Finale Play Off Scudetto Femminile: Novara vince lo Scudetto!

154
FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Dopo cinque finali perse l’Igor Gorgonzola Novara conquista il primo storico Scudetto in Gara 4 con una grande prestazione di tutto il gruppo. Modena sconfitta 3-0 davanti ad un PalaPanini sold out. Piemontesi che hanno sempre dominato sul campo e in tutti i fondamentali e non hanno concesso quasi nulla alle avversarie vincendo tutti i tre parziali con un bel vantaggio. Liu Jo che esce comunque a testa alta da questo campionato dopo una stagione di alti e bassi, approdando in Finale contro ogni aspettativa. Novara che può adesso può festeggiare una grande impresa.

1° Set: Sostanziale equilibrio in avvio di partita con Novara che si affida spesso al suo opposto Barun che sigla i primi tre punti piemontesi (2-3). Modena invece che trova in Brakocevic la propria arma in più. Si va avanti punto a punto sino al 12-12 ma l’errore di Ferretti e l’attacco e il muro di Barun portano a +3 le ospiti (12-15) con Marco Gaspari costretto ad interrompere subito il gioco. Al rientro in campo la Liu Jo si riporta sotto con grandi difese fino ad impattare la situazione sul 17-17 grazie all’ace di Brakocevic. L’Igor, però, è brava a tornare avanti con un gioco più ordinato e grazie ad un muro che tocca molti palloni in attacco (19-22). Gioco che permette a Piccinini e compagne di chiudere sul 20-25 il primo set con un attacco di Barun.

2° Set: Anche in questo secondo parziale Novara sembra averne di più rispetto alle avversarie che al contrario sbagliano molto e sono poco precise (5-7). Sale in cattedra Celeste Plak e porta le proprie compagne sul +4 (6-10), ma la reazione d’orgoglio della Liu Jo non si fa attendere molto, e con due muri consecutivi prima di Ferretti e poi di Belien e l’attacco out di Piccinini si riportano sotto a -1 (9-10). L’Igor Gorgonzola però non ci sta e punto dopo punto crea un solco profondo tra se e l’avversario difficile da recuperare nella parte centrale del set. Chirichella a muro fa disastri, Plak e Piccinini in attacco sono inarrestabili, Bonifacio ricomincia a martellare dal centro: e in men che non si dica la squadra di Fenoglio chiude anche questo parziale sul 17-25 con un muro granitico proprio di Plak.

3° Set: La Liu Jo Nordmeccanica parte con un altro piglio questo terzo game consapevole che ora o mai più! Ferretti e compagne infatti si portano subito sul 5-1 imponendo il proprio gioco, ma dall’altra parte della rete c’è una formazione approdata a Modena non per fare da comparsa ma per giocarsela tutto e per tutto e portarsi a casa lo scudetto. Il punteggio, infatti, recita 9-13 per le igorine che ora ci credono sempre di più. Novara è inarrestabile e allunga ulteriormente il vantaggio, portandosi sul 14-21 grazie ad un turno al servizio velenoso di Barun. La curva dell’Igor inizia ad incitare le proprie beniamine e ad alzarsi in piedi. Le ragazze di Fenoglio non deludono i propri tifosi e chiudono set (17-25 muro Plak) e partita sullo 0-3 e conquistano così il primo storico scudetto per l’Igor Gorgonzola Novara!

LIU JO NORDMECCANICA MODENA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (20-25, 17-25, 17-25)

LIU JO NORDMECCANICA MODENA: Brakocevic Canzian 7, Belien 6, Heyrman 9, Leonardi (L), Marcon, Bosetti 7, Ferretti 2, Petrucci, Ozsoy 9, Bianchini. Non entrate Valeriano, Garzaro. All. Gaspari.

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Alberti, Plak 13, Donà 1, Bonifacio 5, Chirichella 12, Sansonna (L), Piccinini 4, Dijkema 4, Zannoni, Barun-susnjar 18. Non entrate Cambi, Pietersen, Barcellini. All. Fenoglio.

ARBITRI: Puecher, La Micela. NOTE – Spettatori 5000, durata set: 31′, 24′, 26′; tot: 81′.

MVP: Barun