Lube rimaneggiata, il test match finisce 4-0 per Perugia

488
foto Legavolley

Di Redazione

Proficuo test amichevole nel pomeriggio di ieri per la Sir Safety Susa Perugia: i Block Devils di coach Anastasi si sono misurati all’Eurosuole Forum di Civitanova con i padroni di casa della Cucine Lube per una sfida tra due delle protagoniste annunciate della prossima Superlega.  

Con la rosa finalmente al completo, Andrea Anastasi presenta in campo inizialmente Giannelli in regia, Rychlicki opposto, Solè e Russo centrali, Leon e Semeniuk schiacciatori e Colaci libero. Per i campioni d’Italia scelte obbligate in posto 4, con Yant solo in panchina e Nikolov assente. Civitanova al via con De Cecco al palleggio per Garcia opposto, Anzani e Chinenyeze centrali, Bottolo e Zaytsev in banda, Balaso libero.

Primo parziale con i bianconeri che scappano via con il turno al servizio di Semeniuk (3-7). Perugia mantiene le distanze con un buon sideout (9-13). La pipe out proprio di Semeniuk dimezza (12-14). Leon ristabilisce le distanze in contrattacco (12-16). Break bianconero con Rychlicki (15-20). Grande scambio chiuso dal pallonetto vincente di Semeniuk (16-22). Rychlicki porta i suoi al set point (18-24). Il muro della coppia iridata Russo-Giannelli chiude subito (18-25).

Non fa cambi Anastasi nella seconda frazione. Subito Solè e poi Semeniuk a muro (1-4). Il muro di Anzani riporta le squadre a contatto (5-6). Un ace dello stesso Anzani porta alla parità (7-7). Si gioca punto a punto, la parallela out di Bottolo dà nuovamente il doppio vantaggio ai Block Devils (12-14). Fuori anche Gabi Garcia poi ace di Solè (12-16). Il muro a tre di Perugia mantiene il gap (15-19). Break Lube anche lei con il muro a tre (17-19). Solè ristabilisce sempre con il muro (17-21). Ancora Solè a muro (17-23). Rychlicki da posto quattro porta al set point  (19-24). L’errore al servizio di Gabi Garcia propizia il raddoppio bianconero (20-25).

Mischia completamente le carte Anastasi nel terzo set. Resta solo Semeniuk, dentro Ropret, Herrera, Mengozzi, Flavio e Plotnytskyi mentre il libero è Piccinelli. Plotnytskyi subito protagonista in avvio (2-3). Ace di Herrera, poi ancora il mancino ucraino (2-5). Mette anche l’ace e poi la pipe Plotnytskyi (3-8). Altro servizio vincente per Plotnytskyi (3-10). Con il turno al servizio di Bottolo Civitanova accorcia (11-16). La diagonale di Herrera porta Perugia a +6 (14-20). Pallonetto vincente e poi ace di Herrera, è set point Perugia (17-24). Bottolo pesta la linea al servizio e chiude il parziale (19-25).  

Anastasi e Blengini di comune accordo decidono di giocare un ulteriore set. Il coach bianconero, rispetto al parziale precedente, dà riposo a Semeniuk e inserisce in posto quattro Rychlicki in coppia con Plotnytskyi. Civitanova scappa via con il turno al servizio di Bottolo (9-5). Gottardo da posto quattro va a segno (11-6). Gli attacchi di Herrera e qualche errore dei padroni di casa riportano sotto Perugia con il primo tempo di Mengozzi che vale la parità a quota 15. Pipe di Rychlicki, vantaggio Sir (17-18). Gabi Garcia capovolge (20-19). Plotnytskyi a segno a muro (20-21). Ace di Ropret (20-22). La parallela di Rychlicki vale il set point (22-24). Una super difesa di Balaso propizia la parità (24-24). Due errori Lube consegnano il set ai Block Devils (24-26).

Al termine dell’amichevole il commento di Simone Giannelli: “Loro erano rimaneggiati, noi ad ogni modo abbiamo fatto una buona gara. Ci sono ovviamente tanti aspetti da migliorare, è normale adesso, ma sono soddisfatto di questo test, ci dà indicazioni e spunti su cui lavorare e ci serve per migliorare l’intesa tra di noi e la conoscenza del sistema di gioco. Poi ovviamente si gioca sempre per vincere quindi sono contento della vittoria. Abbiamo davanti a noi tanto lavoro da fare, dovremo sfruttare ogni giorno ora che siamo al completo. Siamo tanti bravi giocatori che hanno una buona mentalità e che possono dare tutti un contributo importante, dobbiamo spingere insieme nella stessa direzione”.

Coach Chicco Blengini: “Ho visto qualche imprecisione all’inizio, non nelle situazioni più complicate. Rispetto a Perugia, però, facciamo fatica a trovare attaccanti, soprattutto nei frangenti in cui la ricezione non è molto buona. Contro grandi battitori non possiamo solo pensare di migliorare la ricezione, ma dobbiamo crescere nell’efficienza in attacco quando il pallone non è agevole. Non possono essere i centrali a risolvere questo tipo di situazioni. Ci siamo abbastanza come ritmi di gioco e tempi di intesa tra palleggiatore e attaccanti. Magari al centro va perfezionato il feeling tra regista e Chinenyeze, che ha fatto solo due allenamenti con noi. La ricezione ha retto abbastanza. Ripeto, ora dobbiamo crescere in attacco!

CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SAFETY SUSA PERUGIA 0-3 (0-4) (18-25, 20-25, 19-25) (24-26)
CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco, Gabi Garcia 19, Chinenyeze 6, Anzani 6, Bottolo 13, Zaytsev 6, Balaso (libero), Sottile, Iaac, D’Amico (libero), Yant, Diamantini 1, Gottardo 5. All. Blengini.
SIR SAFETY SUSA PERUGIA: Giannelli 2, Rychlicki 12, Russo 3, Solè 8, Leon 6, Semeniuk 8, Colaci (libero), Piccinelli (libero), Ropret 1, Herrera 16, Mengozzi 2, Flavio 4, Plotnytskyi 11, Cardenas. All. Anastasi.
Note: Civitanova: 17 b.s., 4 ace, 52% ric. pos., 30% ric. prf., 46% att., 7 muri. Perugia: 12 b.s., 6 ace, 53% ric. pos., 32% ric. prf., 56% att., 12 muri.

(fonte: Comunicato Stampa)