Italia-Slovenia vista dai “veronesi” Mosca e Mozic: “Sarà una gran bella battaglia”

189
Foto Volleyball World

Di Redazione

Durante il prossimo l’inverno giocheranno per gli stessi colori Leandro Mosca e Rok Mozic, quelli di Verona, ma questa sera saranno ancora una volta avversari nella semifinale mondiale tra Italia e Slovenia. In una bella intervista doppia rilasciata all’Arena, i due giocatori raccontano come stanno vivendo le ore che precedono questa attesissima sfida.

“Rischio di appagamento dopo il successo contro la Francia? È la prima cosa che ci ha detto De Giorgi: “Guai ad essere appagati perché non è finita”. Non abbiamo ancora ottenuto nulla e se vogliamo aspirare a qualcosa di grande dobbiamo mantenere alta la concentrazione e la voglia di lottare” esordisce Mosca.

“Mozic? Spero per entrambi di tornare a Verona con una medaglia al collo – prosegue l’azzurro -. Quanto alla Slovenia, è un avversario tosto, squadra compatta che gioca molto bene. Dovremo giocare come fatto con la Francia ed eliminare qualche errore di troppo”.

Passando dall’altra parte della rete, invece, Mozic fa subito intendere che la sua squadra scenderà in campo con un chiaro obiettivo: “Vogliamo vendicare la sconfitta nella finale dell’Europeo. Stiamo giocando bene e abbiamo le carte in regola per regalarci ancora delle soddisfazioni”.

“Cosa dovremo fare per battere l’Italia? Anzi tutto battere molto bene, se non mettiamo in difficoltà la loro ricezione per noi saranno problemi. Giannelli può servire palla su tutta la rete ed è difficile da contrastare. Mosca? Sono contento che saremo compagni di squadra” conclude il miglior realizzatore della passata stagione di Superlega.