Numeri da record per i Mondiali maschili: milioni di spettatori in 90 paesi

124
Foto Volleyball World

Di Redazione

Sono numeri da capogiro quelli rilasciati da Volleyball World riguardo all’audience dei Campionati Mondiali maschili terminati lo scorso 11 settembre con la storica vittoria degli azzurri. Per avere un’idea dell’attenzione da record riservata alla manifestazione iridata dagli spettatori di tutto il mondo basti pensare che solo in Italia e Polonia la finale è stata vista da più di 10 milioni di persone: ai numeri da primato di Rai 1 e Sky Sport (la sfida per il primo posto è stata la partita di volley con più pubblico di sempre) si aggiungono i 6,7 milioni di spettatori di TVP e Polsat, che già ne avevano fatto registrare 6,5 per la semifinale, con un impressionante share intorno al 40%.

Anche in Brasile le tv possono far festa, grazie ai 4,5 milioni di spettatori che hanno seguito la finale per il terzo posto vinta dai sudamericani contro la Slovenia. Ma in generale tutto il torneo è stato molto seguito: sulla piattaforma Volleyball World TV, in 90 paesi del mondo, sono stati più di 600mila i visitatori unici che hanno assistito a 38,8 milioni di minuti di gare. Altrettanto bene è andato il canale YouTube di Volleyball World (ora indisponibile perché colpito da un attacco hacker), che ha fatto registrare 17,5 milioni di visualizzazioni.

Infine, il successo dei Mondiali si è esteso ai social network: gli account Facebook e Instagram di Volleyball World sono stati visitati da oltre 40 milioni di fan tra il 26 agosto e il 12 settembre, per un totale di oltre 1,5 milioni di interazioni. Su Twitter le visualizzazioni hanno toccato i 12 milioni, con 645mila interazioni.

Soddisfatto, ovviamente, il CEO di Volleyball World Finn Taylor: “Siamo enormemente incoraggiati da questi dati, che ancora una volta testimoniano l’indubbia popolarità mondiale della pallavolo. I Mondiali sono il gioiello della corona delle competizioni internazionali, ed è fantastico vedere gli appassionati così attenti ai contenuti su tutti i media. Dopo un evento così, speriamo di vedere crescere ancora i numeri per i Mondiali femminili“. E il presidente FIVB Ary Graça aggiunge: “Questi numeri dimostrano il potenziale e la popolarità dell’evento non solo nelle nazioni in cui la pallavolo è più seguita, ma anche in molti altri paesi del mondo“.

(fonte: Volleyball World)