Petrucci: “Ora arriva il clou, tensione alta in Russia e con Bergamo”

168
Petrucci: “Ora arriva il clou, tensione alta in Russia e con Bergamo”
Foto Rubin/LVF

Settimana dedicata al lavoro sul campo e al recupero fisico quella che sta vivendo la Liu•Jo Nordmeccanica. Le ragazze di coach Gaspari hanno sostenuto oggi una doppia seduta di lavoro e continueranno a lavorare senza sosta fino a lunedì, quando partiranno alla volta di Mosca in vista del ritorno dei Playoff a sei di Champions League. A fare il punto della situazione oggi è stata la palleggiatrice Alessandra Petrucci, che da poco ha completato il suo recupero dall’infortunio ad un dito che l’ha tenuta fuori diverse settimane: “Ora sto bene, ho recuperato pienamente ormai il dito e mi sono riunita alla squadra da qualche settimana. Sto rientrando in forma piano piano, ma sto bene e questa settimana stiamo tutte lavorando per curare qualche piccolo acciacco che c’è. Stiamo lavorando un po’ su noi stesse visto che abbiamo un po’ di tempo finalmente”.

La rimonta della parte finale del campionato ha regalato un po’ di riposo a capitan Brakocevic e compagne, per questo Petrucci è soddisfatta: “Siamo state brave nell’ultimo periodo a fare risultato e arrivare addirittura quinte. Pensavamo a raggiungere il sesto posto, ma addirittura siamo riuscite ad arrivare quinti quindi abbiamo scongiurato di scendere in campo questa settimana. Ci serviva tanto perché fra Champions, Coppa Italia e campionato abbiamo giocato talmente tante partite che eravamo davvero stanche. Il cambio di marcia dopo la sconfitta con Monza? Sì, è stato da lì che siamo ripartite. Ci siamo guardate tutte in faccia e abbiamo capito che c’era qualcosa da cambiare probabilmente. Siamo riuscite a lavorare meglio, tutte insieme e poi siamo una squadra forte anche se i risultati quest’anno sono andati e venuti. Peccato per la gara di Champions qui con mosca, ma secondo me possiamo andare là e fare bene. Sicuramente sarà difficile, ma la palla è rotonda e credo che il passaggio del turno possa essere ancora alla nostra portata se giochiamo bene”.

Infine un commento su Bergamo, primo avversario ai playoff: “Saranno belle partite, non è una squadra da sottovalutare anche se hanno molti infortuni perché comunque sono forti e hanno vinto con noi pur senza l’opposto. Quando le cose girano bene sono molto forti, difendono molto bene e Lo Bianco è bravissima a smistare il gioco. Bisognerà tenere la tensione alta sia in Russia che per vincere le partite dei playoff. D’altronde questo periodo è il clou del campionato”.