E’ medaglia di bronzo per il Brasile. La Slovenia si arrende 3-1

88
Foto Volleyball World

Di Redazione

La Slovenia spreca la sua grande occasione arrendendosi al Brasile per 3 a 1. I verdeoro di Renan Dal Zotto aggiungono così alla bacheca la loro prima medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo, dopo le tre d’oro e due d’argento conquistate negli ultimi venti anni.

La Slovenia appare demotivata: dopo un primo set giocato in equilibrio fino al 8 pari e dopo aver staccato di 4 punti gli avversari, si lascia recuperare a suon di errori fino a perdere il set. Demotivazione che li accompagnerà anche nel set successivo e per parte del terzo. Poi gli sloveni sembrano accorgersi che una medaglia di bronzo è pur sempre una medaglia, soprattutto considerando che la loro nazionale non era mai arrivata così in alto e iniziano veramente a giocare la loro finale, trascinati da un Cebulj che si lancia su ogni pallone. Si riapre la partita.

Quella che torna in campo nel quarto set è un’altra Slovenia e il livello della partita si innalza di conseguenza, con il Brasile che rincorre per i primi 5 punti. Ma i verdeoro non ci stanno e trascinati dalle ottime prestazioni di Wallace (22 col 28% in attacco) e Leal (19 col 22% in attacco) chiudono la partita mettendosi al collo la medaglia.

Brasile-Slovenia 3-1 (25-18, 25-18, 22-25, 25-18)
Brasile: Bruno 4, Adriano 7, Wallace 22, Leal 19, Rodriguinho , Cachopa, Maique (L), Lucas 12, Thales (L), Lucarelli ne, Leandro ne, Felipe Roque, Flavio 7, Darlan. All. Dal Zotto.
Slovenia: Stern T. 17, Pajenk 7, Kozamernik 4, Gasparini ne, Vincic 3, Stalekar ne, Koncilja ne, Klobucar (L) ne, Kovacic (L), Stern Z. ne, Ropret, Urnaut 7, Cebulj 14, Mozic 2. All. Cretu.
Arbitri: Alrousi Alhammadi Hamid Mohamed Ahmed (UAE) e Cespedes Lassi Denny Francisco (DOM)
Note: Brasile: battute vincenti 8, battute sbagliate 8, attacco 49%, muri 13, errori 8. Slovenia: battute vincenti 5, attacco 35% battute sbagliate 15, muri 4, errori 8.