Play Off Serie A1 Femminile: Modena pronta alla "classica" contro Conegliano

144
Ufficio Stampa Modena

È tempo di semifinale playoff per la Liu-Jo Nordmeccanica, che questa sera alle 20.30 al PalaPanini, in diretta tv su Rai Sport, riceve le campionesse d’Italia dell‘Imoco Conegliano, fresche del secondo posto in Champions League conquistato domenica a Treviso, per la gara d’andata della sfida tricolore.

È veramente una sfida interminabile, quella che lega quest’anno i due club, che si sono affrontati in tutte le manifestazioni a cui entrambe hanno partecipato, ma anche un appuntamento quasi fisso nei playoff, che è stato vissuto due anni fa ai quarti, e l’anno scorso proprio in semifinale. Di sicuro sarà una partita diversa rispetto all’ultima in campionato, bisognerà vedere quanto l’Imoco avrà speso nella due giorni europea, e se confermerà nei playoff l’assetto tecnico-tattico visto in Champions e legato alle assenze di De Krujif e Bricio, con Skorupa opposta alla Fawcett, Ortolani in diagonale con Robinson, Folie e la giovane azzurra Anna Danesi al centro, con ‘Moky’ De Gennaro miglior libero della finale europea. Cambierà un po’ il tipo di gioco impostato dalla regista polacca, che dovrà spostare la palla più sulle ali, e sulla seconda linea, ma il tasso tecnico non è certo calato rispetto alle sfide precedenti.

La gara di questa sera sarà sicuramente decisiva per la Liu-Jo, che difficilmente potrebbe sperare di ripetere a Treviso la doppia impresa di Bergamo: se si vuol puntare alla finale, bisogna vincere stasera, e mettere pressione addosso alle venete, che hanno giocato solo due gare in più delle modenesi, ma che in casa hanno vinto 14 delle 17 gare disputate in stagione. Gaspari confermerà le eroine di Bergamo, sperando che in questa settimana la Ozsoy (nella foto) abbia recuperato fisicamente, e soprattutto psicologicamente, tornando ad essere quel punto di riferimento di qualche settimana fa. Via libera quindi a Ferretti in regia opposta alla Brakocevic, Heyrman e Belien al centro, Bosetti e la turca alla mano, con Leonardi a rivaleggiare con l’avversaria.

A presentare la gara quest’oggi è stata la centrale bianconera Laura Heyrman, fiduciosa nelle possibilità della squadra: “Siamo arrivate a giocarci le ultime due o tre partite della stagione contro di loro dopo averne già giocate tante altre fino ad oggi. Sarà sicuramente molto difficile, ma come sempre noi metteremo in campo tutto. Speriamo di riuscire a giocare la nostra pallavolo migliore ed in questo modo poi vedremo chi riuscirà a vincere la sfida”.

C’è sempre stato grande equilibrio in campo fra Modena e Conegliano. Solo la finale di Coppa Italia si è conclusa con un punteggio diverso dal 3-2, ma arrivava anche in un momento non facile a livello fisico per le bianconere che, oltretutto, avevano già dato tanto ventiquattro ore prima per aver ragione di Scandicci. Ora, invece, le venete arrivano dalla Final Four di Champions League, dunque la situazione è diversa, ma Heyrman non abbassa la guardia: “Non bisogna mai dire mai, io sono convinta che stiamo giocando bene, abbiamo voglia di combattere contro di loro. Nelle passate sfide siamo state la squadra che spesso è uscita sconfitta, adesso magari arriverà il nostro momento sperando di poter giocare almeno due belle partite per i nostri tifosi. Come detto penso che siamo pronte per questo appuntamento”.

Nell’altra semifinale, andata in scena ieri sera,l’Igor Gorgonzola Novara ha conquistato per 3-1 la Gara-1 delle Semifinali PlayOff Scudetto della Samsung Gear Volley Cup contro la Pomì Casalmaggiore: la formazione guidata da coach Fenoglio, trascinata da una Katarina Barun-Susnjar da 25 punti, inizia nel migliore dei modi la serie e, venerdì al PalaRadi, giocherà il suo primo match-point per strappare un pass che porta alle Finali Scudetto.