Pesaro passa sul campo della Lilliput

197
Pesaro passa sul campo della Lilliput
PESARO ESULTA LARDINI FILOTTRANO - MYCICERO PESARO PALLAVOLO FINALE COPPA ITALIA A2-F VOLLEY 2016 - 2017 OSIMO (AN) 12-03-2017 FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Sul difficile campo di Settimo Torinese, la myCicero Pesaro gioca una gara quasi perfetta e si porta a casa una vittoria da tre punti contro la Lilliput, in una giornata chiave per la classifica. Con la sconfitta della capolista Filottrano per mano della SAB Grima Legnano, le pesaresi accorciano le distanze dalla Lardini e riaprono di fatto il discorso promozione diretta nella massima serie. Brave le ragazze di Bertini che per l’occasione sperimenta, giocoforza, qualche cambio con le novità Rimoldi e Tonello, in avvio al posto, di Di Iulio e Mastrodicasa.

Il primo set dura un soffio: Pesaro parte subito con il turbo acceso e in men che non si dica vola prima sull’8-4 poi sull’16-7 e sul 21-9: la resistenza della Lilliput è tenue in tutti i fondamentali e una diagonale di Degradi (miglior realizzatrice dell’incontro con 14 punti e 46% in attacco) porta subito le rossoblù in vantaggio.

Non cambia la musica nella seconda frazione: un fruttifero turno in battuta di Kiosi crea subito il solco con le padrone di casa (8-0 di parziale: da 4-3 a 12-3) e a nulla servono i due time out chiamati di Venco per cercare di fermare l’emorragia. Pesaro è in controllo totale e arriva a un massimo vantaggio di 12 punti (21-9 con un muro di Olivotto) prima di allentare la presa, concedendo alle gialloblù di chiudere con onore il set (anche se è un errore in attacco delle ragazze di Venco a permettere alla myCicero di volare sul 2-0).

E il fatto di aver chiuso in rimonta la frazione consente alla Lilliput di tornare in campo con un altro piglio e, complice un calo di tensione in casa myCicero, le padrone di casa prendono il comando delle operazioni. E, già in avvio, volano subito sul +3 (5-2). Pesaro sbaglia molto (saranno 10 i punti gratuiti regalati alla Lilliput) e Vilcu e compagne ne approfittano per aumentare il vantaggio. Sul 6-12, Bertini ferma il gioco nel tentativo di tenere vivo il set ma risulta tutto vano così come il cambio in diagonale tra Di Iulio e Pamio al posto di Rimoldi-Kiosi (sul 18-10 per la Lilliput). Un ace di Vilcu riapre la contesa.

Anche il quarto set è speculare al resto della partita: chi vola via in avvio di frazione poi se lo aggiudica. Bertini si gioca la carta Bussoli in vece di Santini e il cambio si rivela vincente perché la schiacciatrice emiliana ha un impatto molto positivo con l’incontro (giocando solo questo parziale chiuderà con 7 punti e il 50% in attacco oltre ad un muro) dando linfa vitale alle ospiti. La frazione, che durerà 25’, pende subito verso Pesaro che già in avvio è in vantaggio per 7-3 (con Bussoli che ha già messo a terra 2 punti): Venco ferma subito il gioco con un time out ma sono ancora Bussoli, Kiosi e Degradi a tenere a debita distanza la Lilliput (15-10). Sul 17-13, Bertini cambia nuovamente la diagonale palleggiatrice-opposto rimandando in campo Di Iulio-Pamio al posto di Rimoldi-Kiosi. Ma la staffetta dura poco poiché per difendere un attacco delle padrone di casa, Di Iulio si infortuna al pollice della mano sinistra ed è costretta ad uscire “portandosi” con sé anche la Pamio perché Bertini deve rimandare in campo la coppia composta da Rimoldi e Kiosi. L’infortunio della palleggiatrice rossoblù pare caricare le padrone di casa che arrivano a -2 (16-18) prima che due punti consecutivi di Bussoli ricaccino indietro la Lilliput (20-16). Imitata subito dopo da Degradi che mette al sicuro il parziale (22-16). Ci penserà Tonello con due punti di fila, inframezzati da un errore di Vilcu in attacco, a chiudere frazione e partita in favore della myCicero (con un parziale di 7-1 per le pesaresi: da 18-16 a 25-17).

LILLIPUT – MYCICERO 1-3 (14-25; 17-25; 25-14; 17-25)

LILLIPUT SETTIMO TORINESE: Midriano 4, Cumino 4, Vilcu 11, Akrari 8, Bisio 6, Biganzoli 1; Parlangeli (L), Joly 1, Fiore 9, Malvicini. N.e: Cerconello, Cortelazzo. All.: Venco.

MYCICERO PESARO: Rimoldi 2, Degradi 14, Olivotto 11, Kiosi 9, Santini 7, Tonello 4; Ghilardi (L), Gamba, Di Iulio, Bussoli 7, Pamio 2. N.e.: Mastrodicasa. All.: Bertini.

ARBITRI: Giorgianni e Caretti.

Lilliput: battute sbagliate 14, battute vincenti 4, ricezione 55% (prf. 17%), attacco 29%, errori 33, muri 8.

myCicero: battute sbagliate 13, battute vincenti 10, ricezione 60% (prf. 18%), attacco 36%, errori 29, muri 8.