Casalmaggiore: in casa Pomì arriva Marcello Abbondanza e resta Imma Sirressi

152

Nel pomeriggio di domenica 21 maggio, presso la sede VBC Pomì sita nella Palestra Baslenga a Casalmaggiore, si è svolta la presentazione ufficiale della nuova guida tecnica per la stagione 2017/2018: Marcello Abbondanza. L’allenatore, cesenate di nascita, tornato in Italia dopo 5 anni vissuti tra Azerbaijan e, soprattutto, Turchia, reduce da una stagione che l’ha visto vincitore di campionato e Coppa di Turchia con il Fenerbahçe, è parte di un’idea triennale, fatto che testimonia la volontà della società di dare una nuova direzione al progetto VBC.

“Sono molto contento ed emozionato di essere a Casalmaggiore”, spiega Abbondanza.

“L’accoglienza è stata incredibile… Ammetto che mi sono emozionato. Ho voglia di iniziare il prima possibile e di cercare di ottenere ottimi risultati. Lo vogliamo tutti. Sono venuto per provare a vincere qualcosa di importante, le condizioni ci sono, la società ha dimostrato di sapere vincere; ora speriamo che il mercato ci aiuti a costruire sin dal primo anno una squadra competitiva”.

Insieme all’head coach Abbondanza, che è anche selezionatore della Nazionale canadese, è stato presentato anche il nuovo preparatore atletico Ivan Bragagni che lo segue, grazie ad un rapporto di stima e amicizia che li lega indissolubilmente, dal 1993.

“Sono felice della decisione che abbiamo presentato oggi – dice il presidente Massimo Boselli Botturie questo credo segni la continuità della VBC nella scelta delle guide tecniche: negli ultimi quattro anni abbiamo avuto quattro tra i cinque migliori allenatori italiani che ci rappresentano nel mondo. Come sempre abbiamo preferito partire dalla presentazione dell’allenatore, perché siamo convinti che sia una delle figure determinanti. E’ un progetto triennale, di vision e fiducia allungata nel tempo, molto diverso dagli anni precedenti… non abbiamo mai firmato un triennale prima. Abbiamo dato un segno di cambiamento, ma ci saranno anche conferme, come quella di Imma Sirressi… ma ne arriveranno altre”.