Home Palla al centro Il Pagellone di Paolo Cozzi - Lucarelli trascinatore, Lanza stavolta fatica

Il Pagellone di Paolo Cozzi – Lucarelli trascinatore, Lanza stavolta fatica

Di Paolo Cozzi

Giornata importante quella andata in porto nel weekend, con alcuni scontri cruciali per definire i valori attuali della Superlega. Vibo mostra un po’ di affaticamento e cede in casa di Piacenza, che invece si rilancia nella caccia al quarto posto. Civitanova fatica non poco a domare una Milano a trazione nippo-slovena, che però incappa nell’ennesima sconfitta da quando Patry si è infortunato e perde contatto dal gruppo delle migliori. Risultato tondo e in trasferta per Perugia e Verona, che si sbarazzano rispettivamente di Ravenna e Cisterna e si rilanciano nelle rispettive ambizioni.

Ma il match clou è sicuramente quello andato in scena alla BLM Group Arena di Trento, dove si sono sfidate le due squadre più in palla delle ultime settimane. E se Trento può gioire dell’ennesima vittoria, giunta forse con qualche apprensione di troppo (ma ci sta viste le scorie di stanchezza accumulate nel periodo), a uscirne a testa alta è Monza che, senza opposto titolare e reduce da settimane di inattività causa Covid-19, sfodera una prova di gruppo da applausi. La partita è tirata solo nel tie break, segno di due squadre non al pieno della condizione, ed è la battuta la grande protagonista con Trento spietata dai 9 metri. Ma veniamo alle pagelle delle due formazioni.

ITAS TRENTINO

Lucarelli voto 8. In questo momento è il trascinatore dei trentini, sempre lucido in attacco e preciso al servizio. Soffre un po’ in ricezione, ma vederlo giocare cosi dopo le difficoltà di ambientamento iniziali è un toccasana per tutti gli appassionati di volley.

Giannelli voto 8. Radio spogliatoio racconta di un Simone ancora alle prese con i sintomi post Covid-19, che faticherebbe a tenere alto il ritmo per tutto l’allenamento. Eppure in partita guida i suoi in maniera perfetta, alternando tutte le sue bocche da fuoco e togliendosi lo sfizio di siglare 4 punti in attacco.

Nimir voto 7. A referto mette ben 24 punti, che sono tanta roba, ma rispetto ai suoi elevatissimi standard sembra in giornata no per i tanti errori gratuiti e le 4 murate perse. Sempre infermabile invece dalla linea dei 9 metri, dove è un autentico dominatore.

Michieletto voto 5,5. Partita di lavoro oscuro per il giovane martello mancino, con tanta attenzione nei fondamentali di seconda linea e servizio. Davanti però fatica davvero troppo, considerando anche il fatto che spesso ha davanti il muro più debole (Orduna-Davyskiba).

Podrascanin voto 7,5. Imperioso come spesso gli accade il Potke, che sotto la guida di Lorenzetti è tornato a trovare quella continuità di rendimento a muro che forse era un po’ calata negli anni perugini. Buono anche in attacco e al servizio.

Lisinac voto 6. A differenza del compagno di reparto, a muro fatica a seguire le linee spinte di Orduna e a trovare il timing giusto sugli schiacciatori monzesi. Meglio in attacco e dalla linea dei 9 metri.

Rossini voto 7. In ricezione offre qualità e quantità, prendendo campo e assicurando rifornimenti puntuali e precisi al proprio palleggiatore. Bene anche nella gestione delle free ball e dei secondi tocchi.

VERO VOLLEY MONZA

Dzavoronok voto 7. Ormai leader della squadra, il giovane ceco fatica tantissimo in ricezione, ma è bravo a restare nel match e a trascinare i suoi compagni al meritato tie break. Ottimo anche a muro, specie quando lasciato solo e libero di scegliere una traiettoria.

Davyskiba voto 7. Parte lento, fatica a trovare il ritmo e viene anche sostituito. Poi pian piano carbura, trova i giusti angoli e chiude con un ottimo 52% in attacco. Non male per un ragazzo alla sua terza apparizione da titolare in Superlega.

Lanza voto 5,5. La pipe funziona anche bene, ma in prima linea fatica davvero tanto a trovare continuità di rendimento e soffre anche in ricezione dove subisce 3 ace diretti.

Beretta voto 5,5. Giornata difficile per il centralone monzese, che nelle ultime giornate è tornato protagonista al centro della rete. Peccato perché alla Vero Volley i suoi muri sarebbero serviti eccome!

Holt voto 5,5. Bene in attacco, ma a muro non riesce mai a trovare le giuste contromisure al gioco di Giannelli ed esce pian piano dal match.

Orduna voto 6. Con la ricezione che gli fa percorrere km è difficile rimanere concentrati e non perdere il bandolo della matassa. Forse si dimentica un po’ del gioco al centro in alcune fasi del match, ma è bravo ad alternare pipe e gioco spinto anche se ogni tanto in banda perde di precisione.

Federici voto 5. Soffre tremendamente in ricezione, dove chiude con un mesto 15% e ben 4 ace subiti. Meglio in difesa dove anche nel tie break trova spunti interessanti, ma per portare a casa lo scalpo di Trento serve qualcosa in più.

Dicembre

Gennaio 2021

Febbraio
L
M
M
G
V
S
D
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
Events for 28 Dicembre
Events for 29 Dicembre
Events for 30 Dicembre
Events for 1 Gennaio
Nessun evento
Events for 2 Gennaio
Events for 3 Gennaio
Events for 4 Gennaio
Nessun evento
Events for 5 Gennaio
Events for 6 Gennaio
Events for 7 Gennaio
Events for 8 Gennaio
Nessun evento
Events for 9 Gennaio
Events for 10 Gennaio
Events for 11 Gennaio
Nessun evento
Events for 12 Gennaio
Events for 13 Gennaio
Events for 14 Gennaio
Events for 15 Gennaio
Nessun evento
Events for 16 Gennaio
Events for 17 Gennaio
Events for 18 Gennaio
Nessun evento
Events for 19 Gennaio
Events for 20 Gennaio
Events for 21 Gennaio
Events for 22 Gennaio
Nessun evento
Events for 23 Gennaio
Events for 24 Gennaio
Events for 25 Gennaio
Nessun evento
Events for 26 Gennaio
Events for 27 Gennaio
Events for 28 Gennaio
Events for 29 Gennaio
Nessun evento
Events for 30 Gennaio
Events for 31 Gennaio