FIPAV Lazio, nella prima settimana del Volley Scuola-Trofeo Acea protagonisti gli istituti Via Salvini e Via dei Papareschi

LEAD_BASE_ALD
Foto FIPAV Lazio

Di Redazione

Si è conclusa la prima settimana del Volley Scuola-Trofeo Acea. Da lunedì 17 a venerdì 21 febbraio si sono giocate ben 49 partite nelle categorie Junior (massimo 2 tesserati in campo) e Open (nessun limite), maschili e femminili. Tra le protagoniste di questa 27a edizione ci sono sicuramente il Via dei Papareschi e il Via Salvini, istituti che detengono un record: sono gli unici istituti a partecipare con almeno una squadra in tutti e 4 i tabelloni dell’edizione 2020. Il Volley Scuola, organizzato dalla FIPAV Lazio con ACEA, coinvolge quasi tutte le scuole superiori di Roma e provincia, per un torneo di pallavolo, beach volley e sitting volley che va da febbraio a maggio. È patrocinato da MIUR, Regione Lazio, Città Metropolitana, Roma Capitale, Istituto per il Credito Sportivo, CONI, CIP e  Associazione per Franco Favretto. Quest’anno sono previsti dei seminari nelle scuole sul tema dell’alimentazione in sinergia con la FAO, per l’obiettivo #FameZero, ed è stata lanciata una partnership culturale con l’Unversità Telematica San Raffaele.

In 5 giorni il Via Salvini ha collezionato 2 vittorie e 1 sconfitta. I successi sono arrivati nello Junior femminile (0-3 contro il Cristo Re) e nello Junior maschile (1-2 contro il Giulio Cesare), mentre nella categoria più competitiva al femminile è arrivato un ko in tre set contro il sorprendente Pasteur.  “Ci tenevamo a giocare questa edizione del Volley Scuola-Trofeo Acea al meglio delle nostre possibilità – ci ha raccontato il professore Antonio Luigi Tonti – siamo in campioni in carica nello Junior (battuto in finale il Via Silvestri ndr) e vorremmo confermarci al top. Però voglio che prima di ogni ambizione i ragazzi si divertano. Il Volley Scuola è un momento di svago importante per alleviare lo stress dello studio”. Il Salvini si struttura in tre differenti sedi – liceo classico, liceo scientifico e polo tecnologico, il preside è Roberto Gueli – ed è uno degli istituti più grandi del Lazio, con 2500 studenti. Le formazioni che lo rappresentano al Volley Scuola sono come delle Nazionali d’istituto. “Nelle 4 squadre coinvolgo almeno 70 giovani. Io sono uno che ha sempre creduto nei giovani. Vederli sorridere mi riempie di gioia” ha concluso il prof. Tra i suoi punti fermi ci sono ragazzi di grande qualità come Raimondi, Catinelli e Ammoniaci.

Che storia anche quella del Via dei Papareschi guidato dalla preside Marina Rossi. L’istituto che gioca in via delle Vigne si prepara a vivere un’annata di pallavolo memorabile. Ce ne ha parlato la docente Paola Minocchi. “Che orgoglio poter dire: siamo al gran completo. Nella nostra scuola crediamo nello sport, e nella pallavolo in particolare, come veicolo per coinvolgere gli studenti e proporre loro un corretto stile di vita incentrato sul benessere. Il Volley è il mio mondo e non vedevo l’ora che iniziasse nuovamente il torneo della FIPAV Lazio per proporre questa esperienza che io definisco entusiasmante”. Il Papareschi, uno degli istituti a credere maggiormente nello sviluppo e nella promozione del Sitting Volley per includere atleti normodotati e diversamente abili, ha esordito con una sconfitta (3-0) contro il Via Silvestri nell’Open maschile. Nei prossimi giorni scenderà in campo anche nel maschile e nelle due categorie dello Junior. “Porto avanti questa attività in sinergia con la collega Cinzia Farina – ha aggiunto Minocchipensate, io e lei abbiamo studiato insieme all’ISEF e dopo 30 anni ci siamo ritrovate a insegnare nella stessa scuola”.  

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit