Home Serie A A1 Femminile Una grande Imoco annulla una irriconoscibile UYBA

Una grande Imoco annulla una irriconoscibile UYBA

Di Redazione

Un 3-0 senza storia al Palaverde di Treviso: l’Imoco Conegliano vince in un’ora e 10 minuti effettivi il match contro la Unet E-work e consolida il suo primato in classifica. Nel match senza gli opposti titolari (dentro Nicoletti e Piani per Fabris e Diouf), le padrone di casa hanno imposto da subito il proprio gioco, trovando però troppo poca resistenza da parte delle farfalle. Con Bricio mattatrice (15 punti, 70% in attacco con 3 ace e 1 muro) e con Woloszispirata al centro (in doppia cifra sia Danesi, con 10, che De Kruijf con 11), l’Imoco è volata via da subito. Conegliano ha servito meglio (7 ace) e murato di più (11 contro 6 i vincenti), mentre tra le farfalle Piani è risultata la più positiva, realizzando 11 punti e protagonista di una mini-serie nel primo set, unico vero momento in cui la UYBA è parsa poter recuperare le avversarie. Nel secondo e terzo parziale Mencarelli ha provato ad utilizzare i suoi cambi, ma gli spezzoni di partita giocati da Dall’Igna, Chausheva e Wilhite (discreto il contributo in attacco dell’americana, 6 con il 50%) non sono riusciti a sovvertire il destino dell’incontro.

Per Stufi e compagne una partita sottotono da cancellare in fretta, in vista del fondamentale impegno di giovedì al Palayamamay per il ritorno degli ottavi di Cev Cup contro l’Eczacibasi.

Starting six: Mencarelli inizia con Orro – Piani, Stufi – Botezat, Gennari – Bartsch, Spirito libero. Santarelli schiera Wolosz – Nicoletti, Danesi – De Kruijf, Bricio – Hill, De Gennaro libero.

Nel primo set Hill e Nicoletti partono alla grande (3-0), con Danesi che mura il 4-0 e fa chiamare tempo a Mencarelli. Bricio serve bene e attacca la pipe del 6-0, poi due errori dell’Imoco mettono in gioco le farfalle (6-2); Gennari passa due volte da posto 4, Piani accorcia ancora (8-5), ma il muro di Wolosz respinge la minaccia (10-5). De Kruijf firma l’ace del 12-6, Bricio a muro fa 13-6 e la UYBA chiama ancora time-out. Al rientro in campo De Kruijf realizza un nuovo ace, poi Bartsch trova cambiopalla (14-7). Bricio fa quello che vuole (16-8), mentre Bartsch in pipe e i servizi di Piani portano al 17-12; Piani firma anche l’ace del 17-13 che fa interrompere il gioco a Santarelli, al rientro Gennari con il mani-out firma il 17-14. Stufi tiene accesa la speranza con il muro del 18-15 e con la fast del 19-16, ma l’Imoco accelera subito: Nicoletti e la doppietta di Bricio fanno (22-17), il muro di Danesi vale il 23-17. Nel finale chiudono ancora Bricio e Cella, dentro per Hill (25-19).

A tabellino: Bricio 8, Nicoletti 3, Gennari e Bartsch 3.

Secondo set: l’avvio è equilibrato (4-4), poi Wolosz a muro e De Kruijf in fast provano la fuga (6-4); Hill firma l’ace del 7-4 e Mencarelli prova Wilhite per Bartsch. Orro tira in rete l’8-4 (tempo UYBA), Piani trova cambiopalla (8-5), Wilhite realizza al primo tentativo (8-6); l’attacco lungo di Gennari porta al 10-6, De Kruijf con l’ace fa 11-6, Bricio firma il +6 (12-6). Botezat trova cambiopalla sul 13-7, ma l’Imoco è padrona del campo (Hill 15-8, rientra Bartsch). Danesi a muro fa 17-8 (tempo Mencarelli che prova Dall’Igna e Chausheva per Orro e Piani sul 18-9). Bartsch a muro prova a caricare le farfalle (18-12), ma De Kruijf a muro fa 20-12. Nel finale Santarelli fa entrare ancora Cella e Hill e l’Imoco amministra senza problemi il vantaggio (25-17).

A tabellino: Hill e De Kruijf 5, Piani 4

Terzo set: i muri di Conegliano fanno male (4-1), De Kruijf spadroneggia al centro (5-1 dentro Chausheva per Bartsch); Bricio in pipe fa 6-1 (tempo Mencarelli), poi Piani trova cambiopalla (6-2); l’Imoco è ancora padrona del gioco e De Kruijf passa due volte fino al 10-4. Il muro di Danesi fa chiamare time-out alla UYBA (12-5), il servizio di Bricio propizia il 14-6 (dentro Bartsch e Wilhite per Gennari e Chausheva) il 16-6 e il 17-6. Nel finale Santarelli fa turnover inserendo Bechis, Lee e Cella e l’Imoco, come nei parziali precedenti, chiude veloce. Nicoletti tira la bomba del 19-9, Lee affonda il 20-10 e per le farfalle è notte fonda. Finisce 25-17 (ultimo punto di Elisa Cella).

Il tabellino 

Imoco Volley Conegliano – Unet E-Work Busto Arsizio 3-0 (25-19, 25-17, 25-17)

Imoco Conegliano: Bricio 15, Fiori, Lee 2, De Kruijf 11, Cella 2, Melandri ne, De Gennaro (L), Danesi 10, Wolosz 2, Hill 8, Nicoletti 5, Bechis. All. Santarelli, 2° Simone. Battute vincenti 7, errate 7. Muri: 11.

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 11, Stufi 5, Spirito (L), Gennari 4, Dall’Igna, Orro, Wilhite 6, Diouf ne, Bartsch 4, Berti ne, Negretti, Botezat 6, Chausheva 1. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 2, errate 11. Muri: 6.

Arbitri: Frapiccini – Feriozzi

Spettatori: 4230 (100 da Busto Arsizio)

Orro: “Loro sono state molto brave a muro, noi abbiamo avuto molto difficoltà a passare in attacco e il nostro muro difesa non ha funzionato, sono cadute troppe palle. L’assenza di Diouf non deve essere un alibi: dobbiamo giocare di squadra, aiutarci a vicenda e cercare di vincere. A Bologna sarà durissima, ma noi dobbiamo cambiare qualcosa, altrimenti con Conegliano finisce in questo modo”.

Bechis: “Sono contenta di essere tornata in campo con la maglia di Conegliano, in casa e con una vittoria. E’ stata una gara veloce, in cui siamo riuscite ad imporre da subito il nostro gioco. La UYBA non è riuscita a star dietro alla nostra velocità e al nostro ritmo”.

(Fonte: comunicato stampa)

Il Club Italia parte col piede giusto: tre punti...

Il Club Italia CRAI porta a casa l'intera posta contro l'Exacer Montale. Si rivede in campo Tai Aguero dopo l'infortunio

Vincono le grandi, ma senza incantare. Il primo big...

Prima giornata di Serie A1 femminile tra conferme e sorprese. Monza convince nel big match con Busto Arsizio

Un’altra finale tra Lube e Sir. Padova e Ravenna...

Saranno ancora le grandi rivali Lube Civitanova e Sir Safety Conad Perugia a giocare la finale di Supercoppa. Tutti i risultati del weekend

Vince Modena, ma in finale va Perugia: al PalaPanini...

La Sir Safety Conad Perugia rischia grosso a Modena, annullando due match point, ma conquista i due set che valgono la finale di Supercoppa
Agosto

Settembre 2020

Ottobre
L
M
M
G
V
S
D
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
1
2
3
4
Eventi di Settembre

1

Eventi di Settembre

2

Eventi di Settembre

3

Nessun evento
Eventi di Settembre

4

Nessun evento
Eventi di Settembre

5

Eventi di Settembre

6

Eventi di Settembre

7

Eventi di Settembre

8

Nessun evento
Eventi di Settembre

9

Eventi di Settembre

10

Nessun evento
Eventi di Settembre

11

Nessun evento
Eventi di Settembre

12

Eventi di Settembre

13

Eventi di Settembre

14

Nessun evento
Eventi di Settembre

15

Nessun evento
Eventi di Settembre

16

Nessun evento
Eventi di Settembre

17

Nessun evento
Eventi di Settembre

18

Nessun evento
Eventi di Settembre

19

Eventi di Settembre

20

Eventi di Settembre

21

Nessun evento
Eventi di Settembre

22

Eventi di Settembre

23

Eventi di Settembre

24

Nessun evento
Eventi di Settembre

25

Eventi di Settembre

26

Eventi di Settembre

27

Eventi di Settembre

28

Nessun evento
Eventi di Settembre

29

Nessun evento
Eventi di Settembre

30

Nessun evento