Modena rinuncia alla Cev, e non giocherà in Europa

252
Foto Lega Volley

Decisione importante per la società della Presidente Pedrini.

L’Azimut Modena Volley infatti, ha deciso di  non partecipare alla Coppa Cev 2017/2018. La società gialloblù ha optato per il “no” all’Europa e, la prossima stagione, concentrerà le sue forze in campo italiano, ovvero sulla Supercoppa italiana, sulla Coppa Italia e, soprattutto, sullo scudetto. Era una decisione che era nell’aria e che tutto il popolo gialloblù si aspettava, anche se tutta la piazza di Modena si era abituata al ritorno in Europa dopo la partecipazione per due anni consecutivi alla Champions League.

L’Azimut ha dovuto abbandonare la regina delle manifestazioni continentali in virtù del quarto posto al termine della regular season, un piazzamento che la costringeva a raggiungere la finale scudetto per avere il diritto di partecipare alla prossima Champions. Dopo il rifiuto della Coppa Cev e senza Europa, come detto, per Modena ci sarà il tempo per preparare al meglio gli impegni del campionato italiano, con i giorni tra una partita di Superlega e l’altra che potranno essere usati unicamente da Stoytchev per allenare la squadra in vista del prossimo appuntamento. Saranno, quindi, un lontano ricordo le lunghe e fastidiose trasferte europee infrasettimanali, con i viaggi in giro per il vecchio continente che permettevano all’Azimut di allenarsi un paio di volte nel giro di tre giorni. Catia Pedrini solo pochi giorni fa, per la precisione durante la presentazione di Radostin Stoytchev, riguardo alla Coppa Cev si era espressa in questi termini, abbastanza eloquenti. «Quello che penso delle coppe europee non è un mistero. La Champions è molto prestigiosa, ma la partita giocata in casa contro Civitanova che poteva portarci in Final Four è stato il match forse con meno pubblico della stagione. Le coppe ti costringono ad una rosa allargata, ad un ritmo serrato e ad alcuni infortuni ai giocatori.

Se fosse per me, la Coppa Cev non la giocherei. Vorrei concentrare le energie sulla società». Anche il tecnico bulgaro, sempre durante la conferenza stampa, non sembrava entusiasta della Coppa Cev, anche se negli ultimi giorni aveva aperto alla possibilità di partecipare alla manifestazione, soprattutto per provare a vincere un trofeo che, almeno sulla carta, vedeva Modena partire come una delle grandi favorite.

La decisione è stata quella del no, una decisione condivisa da tutta la società. Sembra certo che a subentrare a Modena nella prossima Coppa Cev sarà la Calzedonia Verona. La squadra scaligera, infatti, sembra molto interessata alla vetrina europea e non si farà scappare l’occasione di partecipare alla seconda manifestazione per club più prestigiosa d’Europa. L’unico trofeo della società di Verona (oltre a due Coppa Italia di serie A2) è proprio un trofeo continentale, ovvero la Challenge Cup conquistata nel 2015-16 con Andrea Giani seduto in panchina.