Cisterna-Pazardzhik: le parole dei due coach Soli e Placì prima dell’allenamento congiunto

73
foto Top Volley Cisterna

Di Redazione

Pallavolo di alto livello giovedì 15 settembre al Palasport di Cisterna nell’allenamento congiunto tra la Top Volley e l’Hebar Pazardzhik. Squadre in campo dalle 19, i ragazzi di coach Fabio Soli sono chiamati ad affrontare un test match dove si alza l’asticella del livello tecnico contra la squadra che quest’anno si è laureata Campione di Bulgaria, ha vinto la Coppa e la Supercoppa. Un triplete targato Camillo Placì, vecchia conoscenza del campionato di Superlega italiana. 

Placì nella stagione 2015/2016 ha allenato la Top Volley in cui giocavano anche Viktor Yosifov e Simon Hirsch oggi in forza all’Hebar e come assistente allenatore c’era l’attuale secondo di Placì, l’argentino Martin Blanco Costa. Ingresso libero al Palasport di via delle province, per assistere ad un allenamento di respiro internazionale. Cisterna ospita uno delle squadre che sarà protagonista della prossima Cev Champions League.

Fabio Soli (Top Volley Cisterna): “Si alza il livello e nell’organizzazione delle amichevoli di prestagione l’intenzione era proprio quella di cercare avversari per poterci mettere alla prova e affrontare test che ci possano mettere in difficoltà. Credo che affrontare i campioni del campionato bulgaro sia un buon test per noi, per vedere a che punto siamo, abbiamo bisogno di queste partite per metterci alla prova e con i ragazzi abbiamo condiviso questa necessità e vogliamo entrare in campo mettendo in atto tutte le cose che stiamo provando in questo momento, approfittando appunto del valore dell’avversario”.

Con Camillo ho avuto il piacere di lavorare nella mia prima parte di carriera come assistente allenatore; è un uomo e un allenatore di grande esperienza che sa quello che vuole dalle sue squadre e questo ci permette di andare in campo con l’idea di trovarci di fronte una squadra organizzata, che sa metterti in difficoltà. È quello di cui abbiamo bisogno noi in questo momento”.

Camillo Placì (Hebar Pazardzhik): “Abbiamo fatto il triplete vincendo tutte le partite nelle competizioni nazionali. Qualcosa di straordinario, è difficile vincerle tutte e tre, senza perdere è ancora più complicato. Anche in Europa siamo andati bene, ci siamo piazzati noni in Champions League. Ci hanno penalizzato per una sconfitta a tavolino per via del Covid, altrimenti c’era anche la possibilità di andare avanti tra le migliori squadre”.

Ho scelto nuovamente di tornare in Italia, l’anno scorso abbiamo fatto una settimana di lavoro a Verona e per me è stata un’esperienza molto positiva. Quest’anno mi sono sentito con Candido Grande, con il quale ho un ottimo rapporto così abbiamo concordato di fare quattro giorni qui a Cisterna. Cisterna è una squadra per noi impegnativa, perché il livello della Superlega italiana è più alto rispetto a quella bulgara”.

L’inizio della Champions League per noi è fissato al 5 ottobre e ci servivano delle partite un po’ più toste da fare fuori dalla polveriera. Tra l’altro giocheremo anche questo torneo a Gubbio la prossima settimana dove ci saranno Cisterna, Taranto e Siena. Ritorno molto volentieri in terra pontina perché mi sono trovato bene, ho lavorato tanto nella Top Volley, ho dei bei ricordi, facemmo un ottimo campionato con tanti giovani in rosa. Anche in coppa trovammo sulla nostra strada una Lube fortissima che quell’anno vinse anche lo scudetto, però raggiungemmo tutti gli obiettivi preventivati”.

Botteghini aperti anche questa settimana per sottoscrivere l’abbonamento stagionale ed assistere agli incontri casalinghi della Top Volley nel campionato di Superlega nazionale. I tagliandi si possono acquistare al Palazzetto dello Sport, tutti i giorni, fino a sabato, dalle 16 alle 20.

(fonte: Comunicato stampa)