Home Palla al centro Finalmente i Play Off: grande spettacolo su tutti i campi

Finalmente i Play Off: grande spettacolo su tutti i campi

Di Paolo Cozzi

Finalmente sono scattati i play off di SuperLega con il turno dei quarti di finale, dove, a parte la vittoria netta di Civitanova su una Piacenza mai in partita, quello che colpisce è l’equilibrio dei restanti match, anche se alla fine il fattore campo premia le squadre meglio classificate in Regular Season. Grande spettacolo su tutti i campi con una buona affluenza di pubblico e giocatori pronti alla lotta!

La prima a portarsi sull’1-0 nella serie è Perugia, che però per quasi due set è messa all’angolo da una precisa e tenace Ravenna, decisa a vendere cara la pelle e non passare per vittima sacrificale designata.

Un po’ più di cinismo e Ravenna avrebbe potuto issarsi sul 2-0. E allora si che Perugia rischiava di diventare una polveriera!!! Ma l’ingresso di bomber Atanasijevic e l’abitudine a giocare punti e palloni chiave ha permesso ai ragazzi di Bernardi di rimettere la nave sulla giusta rotta. Decisivo non solo l’attacco, ma i 13 muri a 3 per i padroni di casa che portano in doppia cifra tutti e cinque gli attaccanti anche se spesso sono le difese volanti e le ricezioni a tutto campo di Colaci a creare occasioni d’oro ben capitalizzate da De Cecco & soci.
Per Ravenna prestazione monstre in battuta con ben 11 ace che mettono  pressione ai perugini con il solito Buchegger e un Marechal versione Superman. Unico rammarico i 13 errori in attacco e la scarsa verve di Poglajen perché il colpaccio era davvero ad un passo. Vedremo se riusciranno a ricaricare le batterie e a sfruttare l’effetto Pala de Andrè in gara 2.

Tutto agevole per Civitanova nel quarto che invece mi aspettavo molto più combattuto e a “rischio”. L’attacco stenta da ambedue le parti, ben limitato da muro e difesa, ma anche qui a fare la differenza sono gli 11 muri di squadra e il minor numero di errori gratuiti. In una gara dove i centrali si vedono poco i due alzatori si affidano alle loro bocche da fuoco laterali, ma a questo giro Baranowicz non riesce ad innescare le micce di Clevenot e Fei. Sembrerebbe già in discesa il turno per Civitanova, ma mai sottovalutare la squadra dei vecchietti volanti di Piacenza!

A Modena va in scena l’ennesimo tie break fra due squadre rallentate a febbraio da vari infortuni ma pronte ad andare all’attacco senza tanti fronzoli. Per la squadra di Giani (a proposito,un abbraccio grande al Giangio per il grave lutto che lo ha colpito in settimana) il muro regala certezze e l’attacco fornisce numeri importanti, ma è ancora una volta la ricezione a essere il tassello mancante per la vittoria finale. Peccato perché un Aziz e un Cebulj così performanti, autori di 53 punti in due, meritavano sorte migliore.
Grande spavento per i canarini, che come sempre nei momenti caldi si appoggiano al loro golden boy francese, autore di 26 punti e di una ottima prova in tutti i fondamentali. Bene in attacco il giovane Argenta, ma forse Bruno nel gestirlo lo fa attaccare fin troppo poco.

Partita dai due volti a Trento, dove i padroni di casa sembrano poter chiudere facilmente  la partita in tre set e invece si salvano dalle tetre paludi della sconfitta in un tie break dalle tante emozioni. Ancora una volta è Kovacevic a togliere le castagne dal fuoco ai trentini, ben supportato da Giannelli, oggi veloce e preciso nello smistare palloni. Per i ragazzi di Grbic, bravi a crederci e a riacciuffare la partita nel terzo set, una prestazione altalenante condita da tanti ace e buoni numeri in attacco, ma anche da tanti errori gratuiti e poca presenza a muro, dove spiccano errori grossolani sulla gestione delle palle alte che dovranno essere rivisti in settimana (su palla alta e muro a tre la parallela… va chiusa!!!)

Nadia Rossi confermata alla Pallavolo Don Colleoni

"Mi aspetto un anno di duro lavoro ma anche di grandi soddisfazioni da raggiungere tutte insieme.”

Il libero cuneese Alice Gay completa il roster della...

Il libero cuneese Alice Gay, sarà la vice Zannoni: «Lavorerò duramente per realizzare il sogno dell'esordio in A1con la maglia di Cuneo».

La palleggiatrice Chiara Varcasia è il nuovo innesto della...

La giovane palleggiatrice calabrese costituirà, insieme alla già ufficializzata Alice Pezzotti, la cabina di regia del gioco del sestetto catanese.

Ufficiale, la slovena Darja Erzen è la nuova opposta...

“Ho accettato con grande voglia di far bene la proposta del Soverato; per me venire a giocare in Italia è molto importante, perché la pallavolo è di alto livello"
Giugno

Luglio 2020

Agosto
L
M
M
G
V
S
D
29
30
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
Eventi di Luglio

1

Nessun evento
Eventi di Luglio

2

Nessun evento
Eventi di Luglio

3

Nessun evento
Eventi di Luglio

4

Nessun evento
Eventi di Luglio

5

Nessun evento
Eventi di Luglio

6

Nessun evento
Eventi di Luglio

7

Nessun evento
Eventi di Luglio

8

Nessun evento
Eventi di Luglio

9

Nessun evento
Eventi di Luglio

10

Nessun evento
Eventi di Luglio

11

Nessun evento
Eventi di Luglio

12

Nessun evento
Eventi di Luglio

13

Nessun evento
Eventi di Luglio

14

Nessun evento
Eventi di Luglio

15

Nessun evento
Eventi di Luglio

16

Nessun evento
Eventi di Luglio

17

Nessun evento
Eventi di Luglio

18

Nessun evento
Eventi di Luglio

19

Nessun evento
Eventi di Luglio

20

Nessun evento
Eventi di Luglio

21

Nessun evento
Eventi di Luglio

22

Nessun evento
Eventi di Luglio

23

Nessun evento
Eventi di Luglio

24

Nessun evento
Eventi di Luglio

25

Nessun evento
Eventi di Luglio

26

Nessun evento
Eventi di Luglio

27

Nessun evento
Eventi di Luglio

28

Nessun evento
Eventi di Luglio

29

Nessun evento
Eventi di Luglio

30

Nessun evento
Eventi di Luglio

31

Nessun evento