Portorico, Mondiali ad handicap, 5 giocatrici non partono a causa di Fiona

339
Foto FIVB

Di Paolo Annoni

Guai in vista prima ancora di iniziare il Mondiale per una delle prossime avversarie dell’Italia ed è tutta colpa di Fiona. Fiona, tanto per capirci non è una nuova giocatrice con la forza e le sembianze della principessa consorte di Shrek, ma il terribile uragano che lo scorso fine settimana ha spazzato l’America Centrale con venti superiori ai 140 chilometri orari. Più veloci insomma di una palla tirata da Paola Egonu. Portorico è inserito nel Gruppo A proprio con l’Italia, oltre a Camerun, Belgio, Kenia e Paesi Bassi. Non si tratta sicuramente della sfida più temibile per le azzurre, anche se nel roster caraibico non mancano alcune discrete individualità. La partita contro l’Italia è in programma lunedì prossimo, 26 settembre alle 18, ma la rosa portoricana potrebbe essere incompleta.

Ne dà notizia il sito brasiliano “Web Voley”, che spiega come cinque giocatrici non siano ancora partite per l’Olanda. In questo gruppo ci sono la palleggiatrice Raymariely Santos oltre a Diana Reyes, Neira Ortiz, Paola Rojas e Alba Alba Hernández (tutte e quattro le centrali). Secondo Cesar Trabanco, presidente della Federazione di Portorico, le giocatrici potranno partire per l’Europa soltanto venerdì, arrivando in Olanda il giorno successivo, ovvero poche ore prima dell’esordio della squadra caraibica contro il Belgio.

La Fivb è stata già informata della problematica. L’uragano Fiona, come detto ha lasciato senza elettricità diverse cittadine dell’isola e sono stati cancellati decine e decine di voli. Nessun problema invece per il resto della delegazione che si trovava negli Stati Uniti, come la palleggiatrice Natalia Valentín (ex Bergamo) e l’opposta Brittany Abercrombie. Erano negli Usa anche tutti i membri dello staff tecnico guidato da Fernando Morales. Altre giocatrici Karina Ocasio, Stephanie Enright, Pilar Victoria, Jennifer Nogueras, Genesis Collazo, Nomaris Velez e Shara Venegas nonostante fossero Portorico erano riuscite ad arrivare all’aeroporto e imbarcarsi prima dell’arrivo dell’uragano. Coach Morales in queste ore sta pensando probabilmente a come sopperire alla carenza di tutti i centrali di ruolo. Non è detto che non si possa inventare qualcosa che poi verrà studiato e dibattuto a lungo dagli altri allenatori di pallavolo.