CEV Cup: le farfalle si giocano la finale al PalaYamamay

168
Foto Ufficio Stampa UYBA

Si trasferisce al PalaYamamay la semifinale tutta italiana di CEV Volleyball Cup. Sabato sera, con inizio alle 20.30, Unet Yamamay Busto Arsizio e Pomì Casalmaggiore si affronteranno nella gara di ritorno per stabilire chi sarà la rappresentante della Serie A nell’atto finale della competizione continentale. Il punto di partenza è il prezioso 3-0 che le farfalle di Marco Mencarelli hanno ricavato dalla trasferta al PalaRadi di Cremona: in base al regolamento europeo, le bustocche dovranno conquistare altri due set per passare aritmeticamente il turno, mentre alle casalasche di Gianni Caprara servirà necessariamente una vittoria per 3-0 o 3-1 per acciuffare il set di spareggio ai 15.
Le biancorosse vivono un momento decisamente positivo, fatto di tre affermazioni nell’ultima settimana: dopo il 3-1 sull’Igor Gorgonzola Novara nell’ultima di Regular Season, sono giunte appunto il 3-0 a Cremona e infine il 3-1 esterno a Monza nell’andata degli ottavi di finale dei Play Off Samsung Gear Volley Cup. I tre successi acquisiscono ancor più valore alla luce dei problemi fisici che attraversano il roster: Valentina Diouf ha saltato due delle ultime tre partite a causa di un fastidio al ginocchio, Giulia Pisani è fuori causa da tempo, mentre Valentina Fiorin e Beatrice Berti sono uscite malconce dall’incontro di giovedì sera con il Saugella Team.

Le casalasche invece partiranno per Busto Arsizio con la volontà di riscattare una settimana difficile, cominciata con il ko (a dir la verità ininfluente) di Montichiari in Campionato e proseguita appunto con la battuta d’arresto interna nella semifinale di andata. Se c’è un motivo per sorridere che riguarda l’opposta Samanta Fabris – reduce dall’operazione al ginocchio ma pronta al rientro in campo, se non da titolare perlomeno a partita in corso – coach Caprara deve fare i conti con il problema accusato da Carli Lloyd in allenamento. Nel caso in cui la palleggiatrice statunitense sia obbligata a dare forfait, la regia sarà affidata alla 19enne Klara Peric.