blank
Foto Lodolo

Di Redazione

L’Itas Ceccarelli Group Martignacco è uscita dal momento buio, dopo sei sconfitte consecutive è arrivata la tanto cercata vittoria: un nettissimo 3-0 contro la Lpm Bam Mondovì.

Il Covid ha colpito anche l’Itas che ha recuperato le giocatrici risultate positive. Tuttavia, in panchina si è avvertita l’assenza di coach Marco Gazzotti che ha assistito al match dal divano di casa sua, essendo in isolamento perchè appunto risultato positivo alcuni giorni fa. La vittoria vale quindi doppio per Martignacco, che è riuscita a ritrovare il suo gioco senza la guida e…le urla del suo allenatore.

“So che ti sei arrabbiato anche oggi, ma stavolta non ti ho sentito” scherza la regista Carraro a fine gara, come riporta il Messaggero Veneto nell’edizione odierna.

A provare a guidare la squadra, il vice allenatore Nicolas Rusalen che ha dovuto però sottostare al protocollo anti Covid. In questo senso, un’analisi più dettagliata arriva dal capitano Giulia Pascucci: “Sapevamo di non avere Marco a guidarci dalla panchina­. Nicolas non poteva alzarsi né togliersi la mascherina, non era facile. Siamo state straordinarie. Non potrei essere più orgogliosa di tutte le mie compagne e stavolta lo sono anche di me stessa. Sognavo una partita così da mesi: ho passato mesi intensi e difficili, alle prese con problemi fisici. Giocare all’80 per cento e dare un contributo importante era quello che desideravo. Dedichiamo questa vittoria a Marco, con l’augurio che torni presto in palestra con noi”.