HomeSerie ACoppa ItaliaDel Monte Coppa Italia: Cucine Lube Civitanova-Sir Safety Conad Perugia 3-1 (LIVE)

Del Monte Coppa Italia: Cucine Lube Civitanova-Sir Safety Conad Perugia 3-1 (LIVE)

Di Eugenio Peralta

Finalissima della 43esima edizione di Del Monte Coppa Italia: all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno si affrontano per il quarto anno consecutivo la Cucine Lube Civitanova campione uscente e la Sir Safety Conad Perugia, che hanno superato in semifinale Modena e Trento con un doppio 3-0. Diretta dalle 18 su RaiSport +HD.

Segui gli aggiornamenti in diretta su Volley NEWS!

LA CORNICE – Palazzetto “per pochi intimi” e atmosfera surreale in seguito alle rigide misure di sicurezza adottate per scongiurare il rischio di contagi. Le squadre sono al gran completo e in buona forma, fatte salve le condizioni non ottimali di Atanasijevic nelle file di Perugia. Si comincia con l’esecuzione dell’inno nazionale: a portare la bandiera sono, simbolicamente, quattro operatori del 118.

I SESTETTI – Schieramenti identici a quelli delle semifinali di ieri: Civitanova con De Cecco in palleggio, Rychlicki opposto, Anzani e Simon centrali, Leal e Juantorena schiacciatori e Balaso libero. Perugia presenta Travica in regia, Ter Horst opposto, Russo e Solé al centro, Plotnytskyi e Leon in posto 4 e Colaci libero.

1° SET – Il primo punto della partita lo mette a segno Wilfredo Leon per la Sir, risponde Juantorena con un pallone confermato dal Video Check. L’attacco di Rychlicki e un errore di Solé (altro Video Check a vuoto per Heynen) regalano il 4-2 a Civitanova, ma ribatte subito Leon con l’immancabile ace (4-4). Scambio di cortesie Simon-Plotnytskyi per il 6-6, poi si scatena Rychlicki con due attacchi vincenti: in mezzo, il muro tutto cubano di Leal e Simon su Leon (9-6). Un’invasione a muro interrompe il turno di servizio del lussemburghese, ma la Lube resta avanti con Simon e Leal da 9 metri colpisce Leon sulla schiena per l’11-7: inevitabile il time out di Heynen.

Perugia limita i danni con Ter Horst (11-8) e Russo sorprende Juantorena con l’ace del 12-10. Civitanova resta avanti nonostante il muro di Leon (14-11) e Rychlicki neutralizza subito il turno di battuta del cubano (15-12); poi arrivano tre muri consecutivi di Simon e Rychlicki a far volare la Lube sul più 6 (18-12). Uno scambio straordinario si chiude con l’errore di Leal che mette fine al turno di battuta di Anzani (18-13), ma Civitanova resta saldamente avanti (20-14) e proprio Leal realizza l’ace del 21-14. Sbaglia la battuta Russo (23-16), Ter Horst fa altrettanto concedendo il set point e un attacco di Leon in rete chiude il set sul 25-17.

Statistiche: già 4 muri vincenti per Civitanova, 3 di Simon. Perugia ferma al 24% in attacco.

2° SET – In apertura un gran muro di Plotnytskyi su Leal (1-2) e un missile di Rychlicki per il 3-3. L’opposto piazza anche l’ace del 4-3, ma stavolta il break della Lube non si concretizza e si continua punto a punto (6-6). Il turno di servizio di Leon si conclude subito con un errore (8-7), Ter Horst risponde bene a Leal (10-10) ed è sempre lui a portare avanti Perugia con il muro del 10-11. Subito dopo Leal manda out e concede il primo break alla Sir: più 2 che diventa più 3 grazie all’efficace battuta di Plotnytskyi, trasformata in punto da Leon (10-13). De Giorgi ferma il gioco, ma il turno di battuta dell’ucraino continua fino al 10-15 con un ace: dentro allora Yant per Leal.

Perugia resta saldamente avanti grazie all’errore in battuta di Simon (12-17); vincente il primo tempo di Solé per il 14-19. Un errore di misura di Leon riavvicina però la Lube (16-19) e subito dopo arriva un altro muro di Simon sul connazionale per il meno 2: time out chiamato da Heynen. Al rientro in campo Leon si riscatta (17-20) e due muri a stretto giro di posta di Ter Horst e Russo fanno volare la Sir sul 17-22. L’olandese sigla anche l’attacco del più 6 prima che Yant interrompa la serie. Ancora Ter Horst si procura il set point (18-24) e lo trasforma al primo tentativo con un altro muro vincente su Yant.

Statisiche: 5 muri vincenti e 76% di squadra in attacco per Perugia, con 6 punti a testa di Leon e Ter Horst.

3° SET – Tornano in campo i sestetti iniziali. Si comincia sul filo dell’equilibrio con Plotnytskyi e Leal sugli scudi (3-3). Il primo break arriva con un gran muro di Russo (4-6), ma Juantorena risponde con la stessa moneta (6-6). Due attacchi di fila di Rychlicki portano Civitanova sull’8-7 e Juantorena risolve uno scambio combattuto mandando avanti i suoi (10-8). Leon ancora una volta non passa in battuta, ma in attacco si fa sentire (11-10) e sull’invasione del muro marchigiano arriva la nuova parità. Leal però firma subito un altro break (13-11) e si ripete per il più 3, costringendo Heynen al time out.

Il rientro in campo è devastante per Perugia: la Lube firma addirittura 5 muri di fila, i primi 4 di Simon e l’ultimo di Leal, per un pesantissimo 19-11. Solo dopo un parziale di 8-0 Plontytskyi riesce a interrompere la serie. Simon, in trance agonistica, firma anche il 20-12; Perugia manda in campo Atanasijevic, che va subito a segno (21-14). Il set però non ha più storia e Juantorena sigla il 23-15. Il set point arriva su un errore di Leon, e dopo due chance annullate è proprio il servizio out del cubano a chiudere (25-17).

Statistiche: 6 muri-punto per la Lube, 4 di Simon, e 56% in attacco contro il 37% della Sir.

4° SET – Confermato Atanasijevic nello starting six di Perugia. Leon non passa in attacco, ma Solé ferma Rychlicki a muro (2-2). Leal incide al servizio e Plotnytskyi commette un brutto errore per il break del 5-3; Simon fa volare la Lube a più 3, ed è ancora il centrale a piazzare l’ace dell’8-4. Heynen sostituisce Plotnytskyi con Ter Horst, ma un gran muro di Juantorena su Atanasijevic vale il 9-4 e provoca il time out di Perugia. Si rientra ed è ancora ace per Simon, sempre più devastante (10-4). La Sir prova a reagire, ma Rychlicki affonda il colpo con due attacchi consecutivi, e da seconda linea va a segno anche Leal: 13-5.

Rientra Plotnytskyi che va subito in battuta, ma non fa la differenza: Leal tiene avanti i suoi (14-7). Spettacolare l’alzata di Balaso per il cubano, che sigla anche il 15-8; il numero 9 della Lube riavvicina poi la Sir con un errore, ma si fa subito perdonare (16-10) e firma anche il mani-out del 17-11. Una serie di errori in battuta lascia le distanze immutate, Anzani mette giù il punto del 19-13 e Plotnytskyi sbaglia per un più 7 che sa di sentenza. La Lube, infatti, viaggia spedita con Juantorena (21-14) e nemmeno il Video Check dà una mano a Leon, che però prova a riscattarsi con due attacchi consecutivi (22-17). Un sanguinoso errore di Atanasijevic interrompe la rimonta perugina e il muro di Leal vale il match point. A mettere fine all’incontro, neanche a dirlo, è un muro vincente di Simon per il 25-17.

Gennaio 2022

L
M
M
G
V
S
D
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
Events for 29 Dicembre
Events for 30 Dicembre
Events for 1 Gennaio
Nessun evento
Events for 2 Gennaio
Events for 3 Gennaio
Events for 4 Gennaio
Nessun evento
Events for 5 Gennaio
Events for 6 Gennaio
Events for 7 Gennaio
Nessun evento
Events for 8 Gennaio
Nessun evento
Events for 9 Gennaio
Events for 10 Gennaio
Nessun evento
Events for 11 Gennaio
Nessun evento
Events for 12 Gennaio
Events for 13 Gennaio
Events for 14 Gennaio
Nessun evento
Events for 15 Gennaio
Events for 16 Gennaio
Events for 17 Gennaio
Nessun evento
Events for 18 Gennaio
Nessun evento
Events for 19 Gennaio
Events for 20 Gennaio
Events for 21 Gennaio
Nessun evento
Events for 22 Gennaio
Events for 23 Gennaio
Events for 24 Gennaio
Nessun evento
Events for 25 Gennaio
Events for 26 Gennaio
Events for 27 Gennaio
Nessun evento
Events for 28 Gennaio
Nessun evento
Events for 29 Gennaio
Events for 30 Gennaio
Events for 31 Gennaio
Nessun evento
Events for 2 Febbraio
Events for 3 Febbraio
Events for 5 Febbraio
Events for 6 Febbraio