Russia maschile: Camillo Placì pensa al ritorno in Italia

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Foto Fakel Novy Urengoy

Di Redazione

In Russia la decisione sulla chiusura della stagione non è ancora definitiva, ma dopo la sospensione di tutti i campionati molti club stanno lasciando liberi i rispettivi stranieri. Non fa eccezione il Fakel Novy Urengoy, che ha salutato lo statunitense Erik Shoji e l’ungherese Christian Padar.

Per quanto riguarda lo staff del club, l’italiano Francesco Cadeddu è già rientrato in patria, così come l’argentino Martin Blanco Costa. Un altro nostro connazionale, il primo allenatore Camillo Placì, rimane per il momento in Russia: il direttore generale della squadra, Nikolai Kapranov, ha dichiarato però a RIA Novosti che il tecnico italiano “sta valutando la possibilità di lasciare il paese“.

Placì – ha spiegato Kapranov – voleva attendere le notizie sulla conclusione definitiva del campionato, ma la decisione si sta facendo attendere. Proveremo quindi a farlo arrivare a casa“. Al momento tutti i voli dalla Russia verso l’estero sono sospesi a causa dell’emergenza coronavirus, con pochissime eccezioni.

(fonte: RIA Novosti)
LEAD_Alfapaint_istit