Julia Kavalenka: “Vicenza squadra grintosa, la difesa sarà un punto di forza”

60
Foto Antonio Trogu/Vicenza Volley

Di Redazione

Il suo “braccio pesante” sarà un punto di riferimento importante nel gioco offensivo della squadra, unitamente alle sue doti fisiche e all’esperienza già maturata in categoria nel nostro Paese. Nella nuova Anthea Vicenza che affronterà il campionato di A2 femminile (girone B) spicca il nome di Julia Kavalenka, opposta classe 1999 di nazionalità portoghese e al suo primo anno in maglia biancorossa dopo aver giocato in A2 a Ravenna e ad Altino, mentre in precedenza in Italia aveva militato anche in A1 a Cuneo.

Alta un metro e 91 centimetri, Kavalenka si è aggregata nei giorni scorsi al gruppo dell’Anthea, disputando sabato l’allenamento congiunto contro l’Itas Trentino (1-3) e mettendo a segno 23 punti. In precedenza, l’esperienza con la nazionale portoghese nelle qualificazioni agli Europei.

È la stessa opposta a raccontare il suo finale d’estate e a guardare avanti: “Con il Portogallo – spiega – l’obiettivo era ottenere la qualificazione, ma purtroppo non siamo riusciti a centrarlo. Abbiamo avuto un po’ di problemi, anche se è stata comunque una bella esperienza giocare davanti al tifo del nostro paese. Abbiamo vinto due volte contro Cipro, mentre abbiamo perso i duelli contro Ucraina e Ungheria, le squadre che si sono qualificate anche grazie a giocatrici con tanta esperienza. Noi, invece, eravamo una squadra abbastanza giovane e nel corso della manifestazione abbiamo anche cambiato coach in corsa. Com’è andata a livello personale? Non malissimo ma neanche molto bene; difficile valutare, perché di squadra abbiamo fatto veramente fatica“.

Ora il presente si chiama Anthea Vicenza: “Le prime impressioni sono positive e sono abbastanza soddisfatta del test di sabato contro Trento, in cui contro una squadra forte siamo riusciti a dimostrare ciò che siamo ora e facendo vedere quello che magari saremo in futuro. Di certo, siamo una formazione giovane con tanta voglia di far bene le cose e dimostrare il nostro valore in categoria. Abbiamo messo in mostra anche ai nostri tifosi alcune potenzialità da esprimere in A2. Che Anthea Vicenza Volley nascerà? Siamo una squadra grintosa, poi con il tempo secondo me arriveremo a difendere molto: sono convinta che questo sia un punto di forza che emergerà“.

(fonte: Comunicato stampa)