Tenerife riscrive la storia e torna nella fase a gironi di Champions League

182
Foto CEV

Di Redazione

A 19 anni dallo storico successo casalingo, l’unico di una squadra spagnola nella Champions League femminile (in quella squadra giocava anche Maurizia Cacciatori), Tenerife torna a giocarsi la fase a gironi della massima competizione europea, sia pure con una nuova società. La squadra delle Canarie è l’ultima superstite dei turni preliminare, grazie alla doppia vittoria sul Calcit Kamnik: 3-2 all’andata in Slovenia e 3-1 al ritorno, in una gara sempre condotta dalle padrone di casa con 9 ace (3 dell’opposta Julie Lengweiler) e 9 muri (5 della centrale USA Avalyn Niece).

Tenerife va dunque a completare la Pool D con Fenerbahce Opet Istanbul, LKS Commercecon Lodz e Allianz MTV Stuttgart: debutterà in Turchia il 6 dicembre. Il Calcit Kamnik, invece, giocherà nei sedicesimi di finale di CEV Cup contro l’Olympiacos Pireo.

LA FASE A GIRONI
Pool A: A.Carraro Imoco Conegliano, Developres Rzeszow (Polonia), Volley Mulhouse Alsace (Francia), Vasas Obuda Budapest (Ungheria).
Pool B: Vero Volley Milano, Volero Le Cannet (Francia), CS Volei Alba Blaj (Romania), SC Prometey Dnipro (Ucraina).
Pool C: VakifBank Istanbul (Turchia), Igor Gorgonzola Novara, SC Potsdam (Germania), Stella Rossa Belgrado (Serbia).
Pool D: Fenerbahce Opet Istanbul (Turchia), LKS Commercecon Lodz (Polonia), Allianz MTV Stuttgart (Germania), Tenerife La Laguna (Spagna).
Pool E: Eczacibasi Dynavit Istanbul (Turchia), Grupa Azoty Chemik Police (Polonia), Maritza Plovdiv (Bulgaria), CSM Targoviste (Romania).

(fonte: Cev.eu)