HomePalla al centroIl Pagellone di Paolo Cozzi - Lisinac semplicemente perfetto, che impatto per...

Il Pagellone di Paolo Cozzi – Lisinac semplicemente perfetto, che impatto per Bottolo

Di Paolo Cozzi

Continua la corsa in solitario di Perugia, che si permette di chiudere il girone di andata della Superlega a punteggio pieno e vola al Mondiale per Club, dove si presenta da grande favorita. Bene anche Modena e Trento che trovano punti importanti nella corsa al secondo posto. Alle loro spalle un nugolo di squadre che scalpita e sgomita per accaparrarsi il quarto posto con Piacenza che finalmente convince e Verona che quando riesce a ricevere è davvero un rullo schiacciasassi. In coda sempre Siena, con Padova ormai in caduta libera.

foto Sir Safety Susa Perugia

Perugia-Taranto: Anastasi si affida come sempre al turnover ma il risultato non cambia… Perugia ha ormai il dna da vincente e gli ingressi di Mengozzi (voto 7,5) e Ropret (voto 7) non cambiano la sostanza della squadra. Se a questo aggiungiamo un Leon (voto 8) in stato di grazia che attacca, mura e riceve con continuità, ecco che davvero la Ferrari di patron Sirci sembra correre verso una stagione ricca di successi.

Per Taranto una buona prova, anche se chiaramente non è in questi match che la squadra pugliese cercare preziosi punti salvezza. Se Stefani (voto 5) sbaglia tanto e incappa spesso nel muro perugino, è Loeppky (voto 7) a spingere sull’acceleratore e creare qualche apprensione. Bene anche l’ingresso dalla panchina di Gargiulo (voto 6,5) che permette di spingere di più sul gioco al centro.

Foto Lega Pallavolo Serie A

Trento-Padova: Massimo risultato con minimo sforzo per i trentini, che vengono trascinati da un Lisinac (voto 8,5) semplicemente perfetto al centro della rete. Bravo Sbertoli (voto 7) a servirlo con continuità e a far girare tutti i suoi attaccanti con Kaziyski (voto 6,5) che dopo un paio di prove incolori torna a picchiare pesante da zona 1.

Per Padova è davvero notte fonda: la squadra di Cuttini è leggera al centro e di banda, con un muro impalpabile e una ricezione che subisce ben 9 ace. Non convince la regia di Saitta (voto 5) che dopo un buon inizio di stagione sembra rivivere i fantasmi dell’anno passato a Vibo. Molto male anche Asparuhov (voto 5) e Takahashi (voto 4,5) davvero impalpabile in campo. Si salva solo Zenger (voto 6,5) ma serve molto di più per cercare una salvezza che sembra davvero dura da raggiungere.

foto Lega Volley

Piacenza-Cisterna: Una bella Piacenza si libera in tre soli set della coriacea Cisterna e rinsalda la panchina di Bernardi, che sembrava scricchiolare parecchio in settimana… Sono Romanò (voto 7,5) e Leal (voto 7) a spingere parecchio, ma è tutta la squadra che gira bene, ben guidata da Brizard (voto 7) e con un Alonso (voto 7,5) che ancora una volta approfitta dell’occasione per mettersi in bella mostra. Una bella vittoria che rilancia le ambizioni di una squadra che ancora ha troppe pause di gioco.

Perde ma non senza lottare Cisterna, che dopo un avvio di stagione a spron battuto paga una rosa comunque di basso profilo e una panchina pressoché inesistente. E se la ricezione balbetta ecco che il pur ottimo Baranowicz (voto 6) gioca scontato e Sedlacek (voto 5) soffre molto in attacco. Meglio Kaliberda (voto 6,5) ma non basta per mettere paura alla formazione di casa.

foto Modena Volley

Monza-Modena: Senza Maar e con un Grozer (voto 5) a mezzo servizio, Monza punta tutto su muro e battuta e lo fa alla grande, impensierendo Modena e giocando con il giovanissimo  finlandese Marttila (voto 6,5) alla sua prima presenza da titolare e molto bravo in seconda linea. Bene a muro la coppia di centrali Galassi-Beretta (voto 7) mentre manca un po’ di spinta da Davyskiba (voto 5,5), perfetto in pipe ma in difficoltà in prima linea.

Per Modena tre punti chiave nella corsa al secondo posto, ma un passo indietro sul piano del gioco. Il muro si presta troppo ai mani out e la ricezione subisce troppo, ma la squadra di Giani è davvero mostruosa in difesa e paziente in attacco. Importante l’apporto di Lagumdzija (voto 7,5) e solita prova da genio e sregolatezza di Ngapeth (voto 7), che però nei momenti chiave ha il merito di farsi trovare pronto. Chi ancora sembra sottotono è Bruno (voto 6) spesso impreciso nelle alzate e non sfrutta l’occasione da titolare Sanguinetti (voto 5) che è sì l’unico a murare, ma in attacco subisce troppo il muro avversario.

Foto Lega Pallavolo Serie A

Verona-Siena: Gioca bene e convince la squadra di Stoytchev, veramente micidiale con i suoi martelli Sapozhkov (voto 8) e Keita (voto 7,5) nonostante le difficoltà in ricezione. È quando la seconda linea gira che il gioco gialloblu desta qualche perplessità, perché Spirito (voto 6,5) sfrutta davvero pochissimo l’attacco al centro, con Mosca e Grozdanov che rimangono praticamente inoperosi.

A Siena ancora una volta manca il salto di qualità: Pinali (voto 6,5) è l’unico terminale d’attacco affidabile, mentre faticano molto Petric (voto 5) e Van Garderen. Ancora male Ricci (voto 5), mentre Mazzone (voto 5,5) fa quel che può in fase offensiva sui pochi palloni disponibili, ma non trova mai contromisure a muro. Attenzione però: la squadra di Montagnani sembra spacciata, ma alla fine dei conti è staccata di soli 3 punti da Padova…

foto Roberto Della Corna

Milano-Civitanova: Nel posticipo di lunedì sera non basta un super Vitelli (voto 9) a Milano per fermare Civitanova e spingere i meneghini nelle zone nobili della classifica. Se la battuta spinge e l’attacco viaggia al 55%, manca fortemente il muro e un cambio per Melgarejo (voto 5), incappato in una giornata complicata. Bene ancora una volta Porro (voto 6,5) sempre più a suo agio nel gestire lo schema ad un solo centrale e tre schiacciatori. Peccato per un Patry (voto 5,5) sempre sotto al 50% in attacco e falloso anche al servizio.

Bella prova di Civitanova che spinta da un ottimo De Cecco (voto 7,5) e un Chinenyeze (voto 8) finalmente decisivo al centro della rete riesce a sopperire alla giornata no di uno Zaytsev (voto 5,5) affaticato dopo il turno di Champions League. Devastante infine l’impatto di Bottolo (voto 9) sul match quando sostituisce uno spento Yant (voto 5).

Gennaio 2023

L
M
M
G
V
S
D
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
Events for 26 Dicembre
Events for 28 Dicembre
Events for 29 Dicembre
Events for 1 Gennaio
Nessun evento
Events for 2 Gennaio
Nessun evento
Events for 3 Gennaio
Nessun evento
Events for 4 Gennaio
Nessun evento
Events for 5 Gennaio
Nessun evento
Events for 6 Gennaio
Events for 7 Gennaio
Events for 8 Gennaio
Events for 9 Gennaio
Nessun evento
Events for 10 Gennaio
Events for 11 Gennaio
Events for 12 Gennaio
Events for 13 Gennaio
Nessun evento
Events for 14 Gennaio
Events for 15 Gennaio
Events for 16 Gennaio
Nessun evento
Events for 17 Gennaio
Events for 18 Gennaio
Events for 19 Gennaio
Nessun evento
Events for 20 Gennaio
Nessun evento
Events for 21 Gennaio
Events for 22 Gennaio
Events for 23 Gennaio
Nessun evento
Events for 24 Gennaio
Events for 25 Gennaio
Events for 26 Gennaio
Nessun evento
Events for 27 Gennaio
Nessun evento
Events for 28 Gennaio
Events for 29 Gennaio
Events for 30 Gennaio
Nessun evento
Events for 31 Gennaio
Events for 1 Febbraio
Events for 4 Febbraio
Events for 5 Febbraio