Francesco Minelli (Garlasco): “Il nostro muro può dare molto fastidio a tutti”

65
Foto Roberto Peli/Volley 2001 Garlasco

Di Redazione

È positivo il riscontro della prima gara in casa per la Moyashi Garlasco, che mercoledì al PalaRavizza di Pavia si è imposta per 3-2 nell’allenamento congiunto con la WiMORE Parma, chiudendo ai vantaggi del tie break. Una partita ben più combattuta del primo test match, che si era concluso sul 4-0 per i ragazzi di Bertini in terra emiliana.

Abbiamo giocato bene – commenta Francesco Minelli – anche se con alti e bassi, come può succedere ad inizio stagione. Siamo stati molto fallosi al servizio, anche in momenti decisivi della partita. Sicuramente la palestra ha influito, dato che era la prima volta che giocavamo al PalaRavizza; non è però una scusante, dovremo esser più costanti. Per il resto abbiamo espresso una buona pallavolo, contro una squadra che ci ha dato del filo da torcere e che è molto avanti su alcuni aspetti di gioco“.

C’è però un aspetto che convince particolarmente il giocatore di Garlasco: “Abbiamo lavorato davvero bene a muro. Si sta rivelando un fondamentale in cui siamo molto compatti e, facendo un confronto con le squadre incontrate finora, abbiamo un muro che può dare molto fastidio a tutte le formazioni del campionato“.

Facendo il punto sulla preparazione – continua Minelli – queste sono due settimane più complicate delle altre per la mole di lavoro: stiamo aumentando il carico di pesi e inizia a farsi sentire la fatica di questo primo mese in palestra. Nonostante questo, stiamo remando tutti nella stessa direzione e non vediamo l’ora di limare gli ultimi dettagli per scendere in campo il 9 ottobre nelle migliori condizioni e convinti di far bene. Per ora la squadra mi sembra già in una buona forma, non ottimale, ma ci stiamo avvicinando. Sabato a Ciriè proveremo a fare un ulteriore passo avanti!“.

Il prossimo appuntamento è fissato infatti a sabato 24 settembre per il Memorial Fabio Mattiussi a Ciriè, dove la Moyashi Garlasco affronterà i padroni di casa della PVL e il Monge-Gerbaudo Savigliano.

(fonte: Comunicato stampa)