12) e Giannelli (muro su Berger) riparte di slancio per il 17-13, guadagnando in seguito addirittura il +6 (20-14) con un ace fortunoso dello stesso regista bolzanino. Il pubblico di casa si fa sentire e trascina la squadra verso il 2-0, che arriva già sul 25-19, con Lanza in grande evidenza a rete.
3°set:  nel giro di pochi minuti il 4-0 propiziato da Stokr si trasforma in 10-4, con Bernardi che si trova già sguarnito di time out. I gialloblù si tengono stretto il cospicuo vantaggio (11-7, 15-10), poi Perugia rialza la testa con Berger in attacco e Podrascanin in battuta (16-14). Trento riparte con l’intensità difensiva (19-16). Il finale è tutto di Lanza con  due muri (23-18) e il punto finale del 25-21.

Grazie al successo maturato questa sera in gara 5 di semifinale, Trentino Volley ha nuovamente conquistato l’accesso alla finale scudetto, a cui mancava da due anni (ultimo precedente il 13 maggio 2015).
Quella che si aprirà martedì 25 aprile sarà l’ottava presenza  assoluta nell’ultimo atto del campionato italiano durante i diciassette anni di storia della Società di via Trener.

Appuntamento quindi, all’ultimo atto di questa stagione il 25 aprile quando si alzerà il sipario su questa bellissima finale dei  Play Off SuperLega UnipolSai che vedrà i dolomitici affrontare Macerata in Gara 1 all’Eurosuole Forum con inizio gara alle 0re 18.

Diatec Trentino – Sir Safety Conad Perugia 3-0 (25-22, 25-19, 25-21)

Diatec Trentino: Giannelli 4, Urnaut 7, Solé 9, Stokr 16, Lanza 16, Van De Voorde 3, Chiappa (L), Nelli 0, Colaci (L). N.E. Blasi, Antonov, Burgsthaler, Mazzone D., Mazzone T.. All. Lorenzetti.

Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 0, Zaytsev 4, Podrascanin 6, Atanasijevic 13, Berger 7, Birarelli 4, Tosi (L), Paris 0, Mitic 0, Bari (L), Buti 0, Della Lunga 2, Chernokozhev 0. N.E. Franceschini. All. Bernardi. ARBITRI: Boris, Puecher. NOTE – durata set: 31′, 27′, 28′; tot: 86′.