Perugia non stecca la prima: battuta e attacco per stendere Monza

200
Foto Sir Safety Perugia

Di Redazione

Esordio vincente di fronte al proprio pubblico per la rinnovata Sir Safety Susa Perugia, che supera in tre set la Vero Volley Monza. Prova convincente degli uomini di Andrea Anastasi, al rientro nel campionato italiano dopo diciassette anni: i Block Devils, con Leon in panchina e Plotnytskyi in campo, impongono il proprio ritmo di gioco con qualità partendo dal servizio (7 ace), passando per un sideout efficace e finendo con un contrattacco su altissime percentuali (56% di efficacia). Situazioni di gioco che consentono ai padroni di casa di condurre sempre le operazioni nel punteggio, con l’eccezione delle fasi iniziali del secondo set, al cospetto di una Vero Volley che comunque ha dimostrato qualità negli interpreti e nel sistema di gioco, nonostante la pesante assenza dell’infortunato Cachopa.

I numeri, con l’eccezione del muro (6 per parte), confermano l’andamento del match: Perugia batte meglio (7 ace contro 2), riceve meglio (61% di positiva contro 48%) ed attacca meglio (57% contro 46%). Tre in doppia cifra in casa Sir Safety Susa: l’opposto Rychlicki (best scorer del match con 16 punti), lo schiacciatore Semeniuk (10 punti con il 90% in attacco) e l’MVP della partita Plotnytskyi, che ne mette 12 con giocate che infiammano il PalaBarton. Da parte monzese 12 punti per Grozer e 10 per Maar, oltre a 4 muri-punto di Thomas Beretta (sui 6 di squadra), ma pesano i troppi errori al servizio, 16 contro 10.

La cronaca:
C’è Plotnytskyi per Leon nei sette di partenza di Anastasi. Russo in primo tempo fa subito il break (2-0). Il muro di Beretta pareggia a quota 3. Bomba in diagonale di Plotnytskyi e di nuovo più 2 Perugia (7-5). Ace di Rychlicki (9-6). Showtime al PalaBarton con Giannelli che smarca Rychlicki (11-7). Beretta dimezza (11-9). Ha il braccio caldo Rychlicki e fa ripartire i suoi (13-9). Muro a tre ospite a bersaglio (16-14). Ace di Plotnytskyi (19-15). Altro break per Perugia con il mani out di Semeniuk (22-17). Solé porta Perugia al set point (24-19). Chiude subito Rychlicki (25-19).

Secondo parziale con Monza avanti con un incisivo Davyskiba (3-5). Ace di Rychlicki e parità (6-6). Fuori Maar, vantaggio Perugia (10-9). Controsorpasso Vero Volley con il muro (10-11). Il nastro rende imprendibile il servizio di Semeniuk (12-11). Muri vincenti di Plotnytskyi e Russo (15-12). Ancora il centrale palermitano, stavolta in contrattacco (17-13). Grande giocata di Semeniuk, poi ace di Plotnytskyi (20-14). Muro di Beretta, poi contrattacco di Szwarc (22-19). Perugia non si scompone e con il muro di Rychlicki arriva al set point (24-19). Al terzo tentativo chiude Solé (25-21).

Terzo set con Monza avanti dopo il primo tempo di Galassi (3-4). L’ace di Rychlicki capovolge (7-6). Out Grozer (8-6). La pipe di Maar pareggia (8-8). Il muro di Perugia ferma due volte Grozer (11-8). I due Kamil, Semeniuk e Rychlicki, lanciano Perugia (16-11). Due magie di Plotnytskyi (20-13). Ace di Rychlicki (22-14). Monza accorcia (23-18). Semeniuk porta i suoi al match point (24-18). L’errore di Szwarc chiude la contesa (25-18).

Oleh Plotnytskyi: “Abbiamo giocato una buona partita. Non tutto perfetto ovviamente, era la prima giornata e ci sono state delle imperfezioni tecniche, ma come squadra abbiamo lottato insieme dal primo all’ultimo pallone e questo è importante. All’inizio del secondo set abbiamo avuto un momento di difficoltà, siamo stati bravi ad uscirne trovando il nostro ritmo. La mia prova? Devo lavorare su palla alta, ma tutto sommato ha giocato una buona gara. Ringrazio il coach che mi ha dato questa chance, era importante per me e sono contento“.

Thomas Beretta:Un po’ di rimpianti, nonostante il risultato, li abbiamo, visto che ci sono tante cose positive che abbiamo fatto, soprattutto nel prologo di secondo e terzo set. Perugia è stata brava a rientrare nelle fasi centrali e non siamo riusciti a stopparli. La base da parte nostra c’è: dobbiamo riuscire a mantenere le cose positive, consapevoli che dall’altra parte c’era una squadra che quando spinge è difficile da contenere. Questa per noi era una gara per capire che squadra siamo. Ora ci aspetta il lavoro in palestra sulle cose che meno hanno funzionato: sono certo che ci faremo trovare pronti al derby contro Milano“.

Sir Safety Susa Perugia-Vero Volley Monza 3-0 (25-19, 25-21, 25-18)
Sir Safety Susa Perugia:
Giannelli 2, Rychlicki 16, Russo 7, Solè 7, Plotnytskyi 12, Semeniuk 10, Colaci (libero), Ropret. N.e.: Leon, Flavio, Mengozzi, Herrera, Cardenas, Piccinelli (libero). All. Anastasi, vice all Valentini.
Vero Volley Monza: Visic 2, Grozer 12, Galassi 2, Beretta 7, Davyskiba 8, Maar 10, Federici (libero), Szwarc 2, Magliano, Mariani, Marttila 1. N.e.: Pirazzoli (libero), Di Martino, Pisoni. All. Eccheli, vice all. Ambrosio.
Arbitri: Massimo Florian – Dominga Lot.
Note: Spettatori 2448. Durata set: 29′, 29′, 31′; Tot: 89′. PERUGIA: 10 b.s., 7 ace, 61% ric. pos., 39% ric. prf., 57% att., 6 muri. MONZA: 16 b.s., 2 ace, 48% ric. pos., 22% ric. prf., 46% att., 6 muri.

(fonte: Comunicato stampa)