Volleymercato: Spirito nuovo palleggiatore di Verona

262
Volleymercato: Spirito nuovo palleggiatore di Verona
Foto Ufficio Stampa Ravenna

Gli addetti ai lavori lo davano già confermato a Ravenna, invece ora arriva un colpo di mercato un pò inatteso viste le voci insistenti sulla sua permanenza alla Cmc. Luca Spirito, infatti, lascia la società romagnola e il prossimo campionato palleggerrà per la luVolley Verona. Il giocatore, classe ’93, ha firmato un contratto che lo legherà al club scaligero fino alla stagione 2019/2020. Per l’atleta ligure si tratta di un ritorno in terra scaligera: fresco di convocazione in nazionale azzurra, Spirito ha infatti vestito la maglia della Calzedonia nella stagione 2015/2016, vincendo la Challenge Cup.

Marco Bonitta, Direttore generale Porto Robur Costa: “E’ nella nostra filosofia lasciare andare i giocatori che esprimono il desiderio di vestire la maglia di una squadra con ambizioni importanti. Quando Luca è tornato dal primo collegiale azzurro ho rilevato la sua voglia di trasferirsi e, al termine di una trattativa con la BluVolley, ho ritenuto opportuno accontentarlo. Sgombro ogni dubbio sulle qualità morali e di correttezza del ragazzo, che ha espresso e sempre esprimerà gratitudine al Porto Robur Costa e che tornerà da avversario al Pala De André, dove verrà di sicuro applaudito da tutto il pubblico ravennate. Siamo orgogliosi di aver potuto contare su Luca e di aver creduto e scommesso su un palleggiatore che adesso è di altissimo livello. Ravenna è anche questo e speriamo in futuro di vedere altri giocatori passati da noi calcare da protagonisti i campi di tutto il mondo. Noi non ci fermiamo di certo e stiamo già scandagliando il mercato alla ricerca di un elemento al livello di Spirito, capace di portarci lontano nella Challenge Cup e nella Superlega”.

Luca Spirito: “Sono contento di tornare a Verona, è una città in cui sono stato molto bene. In quest’ultima stagione ho avuto la possibilità di giocare con Ravenna e ora è arrivato il momento di prendersi qualche responsabilità in più con una squadra come la Calzedonia Verona che punta in alto. Per quanto riguarda la nazionale sono contento della convocazione e mi è dispiaciuto perdere queste prime due settimane. Ora sono guarito dal lieve infortunio alla mano e sono pronto per rientrare e mettermi a disposizione della squadra per il prosieguo della World League”.

Angiolino Frigoni, Direttore Tecnico Calzedonia Verona: “E’ da tempo che stavamo cercando di riportarlo a Verona. Volevamo farlo già da questa prossima stagione e ci siamo riusciti. E’ un palleggiatore fisicamente alto, che mura bene e con una buona battuta. Quest’anno ha dimostrato sul campo tutto il proprio valore e siamo contenti che faccia parte del gruppo della nazionale. Credo che sia la scelta giusta per il presente e il futuro della società”.