Piacenza, verso la Final 4 tra presente e futuro

180
Piacenza al
FOTO CAVALLI

O Monza o Molfetta, sarà una tra queste due l’avversaria che incontrerà Piacenza in semifinale nei playoff per la Challenge Cup. La Lpr, infatti, dopo aver archiviato la pratica Latina, ora ha due settimane di lavoro per arrivare nella migliore condizione possibile all’ultima fatica della stagione targata Final Four 5° posto, che consegnerà alla squadra vincitrice un pass per la prossima Challenge Cup.

In casa biancorossa rimane ancora impressa nella memoria di tutti intanto la grande festa organizzata domenica scorsa prima di gara 3 con Latina per gli addii alla pallavolo di Samuele Papi e Hristo Zlatanov. Da un po’ tutta l’Italia, e non solo, in questi giorni sono arrivati messaggi ai due giocatori e in tanti chiedono loro di rimanere nel
mondo della pallavolo. Cosa possibile, per non dire certa. A Samuele Papi, ad esempio, al Palabanca domenica scorsa il presidente onorario nonché amministratore delegato della Lpr Volley, Roberto Pighi, ha detto che «studierà il modo che Papi possa continuare a restare in società come dirigente».

In Emilia si parla anche di futuro con l’obiettivo di avvicinare le “magnifiche” quattro, alias Lube, Modena, Trento e Perugia anche se non è cosa facile al momento, in quanto i giocatori migliori in circolazione sono in queste formazioni, che già stanno lavorando per migliorarsi ancora. La soluzione sarebbe quella di puntare sui giovani : Clevenot, già in casa e sotto contratto anche per la prossima stagione, e Di Martino, il cui cartellino è però di una società romana di B l, ma confermalo non dovrebbe essere un grande problema con l’aggiunta anche di Cottarelli. Capitolo palleggiatori: sembra che Hierrezuelo possa  abbandonare Piacenza nonostante un altro anno di contratto (interessata la Turchia) Al suo posto potrebbe arrivare Baranowicz dato in uscita da Verona, che riporterebbe a casa Spirito, attualmente a Ravenna. Ancora con un anno di contratto ci sono poi Marshall, Yosifov e Alletti.
Sul taccuino della Lpr Volley anche i nomi di Dick Kooy, schiacciatore olandese ma di nazionalità sportiva italiana, il libero Daniele De Pandis oltre a quello gettonatissimo di Giulio Sabbi, opposto di valore e italiano.

Appuntamento con la pallavolo giocata quindi Sabato 22 Aprile dove nell’altra semifinale vedrà affrontarsi Calzedonia Verona e Burge Ravenna