100 atleti in cerca di un futuro nel mondo del lavoro con Match Point

74
Foto AIP

Di Redazione

Il “dopo-carriera” degli atleti è al centro del progetto Match Point, presentato lunedì scorso al Palazzo del Lavoro di Milano: per la prima volta quattro associazioni di categoria degli sportivi, tra cui AIP – Associazione Italiana Pallavolisti, scendono in campo insieme per aiutare gli atleti a costruirsi una carriera professionale “oltre lo sport”.

Nel loro percorso sportivo, infatti, gli atleti sviluppano una serie di competenze e capacità che si rivelano essere tra le skills più ricercate dalle aziende del cosiddetto “mondo del lavoro tradizionale”. Tuttavia, pochi di loro riescono a metterle a frutto: una ricerca condotta dall’Associazione Italiana Calciatori rivela che solo il 7% degli ex calciatori trova lavoro nel mondo dello sport.

Questo il contesto in cui nasce la collaborazione tra Gi Group, la prima agenzia per il lavoro a capitale italiano, Intoo, società di Gi Group Holding specializzata nella transizione e sviluppo di carriera, e le associazioni di categoria degli sportivi (Associazione Italiana Calciatori, Associazione Italiana Pallavolisti, Associazione Italiana Rugbysti e Giocatori Italiani Basket Associati) che ha portato a Match Point. All’evento di lancio erano presenti anche circa 100 atleti e atlete, che, oltre a conoscere l’iniziativa, si sono potuti iscrivere ai percorsi personalizzati di orientamento che, a partire dal bilancio delle competenze, li accompagneranno nella definizione di un proprio progetto professionale nel mondo del lavoro tradizionale.

Nel corso della mattinata sono intervenuti: Zoltan Daghero, Managing Director di Gi Group; Cetti Galante, AD di Intoo; Pasquale Gravina, Strategic Selling Director di Gi Group Holding (oltre che ex campione della nazionale azzurra); Giada Donati, Central Delivery Senior Manager di Gi Group; Alessandra Giordano, Employability Director di Intoo, oltre ai rappresentanti di AIP, AIC, AIR, GIBA.

Inoltre, molto apprezzato il momento di confronto con 3 esponenti aziendali: Emiliano Maria Cappuccitti (HR Director Coca-Cola HBC Italia), Gianfranco Chimirri (Global HR Director Unilever Food Solutions) e Mattia Menin (Managing Director HR DHL Express Italia) che hanno dato utili consigli agli atleti e ex atleti in sala partendo da come valorizzare al meglio quanto imparato nel corso della loro carriera sportiva.

(fonte: Comunicato stampa)