Davide Mazzanti: “Troppo nervose e poco lucide, poi abbiamo ritrovato il coraggio” (VIDEO)

563
Foto Volleyball World

Di Redazione

Una partita difficilissima da analizzare quella tra Italia e Belgio, portata a casa dalle azzurre con un 3-1 che di sicuro non basta a fotografare l’andamento dell’incontro. Ma gli allenatori sono lì anche per questo, e quindi l’arduo compito nel dopopartita spetta al CT Davide Mazzanti: “È stata una gara pienissima di emozioni – commenta – noi ci siamo innervositi per il fatto di non riuscire ad avere un cambio palla fluido, e perché anche quando mettevamo in difficoltà il Belgio con la battuta subivamo ugualmente il loro attacco di palla alta. Queste due cose ci hanno fatto perdere la pazienza nei primi set e questo non ci ha permesso di essere lucidi e migliorare“.

Poi la partita è un po’ cambiata: “Pian piano siamo cresciuti in fase break – continua il CT – mentre il nostro cambio palla si è visto solo nella seconda parte della partita, in cui siamo riuscite a fare qualcosa di più con i centrali e abbiamo allargato un po’ il fronte d’attacco; credo che quella sia stata la chiave“. Ciò non ha evitato due finali di set che hanno messo a dura prova le coronarie dei tifosi: “Ci sono stati momenti in cui abbiamo perso lucidità – ammette Mazzanti – e, non essendo tranquille, ci bastava poco per perdere la qualità che di solito abbiamo. Una volta nel punto a punto, però, abbiamo recuperato quel coraggio che ci appartiene. Tante scelte coraggiose, sia in alzata che nei colpi d’attacco, ci hanno permesso di stare davanti“.

Ora la nazionale rallenterà un po’ il ritmo, giocando “solo” due partite da qui a domenica 2 ottobre, contro Kenya e Olanda: “Sarà un momento per studiare gli altri – conclude il CT – ma anche per riguardare noi stessi. Dobbiamo rivedere le cose che abbiamo fatto bene e quelle che non sono andate in queste prime partite“.