Europeo Under 19 Maschile: Buona la prima per gli Azzurri

218
Photo by CEV

Nel Campionato Europeo Under 19 maschile inizia con una vittoria l’avventura della nazionale italiana che nel match d’esordio ha battuto 3-2 (24-26, 25-15, 25-16, 19-25, 15-13) la Bulgaria. Una partita dai due volti quella dei ragazzi di Mario Barbiero che hanno impiegato un set per prendere le misure ai bulgari. Dopo la frazione d’apertura, persa ai vantaggi, Maccabruni e compagni infatti hanno cambiato marcia dominando gli avversari sia nel secondo che nel terzo set. Al momento di chiudere la gara, però, gli azzurrini hanno subito la reazione della squadra avversaria che ha vinto di forza il quarto parziale. L’inizio di tie-break ha fatto temere il peggio, ma l’under 19 azzurra ha trovato la forza di reagire, conquistando un importantissimo successo.

La partita: Nel match serale come formazione iniziale il tecnico azzurro ha schierato Maccabruni in palleggio, opposto Cantagalli, schiacciatori Gardini e Lavia, centrali Cortesia e Gargiulo, libero Federici.
Buono l’avvio dell’Italia che mette in difficoltà la Bulgaria, dando la sensazione di poter allungare con Cantagalli in evidenza. Gli avversari, però, replicano con una serie di battute che creano problemi alla ricezione azzurra, riportando in parità le cose. Dopo un lungo botta e risposta, la Bulgaria rompe l’equilibrio e riesce ad arrivare per prima al set point, chiudendo alla seconda occasione (24-26).
Molto diverso è l’andamento del secondo parziale con l’Italia che parte lanciata e stacca nettamente la squadra biancoverde. Un ispirato Lavia guida l’attacco azzurro che va a segno a ripetizione, mentre i bulgari non riescono a replicare e sono costretti a cedere (15-25).
Simile il copione del terzo set, l’Italia spinge a tutta e i bulgari scivolano pesantemente indietro. Una volta al comando i ragazzi di Barbiero non accennano a rallentare e s’impongono di forza (25-16).
Sotto 2-1 la Bulgaria cerca di riaprire i giochi e con una buona serie di battute tenta l’allungo. In un primo momento Gardini e compagni riescono a recuperare, ma con un nuovo break i biancoverdi si riportano al comando. L’attacco italiano viene arginato dal muro della Bulgaria, che così si aggiudica il set (19-25).
I bulgari provano a staccarsi subito anche nel tie-break, ma nel momento di maggior difficoltà la squadra azzurra risponde di carattere e ristabilisce la parità. Il set si accende e le due squadre si rispondono colpo su colpo sino al break decisivo firmato dall’Italia (15-13).

Questa sera la formazione tricolore tornerà in campo sempre alle ore 20.30  per affrontare in uno scontro importantissimo la Polonia che oggi ha ceduto 2-3 alla Russia. In testa alla classifica della Pool 1 si trova il Belgio che ha superato i padroni di casa ungheresi 3-0.

RISULTATI E CLASSIFICHE  –
Pool I (Gyor): Polonia-Russia 2-3 (25-23, 23-25, 19-25, 25-16, 15-17), Ungheria-Belgio 0-3 (21-25, 19-25, 23-25), Bulgaria-Italia 2-3 (26-24, 15-25, 16-25, 25-19, 13-15). Classifica: Belgio 3p, Italia e Russia 1V 2p, Bulgaria e Polonia 0V 1p, Ungheria 0V 0p.
Pool II (Puchov): Rep. Ceca-Turchia 3-1 (22-25, 25-18, 25-16, 25-16), Slovacchia-Francia 1-3 (23-25, 25-23, 19-25, 15-25), Finlandia-Romania 3-0 (25-20, 25-13, 25-17). Classifica: Finlandia, Francia e Rep. Ceca 1V 3p, Turchia, Slovacchia e Romania 0V 0p.


BULGARIA – ITALIA 2-3 (26-24, 15-25, 16-25, 25-19, 13-15)

BULGARIA: Petrov 18, Dimitrov 9, Pankov 11, Asparuhov 18, Shojkov 2, Nechev 1. Libero: Topuzliev. Dimov 2, Kostov (L), Vasilev 15, Ivanov 1, Slavichov 2. All. Georgiev.

ITALIA: Gardini 12, Maccabruni 2, Cortesia 15, Lavia 24, Cantagalli 19, Gargiulo 10. Libero: Federici. Recine, Motzo 1, Sperotto. N.e: Panciocco e Bussolari. All. Barbiero.

Arbitri: Grabovsky e Hoger.